Oppo presenta la sua Hyper Boost Technology: velocità e fluidità le parole d’ordine (foto) (aggiornato)

Vincenzo Ronca -

Qualche giorno fa vi abbiamo anticipato l’ultima novità che Oppo stava per svelare ed oggi è stata presentata ufficialmente la Hyper Boost Technology. Si tratta di novità di tipo software, simile per concezione alla GPU Turbo di Huawei ma che agisce su tutti gli aspetti del sistema operativo.

Questa nuova tecnologia prevede il rilevamento e riconoscimento dei diversi tipi di utilizzo dello smartphone da parte dell’utente nei diversi scenari possibili, col fine di ottimizzare la gestione delle risorse e dei consumi energetici. La Hyper Boost Technology agirà su tre livelli:

  • Sistema, dove ottimizzerà le risorse hardware sia sulle piattaforme Qualcomm che sulle MediaTek, promettendo di ridurre sensibilmente il tempo di caricamento delle app di circa il 30%
  • Giochi, per il quale Hyper Boost mira ad offrire un’esperienza di gioco senza compromessi ed a gestire in modo intelligente il traffico dati su rete Wi-Fi e mobile
  • App, per il quale l’ottimizzazione prevede fino a 39 diversi scenari di utilizzo per ottimizzare le performance

LEGGI ANCHE: Alcatel 1X, la recensione

A corredo dell’annuncio della nuova Hyper Boost Technology, Oppo ha comunicato che questa tecnologia arriverà sicuramente sui dispositivi della serie R17. Vi aggiorneremo su eventuali ulteriori dettagli in questo senso.

Aggiornamento16/10/2018 ore 16:47

Torniamo ad aggiornarvi sulla Hyper Boost Technology di Oppo perché l’azienda ha comunicato i dispositivi che la riceveranno. I primi ad assaggiare la novità software di Oppo saranno, come anticipato alla sua presentazione, gli smartphone R17 ed R17 Pro, i quali la stanno già ricevendo in Cina grazie all’aggiornamento rilasciato con la ColorOS 5.2.1.

Entro la fine di ottobre sarà la volta di Oppo Find X ed entro novembre quella di Oppo R11, R11 Plus, R11s, R11s Plus, A83 e A1. A dicembre la Hyper Boost Technology arriverà per Oppo R9s, R15, R15 Dream Mirror Edition, A5, A79 e A73, mentre Oppo R9s Plus, A77 e A3 dovranno attendere il prossimo anno.

Le tempistiche riportate si riferiscono al rilascio della ColorOS 5.2.1 ai dispositivi venduti nel mercato cinese: non sappiamo con quale ritardo avverrà il rilascio per quelli venduti nel nostro mercato. Su quest’ultimo punto torneremo ad aggiornarvi appena emergeranno ulteriori dettagli.

Via: Fone Arena, Gizmochina