Interagire con Tasker tramite Google Now e Google Assistant: ecco le opzioni (ed una è italiana) (video)

Andrea Centorrino

Le potenzialità degli assistenti vocali sono sempre maggiori, complice anche l’aumento di funzionalità degli smartphone e la diffusione di elettrodomestici e dispositivi controllabili tramite essi. Purtroppo, vista la ridotta incidenza dell’italiano (lingua) nel mondo, i produttori spesso tardano ad aggiungere comandi nel nostro idioma: arriva dunque il momento, per l’utente smanettone, di crearseli da solo.

In questa attività viene certamente in aiuto Tasker, grazie a due plugin che hanno conosciuto larga diffusione: Tasker Now, dello sviluppatore italiano Marco Stornelli, e AutoVoice, del sempre prolifico João Dias (già autore di Join). La prima è stata aggiornata ieri alla versione 6.00, introducendo il supporto a Google Assistant, mentre la seconda, un mese fa, ha introdotto il supporto sia ad Assistant (sia su smartphone che su Google Home), che ad API.AI per l’interpretazione di comandi in linguaggio naturale.

API.AI è una società recentemente acquisita da Google: creando dei webhook (degli “appigli” a cui possono collegarsi servizi esterni), AutoVoice potrà interpretare diverse varianti di un singolo comando, senza dover necessariamente specificare tutte le varianti (e questo non vale solo per singole parole ed i loro sinonimi, ma per intere frasi con lo stesso significato).

LEGGI ANCHE: Ecco le prime immagini dell’interfaccia in Material Design di Tasker

Spesso però un video vale più di mille parole: vi lasciamo dunque i badge per scaricare Tasker Now ed AutoVoice, sotto i quali potrete trovare alcuni filmati delle due app in azione. Avevate già integrato questi plugin in Tasker? Per quali azioni? Fatecelo sapere nei commenti!

Google Play Badge

Google Play Badge