Huawei P30 Pro mantiene lo stesso (scarso) livello di riparabilità di P20 Pro

Enrico Paccusse -

Huawei P30 Pro è arrivato sotto le mani di iFixit, la fine che ha fatto la potete immaginare. Non migliora rispetto allo scorso anno il punteggio di riparabilità, fermo a 4 (come il P20 Pro), in una scala da 1 a 10, dove 10 indica una maggiore facilità nella riparazione.

Durante il processo, scopriamo che il sensore ottico per le impronte digitali è lo stesso adoperato su OnePlus 6T e Xiaomi Mi9. In generale, la parte positiva dello smartphone è che è piuttosto modulare: molti dei componenti possono essere sostituiti singolarmente (compresa la batteria). Inoltre, è sufficiente un solo cacciavite per agire su tutte le viti del dispositivo.

LEGGI ANCHE: Galaxy S10 a 2€ è una bufala (e ci mancherebbe pure!)

Tra i lati negativi troviamo sicuramente la presenza di vetro sia nel lato anteriore, sia nel posteriore, che come solito Huawei presenta uno strato di colla decisamente spesso. Ciò rende difficile qualsiasi tipo di riparazione ed è ciò che più ha inciso nella bassa valutazione finale.

Fonte: iFixit