OnePlus 6 vs acqua: quanto può resistere prima di rompersi? (video)

Emanuele Cisotti

OnePlus ha dichiarato che OnePlus 6 è impermeabile ma che non dichiarerà nessuna certificazione riguardante il suo smartphone per un motivo ben preciso. Questo motivo è che anche le aziende che certificano il proprio smartphone con un valore IP non passano i danni da liquido e che quindi una certificazione di questo tipo darebbe all’utente finale una falsa sicurezza che in realtà nessuna azienda (ad eccezione di chi produce smartphone rugged) può offrire.

Era ovvio che non sarebbe passato molto prima che qualcuno mettesse davvero alla prova OnePlus 6 nei confronti dell’acqua. Lo youtuber Matthew Moniz ha immerso un OnePlus 6 ben 4 volte. La prima volta per 30 secondi, poi un minuto, poi 5 minuti e infine 30 minuti. Il test è sicuramente interessante ma condotto in maniera un po’ superficiale. Lo smartphone viene immerso le prime tre volte in acqua del rubinetto, mentre l’ultima volta in una piscina con acqua quindi ricca di cloro ad un metro di profondità e sopratutto dopo che lo smartphone ha comunque subito un po’ di violenza nello sbattere sul fondo. Anche volendo ammettere che questi fattori siano minori rispetto all’impatto dell’acqua sullo smartphone rimane il fatto che i danni che l’acqua può dare su di uno smartphone si possono palesare anche ore o giorni dopo l’immersione, rendendo di fatto il test solo un simpatico video per il pubblico di YouTube.

ONEPLUS 6: RecensioneScheda tecnica

Ma come si è comportato lo smartphone? Nelle prime due immersioni non ci sono stati problemi (o almeno così sembra dalle parole di Matthew Moniz), mentre dopo 5 minuti il telefono era ancora funzionante ma dell’acqua era filtrata nella fotocamera. Dopo il test dei 30 minuti lo smartphone, nonostante il primo grido di vittoria dello youtuber, ha mostrato evidenti segni di problemi con l’acqua che facendo contatto con il pannello touch lo attivava in modo totalmente casuale. Allo stesso modo la fotocamera appare completamente appannata e lo speaker molto ovattato.

Come ha detto anche l’autore del video per scoprire se l’acqua ha davvero danneggiato definitivamente lo smartphone ci vorrà qualche settimana. Le nostre raccomandazioni sono le solite: “divertitevi” con il video ma non fatelo a casa. Non dovreste farlo neanche con gli smartphone IP68, quindi non dovreste farlo con questo OnePlus 6.

Via: HDBlog