Google Pixel 6

Pixel 6 è il nuovo top di gamma di Google atteso per il 2021. Al suo fianco dovrebbe esserci anche Pixel 6 Pro, una versione non solo più grande ma anche un po' diversa tecnicamente. Notate però un dettaglio importante, che sarà più evidente in base a quanto stiamo per dire: Pixel 6 è poco più piccolo di Pixel 6 Pro. Non si tratta cioè di un top di gamma compatto, in alcun modo. Le differenze tra i due sono principalmente hardware, per offrire un modello più economico ed uno che sia il vero top.

INDICE

Uscita

Google Pixel 6 dovrebbe vedere la luce in ottobre, come da tradizione. Il rilascio di Android 12 avverrà infatti, molto probabilmente, a settembre, ed il mese dopo sarà il turno dei nuovi smartphone Google. È possibile però che qualche anticipazione arrivi già al Google I/O 2021, previsto per il 18-21 maggio. Non ci aspettiamo comunque un lancio degli smartphone così anticipato. Ben lieti ovviamente di essere smentiti, vista la grande curiosità che c'è al riguardo.

Abbiamo comunque ragione di credere che, contrariamente al recente passato, Pixel 6 arriverà anche in Italia.

Ma ribadiamo che al momento non c'è niente di ufficiale al riguardo.

Scheda Tecnica

Prima di vedere la scheda tecnica di Pixel 6, soffermiamoci un minuto sulle immagini qui sopra. Come potete vedere, Pixel 6 dovrebbe rappresentare una netta rottura con il passato dal punto di vista del design. Il retro tricolore è spezzato da un rialzo per la fotocamera piuttosto pronunciato, all'interno del quale trovano alloggiamento due sensori. La cornice metallica è interrotta solo dal tasto di accensione e dal bilanciere del volume. Niente jack audio, per quanto ne sappiamo, ovviamente presente la USB-C.

Novità anche sulla parte frontale, visibile in cima alla pagina. Qui trova spazio una fotocamera con foro centrale nel display. Per la prima volta abbiamo anche un lettore di impronte digitali sotto lo schermo. Da notare le cornici particolarmente sottili. Non sappiamo però se rimarranno i due speaker stereo.

All'interno dello smartphone dovrebbe esserci, per la prima volta, un processore realizzato da Google. Al momento questo è solo un rumor, ma con fondamenta piuttosto solide. Il chip è noto come GS101 "Whitechapel", e dovrebbe avere una struttura a 3 cluster, con anche un unità dedicata al calcolo neurale ed una per il Titan Security Chip (o una sua variante).

Il resto delle specifiche sono al momento ignote. Abbiamo provato a ricostruirle il più possibile, ma come vedete lo specchietto sotto è largamente incompleto. Col passare del tempo contiamo di colmare sempre più i tasselli mancanti.

  • Schermo: 6,4'' FHD+ 120Hz OLED
  • CPU: Google GS101, 2x Cortex A78 + 2x Cortex A76 + 4x Cortex A55 con GPU Mali-G78 MP14
  • RAM: 8 GB
  • Memoria interna: 128 / 256 GB UFS 2.1
  • Fotocamera posteriore:
    • Principale: 50 megapixel (Samsung Isocell/Sony IMX 8xx), f/1.8 aperture; Dual Pixel/Split Pixel Technology
    • Grandangolo: 12 megapixel, f/2.2, FOV 120°
  • Fotocamera frontale: singola fotocamera (no face ID)
  • Connettività: nano SIM + eSIM, 5G, Wi-Fi 6, Bluetooth 5.2, NFC, GPS, USB-C
  • Certificazione: IP68
  • Batteria: 4.500 mAh
  • Dimensioni: 158,6 x 74,8 x 8,9-11,8 mm
  • OS: Android 12

Prezzo

Non abbiamo indicazione alcuna circa il prezzo di Pixel 6. Tuttavia siamo propensi a credere che si tratterà di uno smartphone caro. Il design completamente rinnovato, il nuovo processore "casalingo" ed il rinnovato impegno che Google sembra averci messo, non lasciano ben sperare in effetti. La consolazione è che la presenza di una variante Pro dovrebbe contenere il modello base sotto ai 1.000 euro. Lietissimi ovviamente se Google volesse stupirci con cifre più basse.

Nel caso vi steste chiedendo chi sia lo smartwatch illustrato sopra, si tratta del Pixel Watch, che dovrebbe (finalmente) debuttare al fianco dei nuovi smartphone di Google.

Rumor

Pixel 6 porta con sé diverse novità rispetto al passato. Anzitutto il design è una netta rottura, laddove tutti i precedenti Pixel avevano invece una notevole continuità l'uno con l'altro. Poi finalmente sembra che Google abbia abbracciato con convinzione l'uso di più fotocamere. Ne troviamo infatti 2 sul retro di Pixel 6 e 3 su Pixel 6 Pro.

Niente sblocco con riconoscimento sicuro del volto, niente Project Soli, niente "stranezze" in generale. Escludendo appunto un look che non passa certo inosservato. Ci sono infatti la classica fotocamera col foro, e l'altrettanto classico (non per i Pixel) lettore di impronte sotto al display. E poi c'è un chip personalizzato, come fa Apple sugli iPhone: un altro primato.

E le novità non è detto finiscano qui. Google sembra infatti pronto a scommettere molto sulla famiglia Pixel 6, quindi le sorprese potrebbero essere molte. Qui sotto trovate tutti gli articoli al riguardo, in modo che possiate sempre essere al passo con le ultime novità.

Gli ultimi articoli