Nokia 9 PureView (non) passa da DxOMark: quando 5 sensori fotografici non sono meglio di 1 (foto)

Vincenzo Ronca

Nokia 9 PureView è uno smartphone non recentissimo ma molto particolare perché presenta un comparto fotografico unico, con ben 5 sensori fotografici posteriori. DxOMark ha deciso di testarlo e lo smartphone ne è uscito relativamente male: ha totalizzato 85 punti, lontanissimo dagli attuali top camera-phone incoronati dal team francese, posizionandosi persino sotto Xiaomi Mi Note 3 ed iPhone 7.

Il comparto fotografico è stato valutato con un punteggio parziale di 88 punti: tra gli aspetti positivi sono stati riportati l’accuratezza e la velocità dell’autofocus, la preservazione dei dettagli ed il buon controllo del rumore elettronico. Gli aspetti negativi sono più numerosi: la capacità zoom è limitata, la non efficiente gestione dell’esposizione e del bilanciamento del bianco, differenti tipologie di artefatti in diversi contesti.

LEGGI ANCHE: Nokia 9 PureView, la recensione

Il comparto video è stato valutato proporzionalmente a quello fotografico, ricevendo una valutazione parziale di 80 punti: tra i punti positivi sono stati evidenziati l’efficienza della stabilizzazione, la buona gestione del rumore elettronico e l’affidabilità dell’autofocus. Quello che non ha convinto del comparto video è una lista rilevante: limitato range dinamico, basso livello di dettaglio, differenza di nitidezza palpabile tra un frame e l’altro, artefatti visivi, rendering cromatico non accurato e variazioni dell’esposizione in scene all’aperto.

Per ulteriori dettagli sui test svolti da DxOMark sul comparto video e fotografico di Nokia 9 PureView vi suggeriamo di consultare il report completo pubblicato sul sito ufficiale, dove potrete trovare anche diversi sample fotografici. Qui sotto in galleria trovate un riepilogo grafico dei test condotti.

DxOMark