Autonomia o prestazioni? La versione cinese dell’EMUI 9 di P30 Pro non ha dubbi (foto)

Matteo Bottin

Huawei P30 Pro fa parte della Top 10 della classifica di AnTuTu dei migliori smartphone di marzo 2019. Alcuni utenti cinesi però non la pensano allo stesso modo: i risultati dei loro benchmark sono decisamente più bassi rispetto a quelli forniti da AnTuTu. Perché?

Tutto è dettato dalla versione della EMUI 9 installata nei dispositivi. Secondo quanto spiegato da AnTuTu su Weibo, il firmware di default non avrebbe attiva la performance mode, dunque puntando a sacrificare le performance per fornire una autonomia migliore.

Il tutto può essere verificato facilmente: se prima i clienti cinesi registravano risultati  da 238.000 punti su AnTuTu, attivando la performance mode si ottengono valori in linea con quelli forniti dall’azienda di benchmark (298.000).

LEGGI ANCHE: Il grido di guerra dello Snapdragon 855 scuote la classifica AnTuTu di marzo 2019

Come si comportano i P30 Pro italiani? Qualcuno di voi ha riscontrato una anomalia del genere? Fatecelo sapere nei commenti (magari si tratta di un “problema” globale e non solo cinese).

Via: GizChinaFonte: Weibo