Le versioni Canary di Magisk ora supportano gli smartphone con Android Pie e la partizione A-only

Vincenzo Ronca

Con l’arrivo di Android Pie Google ha reso obbligatorio una determinata distribuzione delle partizioni di memoria nei dispositivi. Questa direttiva ha un vincolo ed un grado di libertà e Magisk ha esteso il supporto a tutte le possibili configurazioni: vediamo come.

Tornando al riferimento precedente, il vincolo imposto da Google per i device lanciati con Android Pie è il posizionamento del sistema Android nella partizione /root; i produttori possono invece scegliere se adottare lo schema di partizionamento A/B oppure quello di tipo A-only. Magisk, il popolare strumento per l’installazione di moduli per la personalizzazione del device, finora supportava soltanto i device con Android Pie e la partizione di tipo A/B.

LEGGI ANCHE: Nokia 8.1, la recensione

Alcuni smartphone, come Xiaomi Mi8 SE e probabilmente anche il nuovo Galaxy S10, rispettano la direttiva che impone il sistema nella partizione /root ma adottando lo schema A-only. Nelle nuove build Canary (v18.2-e72c6685 (18111)) di Magisk è stato esteso il supporto a questo tipo di device.

Considerando che le build Canary di Magisk sono consigliate esclusivamente agli sviluppatori, in quanto possono essere instabili e non adatte all’uso quotidiano, potete installarle mediante Magisk Manager, incollando il seguente link nella sezione “update”:

https://raw.githubusercontent.com/topjohnwu/magisk_files/master/canary_builds/release.json
Via: XDAFonte: Magisk (GitHub)