Ecco come fare per sbloccare (pagando) il bootloader di Huawei/Honor (foto)

Roberto Artigiani

Avete un dispositivo Huawei/Honor e vorreste darvi al modding ma non avete chiesto il codice per sbloccare il bootloader prima della chiusura del relativo programma? Se possedete un Honor e fate parte del team XDA, potete seguire questa strada altrimenti non c’è molto che possiate fare se non sperare che l’azienda torni sui suoi passi, dal momento che nessuno è ancora riuscito a capire come vengano generati i codici di sblocco. O forse un modo esiste.

Non si dice che i soldi comprano tutto tranne la felicità? Bene se siete disposti a spenderne un po’ potete provare a rivolgervi a un fornitore di terze parti. Si tratta dell’ultima spiaggia e, non avendoli provati di persona, non possiamo darvi opinioni specifiche in merito, ma stando a quanto riporta il sito della community XDA ne esistono almeno un paio in grado di soddisfare la vostra richiesta.

LEGGI ANCHE: Huawei Mate 20 Pro canta con le balene

DC-Unlocker è il più economico ma non lavora con i modelli più recenti, mentre FunkyHuawei.club è stato in grado di fornire i codici di sblocco anche l’ultimissimo Honor Magic 2 nel giro di qualche minuto – dopo aver pagato 55$. Basta inviare un’email con IMEI e codice del modello per ricevere il codice di sblocco del bootloader. FunkyHuawei pare che venda anche dispositivi importati da Hong Kong già con root o con il bootloader sbloccato, ma non aspettatevi gli stessi prezzi del mercato ordinario.

Probabilmente comunque, vista la limitazione, non saranno molti gli sviluppatori che si dedicheranno a custom ROM per Huawei/Honor, ma perlomeno così potrete provare Magisk o le GSI delle prossime versioni di Android grazie a Project Treble.

Via: XDA Developers