Orfani di Remix OS? Non temete, Phoenix OS è invece più vivo che mai e si aggiorna alla v2.1.0

Edoardo Carlo Ceretti

Pochi giorni fa, l’annuncio di Jide ha spiazzato molti appassionati del mondo Android, che osservavano con favore l’evoluzione del robottino verde in ambito desktop: l’azienda a capo del progetto Remix OS ha chiuso le porte al mercato consumer, per rivolgersi soltanto a quello business. Questa decisione ha pressoché sancito la morte di Remix OS, il più celebre fork di Android rivolto all’esperienza desktop. Il sistema operativo di Google è quindi destinato ad essere relegato sempre al mobile? Phoenix OS vuole convincervi di no.

A chi seguiva già con attenzione il progetto Remix OS, il nome di Phoenix OS non dovrebbe giungere nuovo: si tratta(va) infatti di un rivale di Jide, che ha esattamente lo stesso obiettivo di adattare Android su PC e laptop. Ora, gli sviluppatori del progetto hanno fra le mani una chance davvero importante, ovvero di guadagnarsi la fiducia di tutti i fan di Remix OS, prendendone posto (e la sua fetta di mercato).

LEGGI ANCHE: Galaxy Note 8: lancio ufficiale il 23 agosto a New York

Non è forse così casuale che, proprio a distanza di pochi giorni dall’annuncio di Jide, il team di Phoenix OS abbia annunciato il rilascio di una nuova versione del sistema operativo, giunto alla 2.1.0. Per la verità, l’aggiornamento non porta con sé particolari novità, se non bug fix vari e miglioramenti alla stabilità. L’aggiornamento dovrebbe arrivare tramite OTA agli attuali utenti di Phoenix OS a partire dal 24 luglio, ma è già possibile scaricare l’ISO (o l’installer per Windows) per installare la nuova versione. Insomma, l’occasione giusta per dare una chance al progetto.

Via: LiliputingFonte: Phoenix OS