Jide dice addio al mercato consumer: tutti i suoi prodotti saranno interrotti ed i clienti rimborsati

Nicola Ligas

Jide è un’azienda nata da alcuni ex dipendenti Google nel 2014. Divenuta nota da prima con il Remix Ultratablet, una sorta di Surface con Android, e successivamente per il suo fork, Remix OS, ovvero un Android in veste di sistema operativo desktop. Tra i suoi prodotti più interessanti ricordiamo Remix Mini, un piccolo mini PC (sempre con Remix OS), e Remix OS per PC, un progetto nato sull’onda di Android x86 e che si prefiggeva il medesimo scopo: installare (ed utilizzare) facilmente Android su PC, opportunamente modificandone anche l’interfaccia. Perché questo necrologio? Perché Jide è morta, più o meno.

Con un post sul proprio sito, l’azienda ha infatti ripercorso brevemente la sua storia, aggiungendo però di aver ricevuto nell’ultimo anno un sempre maggior numero di richieste da parte di varie aziende, per portare i suoi servizi nel mondo enterprise. “Vediamo un grande potenziale nel ruolo che Jide può avere nel rivoluzionare come queste aziende operano. E date le nostre attuali risorse, abbiamo deciso di focalizzarci interamente sul mondo enterprise da ora in poi“. Come dire: è stato bello finché è durato. Addio.

La parte peggiore è poi che lo sviluppo di tutti i prodotti Jide, sia hardware che software, sarà interrotto. Niente più Remix OS per PC e soprattutto niente più Remix IO, un progetto finanziato su Kickstarter nemmeno un anno fa. La buona notizia è che tutti i finanziatori saranno rimborsati, inclusi quelli dello store online, a partire dal prossimo 15 agosto. E Remix Singularity? Non è nemmeno stato citato, ma è inutile farsi illusioni.

La Jide che conoscevamo è morta, ed al suo posto c’è un’azienda che lavorerà solo con altre aziende, a prodotti che i comuni utenti forse non vedranno mai. Peccato, perché il suo entusiasmo e le sue idee ci piacevamo, ma la realtà dei fatti è forse che, a dispetto del consenso di pubblico, il mercato consumer è assai meno remunerativo di quello aziendale. O almeno dovrebbe essere questa la speranza della futura Jide.