Migliori app Android monitorare sistema

5 app per… monitorare il sistema

Giuseppe Tripodi -

Che Android sia il sistema operativo mobile più amato dagli smanettoni non è una novità: tra tutti gli utenti che lo utilizzano, ce n’è una folta schiera che deve necessariamente tenere sotto controllo tutto ciò che succede sotto il cofano. In questo appuntamento di “5 app per” veniamo incontro a questa schiera di utenti, presentando alcune tra le migliori app Android che fungono da monitor di sistema.

Elixir 2

Elixir è un’applicazione storica, che mantiene ancora la sua storica interfaccia (e no, non è un pregio). Se l’aspetto estetico non vi spaventa, grazie a questo software potrete tenere sotto controllo tutto ciò che vi interessa sapere: carico del processore, RAM libera, memoria interna occupata nonché sensori vari (accelerometro, sensore di prossimità…). Include anche dei comodi widget, che sono scaricabili separatamente.

  • Pro: Decisamente completa
  • Contro: Pessima interfaccia
  • Prezzo: Gratis

Google Play Badge

Disk Usage

Preferiamo riferirci a quest’applicazione con il suo nome inglese perché “Azionamenti, schede SD” ci fa sanguinare gli occhi. A parte pessime traduzioni affidate a Google Translate, questo software che si focalizza sulla gestione della memoria interna è decisamente interessante. Grazie a diversi grafici esteticamente gradevoli e un’ottima organizzazione dell’app, Disk Usage ci consente di tenere sotto controllo come è occupato lo spazio sul nostro dispositivo e di scoprire file che ci eravamo dimenticati di avere. Esiste anche una versione a pagamento che però non include funzionalità fondamentali e serve principalmente a supportare il progetto.

  • Pro: Ottima organizzazione dei tab, grafici funzionali, interfaccia tablet
  • Contro: Nulla da segnalare
  • Prezzo: Gratis e 2,99€

Google Play Badge

 

LEGGI ANCHE: Migliori app Android: Utility e manutenzione

Cool Tool

Se siete talmente maniaci da volere tutte le informazioni sul vostro dispositivo sempre in primo piano, Cool Tool è l’applicazione che fa per voi. Anche in questo caso, possiamo monitorare decine di valori che vanno dall’utilizzo della CPU, la RAM, l’intensità del segnale WiFi e così via, ma la particolarità è che possiamo tenere questi dati sempre in primo piano, assegnando ad ognuno di essi un colore distintivo. La versione a pagamento rimuove i banner pubblicitari e aggiunge alcune funzionalità come il log delle operazioni sulla scheda SD.

  • Pro: Estremamente personalizzabile
  • Contro: Interfaccia decisamente migliorabile
  • Prezzo: Gratis e 2,16€

Google Play Badge

Quick System Info PRO

Ancora un’altra app che ha fatto scuola per quel che riguarda la gestione dei dispositivi Android, Quick System Info Pro racchiude al suo interno tutte le informazioni che gli smanettoni possono desiderare, con un’attenzione particolare alle applicazioni e i processi in uso. Possiamo anche mantenere alcuni valori sempre visibili tramite la barra delle notifiche o dei floating widget ma, anche in questo caso, una svecchiata all’interfaccia non avrebbe fatto male. Qualora i banner vi infastidiscano, esiste anche una versione a pagamento prima di pubblicità.

  • Pro: Completa, molto interessante la sezione sulle app
  • Contro: Interfaccia migliorabile
  • Prezzo: Gratis e 2,44€

Google Play Badge

System Monitor

La dimostrazione che per essere un nerd appassionato di specifiche e hardware non devi necessariamente mancare di gusto estetico: System Monitor presenta tutte le “solite” informazioni (CPU, RAM, applicazioni, batteria e così via), ma lo fa tramite un’interfaccia grafica molto gradevole e tanti grafici che rendono meglio l’idea di cosa accade sul nostro dispositivo. Nella versione PRO vengono sbloccati i widget, le notifiche e le finestre floating, ma anche la versione Lite è decisamente completa.

  • Pro: Esteticamente gradevole, senza pubblicità, buona interfaccia tablet
  • Contro: Nulla da segnalare
  • Prezzo: Gratis e 2,45€

Google Play Badge