YotaPhone 2 12

Yota viene acquisita e punta così al mercato globale

Lorenzo Quiroli -

Yota è un’azienda senza dubbio singolare nel panorama che il mondo degli smartphone ci offre, una delle poche ad aver saputo offrire qualcosa di originale nei suoi prodotti. Il futuro della startup russa però potrebbe essere molto diverso da quanto visto fino ad ora, grazie all’acquisizione del 64,9% della compagnia russa da parte di REX Global, società di investimenti che risiede ad Hong Kong.

Vladislav Martynov, CEO di Yota, ci tiene a precisare che la sua azienda non è in difficoltà economiche e avrebbe potuto continuare ad operare come marchio di nicchia che vende il suo prodotto in poche nazioni, ma grazie a REX sarà in grado di effettuare investimenti e raggiungere più persone in diversi mercati.

GUARDA LA RECENSIONE: YotaPhone 2

Grazie all’accordo, ci sarà un primo, ma non unico, investimento da 50 milioni di dollari che fluiranno nelle casse di Yota, oltre ad una partnership con ZTE per la produzione di YotaPhone 3 (forse qualcosa di vero c’era?). Martynov ci informa poi che la sua azienda ha molti progetti nel cassetto e non vede l’ora di trasformarli in realtà grazie all’aiuto di REX Global.

Fonte: Engadget