OnePlus 6

OnePlus 6: come sarà il nuovo OnePlus 2018? Non ancora annunciato, OnePlus 6 è già molto atteso, anche perché si tratta di un modello molto importante, dopo i successi riscossi l'anno passato. Se sarà consacrazione o meno ancora non lo sappiamo, ma dalle informazioni in nostro possesso sembra che OnePlus sia intenzionata a stupire.

INDICE

La presentazione di OnePlus 6 si è tenuta il 16 maggio a Londra, alle ore 18. Chiunque poteva partecipare acquistando il biglietto dell'evento, disponibile al costo di 34€ (18€ se acquistati entro il 27 aprile). Tutti i presenti alla presentazione hanno avuto la possibilità di toccare con mano OnePlus 6 e ricevuto anche tanti gadget in regalo, il cui valore supera il costo del biglietto stesso.

OnePlus 6 è disponibile in pre-ordine già dal 16 maggio stesso, mentre le spedizioni effettive partiranno dal 22 maggio.

Quest'anno lo smartphone sarà ufficialmente distribuito anche su Amazon Italia, semplificando ulteriormente la procedura d'acquisto.

Il prezzo di OnePlus 6 è poco più caro del modello precedente, il che è una buona notizia. Abbiamo infatti un rincaro massimo di 20 euro rispetto allo scorso anno, con in più l'introduzione di una terza variante con ancora più memoria. A seconda del quantitativo di storage cambiano anche i colori disponibili, con un aumento di soli 50 euro tra una versione e l'altra, in accordo con quanto segue.

  • 519€ per 6/64 GB, solo Mirror Black
  • 569€ per 8/128 GB, Mirror Black, Midnight Black e Silk White (quest'ultima in quantità limitate)
  • 619€ per 8/256 GB, solo Midnight Black

Per l'ordine potete procedere sul sito ufficiale o su Amazon Italia.

La scheda tecnica di OnePlus 6 è la seguente:

  • Schermo: 6,28'' Optic AMOLED full HD+(1.080 x 2.280 pixel, 19:9) con Gorilla Glass 5, 84% screen-to-body ratio
  • CPU: Qualcomm Snapdragon 845 con GPU Adreno 630
  • RAM: 6 /8 GB LPDDR4X
  • Memoria interna: 64 / 128 / 256 GB UFS 2.1 2-LANE
  • Fotocamera posteriore: 16 megapixel Sony IMX 519 con OIS, 1,22 μm pixel size + 20 megapixel Sony IMX376K, 1 μm pixel size, entrambe f/1.7, con dual LED flash
  • Fotocamera frontale: 16 megapixel Sony IMX371, f/2.0, 1 μm pixel size
  • Connettività: dual SIM, LTE Cat. 16, Wi-Fi dual-band, Bluetooth 5.0, GPS, USB 2.0 Type-C, jack audio
  • Batteria: 3.300 mAh con Dash Charge
  • Dimensioni: 155,7 × 75,35 × 7,75 mm
  • Peso: 177 grammi
  • OS: Android 8.1 Oreo con OxygenOS

Caratteristiche

Il design di OnePlus 6 è illustrato nelle foto sopra e sotto. Lo smartphone è coperto in vetro Gorilla Glass 5 sia davanti che dietro, stondato ai lati. La finitura sul retro è lucida oppure opaca, a seconda del colore. Sempre presente il Dash Charge, ormai marchio di fabbrica per l'azienda.

Lato software, oltre alle gesture per fare a meno della NavBar, abbiamo altre novità in parte già viste.

  • Modalità lettura: la combinazione di un filtro luce blu, per non disturbare il sonno, e della scala di grigio, per risparmiare batteria.
  • Screenshot con uno swipe a tre dita
  • Tema scuro
  • Gesture a schermo spento (double tap to wake, controllo musicale, avvio di app, torcia, ecc.)
  • Screenshot estesi

OnePlus 6 è anche quest'anno una conferma. Design rinnovato e materiali di pregio, ma sempre con hardware di fascia molto alta, come lo Snapdragon 845 accoppiato con 8 GB di RAM. Lo schermo ora è più ampio, grazie al notch, e molto luminoso, mentre il software è sempre pulito e scattante. La memoria resta però sempre non espandibile, così come la porta Type-C ma senza uscita video. Peccato poi che l'autonomia sia inferiore a OnePlus 5T, anche se non di molto. Per tutto il resto, vi lasciamo il video della recensione completa.


Fotocamera

OnePlus 6 presenterà una doppia fotocamera posteriore, con risoluzione invariata rispetto allo scorso anno. Il sensore da 16 megapixel ha anche uno stabilizzatore ottico. Tra le funzioni software annoveriamo Smart Capture, che ottimizza ogni scatto, grazie anche all'HDR avanzato. Presente la modalità ritratto, anche nella fotocamera frontale, che grazie ad un algoritmo di intelligenza artificiale applicherà una sfocatura sullo sfondo dei selfie. Sempre con la camera frontale è disponibile anche il face unlock, più rapido e sicuro rispetto allo scorso anno.

I video sono catturati fino in 4K a 60 fps (con stabilizzazione solo elettronica in 4K). C'è però anche il super slow motion in full HD a 240 fps o in HD a 480 fps. La seconda fotocamera sul retro dovrebbe invece servire ad esaltare le foto con poca luce, come già visto su OnePlus 5T. Peccato, perché in questo senso ci sembra un po' "sprecato", dovendo rinunciare ad un teleobiettivo o ad un grandangolo, più in voga presso la concorrenza.

Notch

OnePlus 6 ha un notch. Si tratta di quella tacca, quella rientranza nel display, che potete osservare nel dettaglio qui sopra. Reso celebre da iPhone X, il notch non è piaciuto alla comunità di appassionati OnePlus, che hanno protestato a gran voce contro la sua adozione, al punto che l'azienda ha promesso che sarà possibile nasconderlo. Tramite un aggiornamento software, successivo al lancio, ci sarà infatti un'opzione per oscurare lo spazio laterale al notch, in modo da annerire l'intera barra di stato, facendolo virtualmente scomparire. Gli utenti che volessero comunque massimizzare lo spazio su schermo, potranno invece utilizzarlo normalmente. Alla fine l'importante è avere la possibilità di scegliere, ed è quello che l'azienda vuole dare ai suoi utenti.

È ormai tradizione, da due anni a questa parte, che OnePlus presenti due top di gamma all'anno: OnePlus 3 e 3T, 5 e 5T. Le cose non sono cambiate quest'anno, ed infatti OnePlus 6T è stato lanciato a fine ottobre. Trovate ulteriori informazioni cliccando sul titolo di questo paragrafo.

Ultime Notizie

Le notizie ed i rumor su OnePlus 6 sono come sempre numerosi, anche dopo la presentazione dello smartphone. Per rimanere quindi al passo coi tempi, trovate di seguito tutti gli articoli che abbiamo scritto al riguardo. Le informazioni fin qui riportate sono costantemente aggiornate di conseguenza.

Gli ultimi articoli