OnePlus 5

OnePlus 5 è il top di gamma dell'azienda cinese per il 2017, il cui lancio è avvenuto il 20 giugno alle ore 18. In questa pagina troverete tutte le informazioni aggiornate al riguardo, anche in futuro. Avvaletevi del pratico indice qui sotto per saltare subito alla sezione che più vi interessa.

INDICE

Uscita in Italia

OnePlus 5 sarà disponibile alla vendita sullo store ufficiale dal 27 giugno. Gli acquirenti più veloci lo possono prenotare dal 20 dello stesso mese con il codice "Clearer Photos". La concorrenza comunque non sembra intenzionata a stare a guardare, e sta già affinando le sue armi.

Il live streaming della presentazione di OnePlus 5 era disponibile col video seguente, casomai la voleste rivedere.

Gli smartphone OnePlus sono andati progressivamente rincarando con il passare del tempo. OnePlus One fu lanciato a 269/299€, OnePlus Two a  339/399€ e OnePlus 3 a 399€. Con OnePlus 3T l'azienda si è poi spinta a 439/479€, anche solo per non sovrapporsi al quasi omonimo modello.

OnePlus 5 è però il più caro di sempre. 499€ per il modello 6/64 GB (colore Slate Gray) e 559€ per quello da 8/128 GB (colore Midnight Black). Tenete però conto che gli smartphone OnePlus si svalutano molto difficilmente col passare del tempo, quindi in fondo state comprando un dispositivo che manterrà il suo valore. Inoltre le sue doti hardware sono notevoli, ed il prezzo è ancora inferiore a quello della concorrenza di fascia alta.

OnePlus 5, come da tradizione, è senz'altro un top di gamma dal punto di vista tecnico. Ecco infatti la sua scheda tecnica:

  • Schermo: 5,5'' full HD AMOLED 401ppi, con Corning Gorilla Glass 5, supporto spettro di colore sRGB e DCI-P3
  • CPU: Qualcomm Snapdragon 835 con GPU Adreno 540
  • RAM: 6 oppure 8 GB di RAM LPDDR4X
  • Memoria interna: 64 / 128 GB UFS 2.1. 2-LANE
  • Fotocamera posteriore: doppia fotocamera posteriore, con sensori da 16 e 20 megapixel, rispettivamente Sony IMX 398 con f/1.7 e Sony IMX 350 con f/2.6. Assente lo stabilizzatore ottico, presente quello elettronico (solo per video in full HD). I due sensori hanno diversa lunghezza focale e producono effetti di sfocatura stile DSLR.  La registrazione video è fino in 4K@30fps.
  • Fotocamera frontale: 16 megapixel Sony IMX 371, f/2.0
  • Connettività: dual nano SIM, LTE Cat. 12, Wi-Fi ac 2x2 MIMO 2,4/5 GHz, Bluetooth 5.0, NFC, GPS, USB 2.0 Type-C
  • Batteria: 3.300 mAh con Dash Charge
  • Dimensioni: 154,2 x 74,1 x 7,25 mm
  • Peso: 153 grammi
  • OS: Android 7.1.1 Nougat con OxygenOS

Il focus principale è proprio sia nell'ambito fotografico (scusate il gioco di parole), grazie anche alla partnership con DxO. A conferma dell'insistenza di OnePlus sul fatto fotografia, sample e concorsi fotografici sono già stati annunciati (vincitori inclusi).

Chiariamo che c'è il jack audio e che la registrazione audio di OnePlus 5 è un netto passo avanti rispetto al passato.

OxygenOS introduce la modalità lettura, che in pratica rende lo schermo in bianco e nero nelle app tipo e-reader. La modalità notturna diventa inoltre programmabile, o in base ad alba/tramonto, o all'orario che preferite. La vibrazione è ora personalizzabile su 3 livelli di intensità e con 5 tipi di vibrazione diversi. Ci sono nuove gesture a schermo spento, ed è stata aggiunta Secure Box, che vi permette di proteggere i file che volete. Durante le sessioni di gioco è presente ora il non disturbare, che evita notifiche inutili e impedisce la pressione accidentale dei tasti fisici.
La qualità costruttiva dello smartphone è in oltre su ottimi livelli, come testimoniato dai primi test di resistenza.

OnePlus 5 si è aggiudicato un bel 9 nella nostra recensione, segno che si tratta davvero di un top di gamma di razza. La fotocamera prima di tutto, alla quale manca solo uno stabilizzatore ottico dell'immagine. L'esperienza d'uso è poi sempre fluidissima, e con alcune chicche software molto interessanti, come la modalità lettura. Anche la batteria alla fine non delude, ed è in linea con quella di OnePlus 3T.


Confronti

Come per tutti gli altri top di gamma, anche OnePlus 5 è stato e sarà oggetto di vari confronti da parte nostra. Li troverete via via tutti elencati qui sotto, in modo che possiate approfondire solo quelli che più vi interessano.

OnePlus 5 ha puntato tutto sul comparto fotografico, ed i risultati si vedono. Lo smartphone è infatti dotato di una modalità ritratto capace di regalare sfocature a livello DSLR. Se non ci credete, date un'occhiata alla nostra prova fotografica e vi ricrederete. Certo, l'occhio del fotografo ci mette del suo, ma la qualità delle dual Camera di OnePlus 5 è innegabile.

Tra le particolarità della dual-camera, evidenziamo lo zoom ottico 1,6x, dato che il sensore da 20 megapixel ha lunghezza focale diversa da quello da 16 megapixel. Si parla di zoom lossless 2x, ma interviene una parte di elaborazione digitale in questo. C'è poi il Portrait Mode, che consente di sfocare perfettamente il soggetto in primo piano rispetto allo sfondo. Non manca nemmeno il Pro Mode, che abilita i seguenti controlli:

  • regolazione ISO
  • bilanciamento del bianco
  • tempi di posa
  • messa a fuoco
  • esposizione,

In modalità Pro è inoltre possibile scattare in RAW, memorizzare dei profili personalizzati, utilizzare una livella, e c'è anche un istogramma per aiutarvi a regolare l’esposizione della scena.

L'ottimizzazione delle foto avviene comunque anche a livello automatico, con Smart Capture che ne migliora la nitidezza. Presente anche l'HDR, anche sulla fotocamera frontale, che ha anche il flash dello schermo (si illumina il display, per dare luce ai selfie).

Immagini

OnePlus 5 è disponibile inizialmente solo nei colori grigio e nero. Siamo sicuri che in futuro arriveranno anche altre varianti cromatiche, ma per adesso dobbiamo accontentarci. Potete dar loro un'occhiata nelle due immagini qui sotto, ed in maniera più completa in questo articolo dedicato.

OnePlus 4

OnePlus 5 sarà il successore di OnePlus 3/3T. Quella che all'inizio sembrava solo un'ipotesi remota, è stata poi confermata dall'azienda stessa. Il motivo per cui il numero 4 è stato saltato è duplice. Da una parte, il "quattro" in Cina porta sfortuna, perché associato alla morte. Si potrebbe obiettare che altri produttori cinesi non si siano fatti influenzare da questo fatto, ma tant'è. Inoltre molti dipendenti dell’azienda sono degli ammiratori dell’ex giocatore NBA Robert Horry, la cui maglia era appunto la numero 5. Sì, sembrano quasi più delle "scuse" che delle reali motivazioni, ma in ogni caso è confermato che OnePlus 4 non si farà, quindi non c'è molto da aggiungere al riguardo.

News

OnePlus 5 è uno degli smartphone più chiacchierati del momento e pertanto qui di seguito trovate tutti gli articoli al riguardo. Se casomai voleste approfondire la conoscenza con i precedenti modelli, vi lasciamo anche dei link alla recensioni che abbiamo realizzato a suo tempo. Se intanto voleste invece scaricare alcuni dei possibili sfondi di OnePlus 5, li trovate in questo articolo.

LEGGI ANCHE:

Gli ultimi articoli