LG G6

LG G6 è lo smartphone top di gamma 2017 dell'azienda coreana. Presentato al MWC 2017 LG G6 è arrivato in anticipo rispetto a Galaxy S8, che sarà annunciato il 29 marzo. Certo, LG non è stata la sola a giocare sui tempi, ma questo renderà la sfida più entusiasmante e l'MWC ancora più interessante, e come ci avete confermato voi, l'attesa non è certo tutta per Samsung.

INDICE

LG G6 è stato presentato il 26 febbraio a Barcellona, a ridosso del Mobile World Congress 2017, ed arriverà sul mercato italiano ad aprile 2017, "subito dopo Pasqua", ovvero intorno al 18 aprile. Ricordiamo che i precedenti G sono arrivati in Italia tra marzo ed aprile e anche G6 arriverà con queste tempistiche, anche se notizie trapelate in precedenza parlavano di una commercializzazione quasi immediata dopo il Mobile World Congress. C'è da dire che, nel caso di una commercializzazione tanto rapida, sarebbe stato strano da parte di LG non annunciare tutto subito.

Chiariamo inoltre che il modello in vendita in Italia è privo di Quad DAC per il settore audio, e privo anche di ricarica induttiva; queste due caratteristiche sono invece presenti in America e Corea del Sud, generando così possibili ambiguità. Il perché di una simile strategia è deciso a livello internazionale, come ci ha personalmente chiarito LG Italia in una nostra intervista. Sempre nella medesima intervista, LG ha confermato che la campagna promozionale di G6 si sarebbe articolata intorno al mondo della musica, ed in effetti sembra proprio così, ma non mancano comunque anche spot più tradizionali, ed anche alcuni fuori da canoni.

Prezzo

Il prezzo per l’Italia di LG G6 è di 749€. I pre-ordini dovrebbero essere aperti verso fine marzo, ed Amazon è in prima linea, con spedizioni che al momento sono indicate dal 20 aprile. Per fortuna lo street price di LG G6 sembra pronto a calare a picco, tanto che le prime offerte già l'hanno portato di un pelo sotto i 600€, e tutto ciò prima ancora del lancio vero e proprio.

Come per tutti gli smartphone non ancora ufficiali, le caratteristiche tecniche sono uno degli argomenti più soggetti a variare nel corso del tempo, a seconda dell'informatore cui presterete più credito. Qui sotto abbiamo cercato di ricostruire in modo logico quelle che potrebbero essere le specifiche generali di LG G6, fermo restando che i puntini sulle i arriveranno solo a ridosso del lancio.

  • Schermo: 5,7'' QHD+ da 18:9, con risoluzione di 1.440 x 2.880 pixel ed un insolito rapporto di forma 18:9. Si tratta di un IPS con tecnologia HDR10 e Dolby Vision (anche se non ancora compatibile con Netflix). Il display con angoli arrotondati è comunque piaciuto ad LG, che pensa di portarlo anche sulla fascia media. Il vetro a protezione è Gorilla Glass 3. Non preoccupatevi del formato particolare, perché anche Google sta spingendo per la realizzazione di contenuti in questo stesso formato.
  • CPU: Come da tradizione LG, il SoC è Qualcomm, e come anticipato dai rumor, non è Snapdragon 835, ma Snapdragon 821, la CPU di punta del 2016. La ragione sarebbe da attribuirsi al fatto che Samsung avrebbe tenuto per sé tutte le scorte di Snapdragon 835, che sarà quindi disponibile per altri produttori solo in seguito al lancio di Galaxy S8.
  • RAM: Niente 6 GB, ma il top di gamma di LG si "ferma" a 4 GB.
  • Memoria interna: 32 o 64 GB, espandibili con scheda microSD
  • Fotocamera posterioreLG G6 avrà due fotocamere posteriori, proprio come LG G5, come suggerito in passato anche da numerose cover trapelate. LG conferma che entrambe le fotocamere hanno risoluzione 13 megapixel: una con f/1.8 OIS (71°) e l'altra f/2.4 grandangolare (125°)
  • Fotocamera frontale: su LG G6 è da 8 megapixel, esattamente come come quella di G5, ma con angolo di visione a 100°.
  • Connettività: Wi-Fi 802.11 a, b, g, n, ac / Bluetooth 4.2 BLE / NFC / USB Type-C 2.0 (3.1 compatibile)
  • Dimensioni: 148,9 x 71,9 x 7,9 mm
  • Peso: 163 g
  • Batteria: 3.300 mAh, con ricarica rapida Quick Charge 3.0

Se poi voleste vedere LG G6 "a nudo" vi consigliamo di dare un'occhiata a questo teardown. In ogni caso LG G6 sembra essere stato costruito con estrema cura, ed i primi test di resistenza lo confermano.

Grazie al nuovo formato dello schermo, oltre il 90% della superficie frontale di G6 è data dal display. Esteticamente il G6 appartiene quindi alla nuova schiera di smartphone che cercano di essere “a tutto schermo”, tipo Mi MIX. Interessantissima l'introduzione del supporto ad HDR10/Dolby Vision e la protezione dello schermo garantita dal Gorilla Glass 5Lato software, per sfruttare al meglio lo spazio a disposizione, c'è multi-window.

Per darvi un'idea del lavoro di design svolgo dall'azienda, potete soffermarvi un attimo sul confronto fianco a fianco tra G5 e G6, dove è evidente come le dimensioni dei due siano assai simili, ma G6 abbia uno schermo più grande. 5,3'' contro 5,7'', a parità di stazza: brava LG!

LG G6 stacca con il passato grazie al nuovo design ed ai nuovi materiali impiegati, che gli danno quel tocco di eleganza in più che finora un po' mancava. Abbiamo poi un hardware di tutto rispetto, "penalizzato" solo dall'impiego dello Snapdragon 821, il processore top di fine 2016. Molto buona la fotocamera, che finalmente può contare su un sensore posteriore grandangolare di tutto rispetto, da affiancare a quello principale; peccato solo che nessuno dei due svetti davvero. Molto bello poi il display, nel nuovo rapporto di forma 18:9, e con bordi molto contenuti, che rendono lo smartphone "a tutto schermo". Buona infine anche l'autonomia, sebbene sia andata persa la batteria removibile, ma peccato per il prezzo, un po' più salato di quanto avremmo sperato, almeno al lancio.


La fotocamera di LG G6 riveste grande importanza, considerando quanto buono è stato il lavoro fatto su LG G5, ed anche su LG V20, che purtroppo sul nostro mercato non è mai arrivato. In LG G6, come già osservato, sono riprese le due fotocamere posteriori, che come in passato saranno una grandangolare e l'altra no. Entrambe hanno ora risoluzione di 13 megapixel, ma calerà, rispetto al passato, l'angolo di ripresa della fotocamera grandangolare: da 135° nei modelli precedenti, a 125° su LG G6. Le differenze non finiscono qui. Quella standard, a 71°, ha diaframma f/1.8 e stabilizzazione ottica, l'altra f/2.4. La fotocamera frontale, da 5 megapixel, avrà invece un angolo di ripresa di 100°.

Dovremo attendere una prova con mano, ma siamo sicuri che LG non deluderà sotto questo punto di vista, offrendo il suo unico punto di vista sulla fotografia mobile, dove negli ultimi anni si è sempre distinta. L'immagine qui sopra è una ufficiale dello smartphone, ma già vi dà un'idea della configurazione generale dei vari elementi.

C'è inoltre da dire che, con la nuova LG UX 6.0, l'azienda porta anche alcune novità relative alla fotocamera, in particolare è possibile catturare foto in formato 1:1, dividendo lo schermo in due, dove con una metà scattate e con l'altra rivedete le foto appena catturate (Square Camera). Abbiamo anche la modalità cibo, e la possibilità di creare GIF animate con fino a 100 singoli fotogrammi.

Immagini

Quella qui sopra è una delle immagini ufficiali che ci mostrano LG G6 fronte / retro / lato. A parte comunque queste differenze estetiche, l'hardware non varia. In attesa di uno sguardo più da vicino con la nostra recensione, date anche un'occhiata alla seguente video anteprima che abbiamo realizzato a Barcellona subito dopo la presentazione dello smartphone.

Da notare come sul lato Presente la porta USB Type-C, la griglia per lo speaker, e l'insolita collocazione dello spazio per le antenne nel fianco inferiore. Da osservare anche gli angoli stondati del display e le cornici molto contenute attorno a quest'ultimo, anche nella parte inferiore. Sono trapelati anche altri render di LG G6, avvolto però in delle cover, che offrono comunque una buona ricostruzione di come dovrebbe essere lo smartphone, mentre per ammirarlo dal vivo potete fare riferimento alla nostra anteprima (in arrivo), che mostra invece la versione con back cover in vetro.

Il jack audio, che secondo alcuni non doveva esserci, è invece presente (fondamentale per la radio FM integrata) nel lato superiore dello smartphone, e ad LG va il nostro plauso per non aver seguito le orme di Apple. Molto ampio anche lo slot laterale destro, che, oltre alla SIM, cela lo spazio anche per una microSD.

Non dimenticate poi di dare un'occhiata alla versione con back cover trasparente, realizzata da un sapiente youtuber che spesso si diletta in questo tipo di "modding".

Confronti

Come ogni top di gamma, LG G6 sarà messo fianco a fianco e confrontato con i suoi principali rivali, via via che saranno disponibili sul mercato. Per avvantaggiarci, abbiamo realizzato qualche primo confronto dal Mobile World Congress di Barcellona, ma ovviamente torneremo sull'argomento in seguito con maggiori dettagli e confronti più approfonditi. In ogni caso, li trovate tutti elencati qui sotto, in modo che possiate scegliere quello con i modelli che vi interessano di più o su cui siete indecisi per l'acquisto.

LG G6 Compact

LG ha registrato i nomi LG G6 Compact, LG G6 Lite, LG G6 Hybrid, LG G6 Young, LG G6 Forte ed LG G6 Prix, segno che probabilmente l'azienda coreana ha già diverse varianti in mente, ma è ancora da vedere se tutti questi nomi diventeranno realtà, e se lo saranno anche sul nostro mercato. LG ha quasi sempre realizzato, negli anni passati, una variante un po' più piccola del proprio top di gamma, anche se chiamarla "compact" sarebbe stato finora un po' esagerato. Staremo a vedere se il 2017 sarà  l'anno di una svolta in tal senso.

Ultime Notizie

Le ultime notizie su LG G6 vertono principalmente sul suo aspetto e risalgono a prima del lancio ufficiale. L'hype era infatti piuttosto alto, visto che non sapevamo con certezza con che design LG avrebbe cercato di soppiantare il non sempre apprezzato G5.

Per evitare di fare la fine di Samsung, con specifico riferimento a Galaxy Note 7, LG G6 ha adotato un dissipatore passivo, un sistema che permetterà di dissipare dal 6 al 10% di calore in più; inoltre i componenti "più caldi" sono disposti alla maggiore distanza possibile l'uno dall'altro, per evitare che si surriscaldino a vicenda.

La cosa più interessante però è la presenza di Google Assistant sullo smartphone, confermata dalla stessa azienda (più volte), anche se i dettagli in merito sono al momento scarsi. Non infatti chiaro se questo sarà disponibile in tutti i Mercati.

In anticipo sul lancio dello smartphone, LG ha svelato alcuni dettagli sulla sua interfaccia, la UX 6.0, ottimizzata per il formato 18:9 e particolarmente adatta al multitasking. Se gli sfondi di LG vi piacessero, li potete scaricare da qui.

Se foste poi preoccupati dall'insolito rapporto di forma, LG promette oltre 100 giochi, app ed altri contenuti ottimizzati per lo schermo 18:9.

Di seguito trovate un elenco di tutte le notizie che abbiamo scritto circa LG G6: come vedete i contenuti non mancano!

LEGGI ANCHE:

Gli ultimi articoli