Google Pixel XL

Google Pixel XL è uno dei primi smartphone Google (l'altro si chiama semplicemente Pixel) ed è stato presentato il 4 ottobre. Non aspettatevi però di trovarlo in commercio fin da subito, dato che la data di uscita in Italia è prevista nel 2017. Salatissimi i prezzi: 899€ per il modello da 32 GB e 1.009€ per quella da 128 GB.

Google Pixel XL è un ottimo smartphone, che pecca solo un po' nel design e nell'autonomia, comunque migliore rispetto al più piccolo Google Pixel. Ottimo display, un Super AMOLED da 5,5'' QHD, ottima fotocamera, che condivide col fratellino, ed ottima scheda tecnica, accompagnata dall'ultima versione di Android, ovvero Nougat.

Il rimpianto di non averlo disponibile in Italia fin dal lancio è quindi mitigato solo dall'elevatissimo prezzo. La speranza è che, qualora diventasse disponibile anche nel nostro paese, possa essere accompagnato anche da un ribasso generale di prezzo.

Google Pixel XL è un modello di punta, e le sue specifiche sono pertanto piuttosto elevate. Schermo da 5,5'' a risoluzione QHD, processore Qualcomm Snapdragon 821, 4 GB di RAM e 32 o 128 GB di memoria interna. La fotocamera posteriore è una Sony IMX378 da 12 megapixel, e la frontale frontale è sempre a marchio Sony (IMX179) ma da 8 megapixel. La batteria è da ben 3.440 mAh, e lo smartphone sarà lanciato con Android 7.1 Nougat.

Oltre 100 foto scattate dai Google Pixel (alcune ritoccate con VSCO e Snapseed), che mostrano le potenzialità del sensore dei due smartphone, che ha ottenuto punteggi record su DxOMark. Non mancheremo ovviamente di analizzare autonomamente la fotocamera di Google Pixel XL, non appena possibile, non fidandoci troppo di questi "scatti stock", confezionati a regola d'arte per stupire; ed in effetti stupiscono.

Il Launcher dei Google Pixel è un'esclusiva dei due smartphone, sebbene sia già possibile scaricarne l'apk in modo da averlo anche su altri dispositivi. Icone circolari, supporto alle launcher shortcut, nuovo app drawer e tanti ritocchi grafici.

I Google Pixel hanno alcune funzioni esclusive, in particolare Google Assistant, backup illimitato ed a risoluzione originale di foto e video su Google Foto, con in più una funzione, Smart Storage, che cancella automaticamente vecchie foto e video quando la memoria si sta riempiendo. Inoltre l'app della fotocamera vanta alcune funzioni esclusive, tra cui un'avanzatissima stabilizzazione elettronica.

Nella confezione dei Pixel è presente un cavo, con app dedicata, per migrare dati da iPhone (e da altri smartphone Android) sui nuovi Google Pixel. Anche le chat di iMessage possono essere importate (sebbene non sia chiaro di preciso in che modo). Inoltre i Google Pixel sono stati sì realizzati da HTC, ma con un rapporto simile a quello che Apple ha con Foxconn: Google ha in pratica supervisionato ogni fase e fatto sviluppare gli smartphone secondo i suoi dettami, ottimizzandone anche alcune funzioni del chipset.

Gli ultimi articoli