EMUI

Cos'è

EMUI è il nome dell'interfaccia di Android sviluppata da Huawei. I principali produttori hanno infatti tutti creato una loro personalizzazione di Android, a livello sia grafico che funzionale, per andare a connotare meglio i loro smartphone e distinguerli dalla concorrenza anche lato software. All'interno di queste personalizzazioni è possibile trovare una serie di servizi accessori, con i quali le aziende cercano di fidelizzare i propri clienti. Dalle app per gli aggiornamenti, a quelle per la galleria, da quelle per telefono e messaggi, all'ottimizzazione del sistema operativo stesso, passando per gli immancabili temi, che con pochi tap vi consentono di cambiare l'aspetto dell'intero telefono.

Huawei è uno dei produttori più prolifici in tal senso. Nei suoi smartphone troverete infatti tante applicazioni esclusive, che si basano proprio sull'interfaccia EMUI per funzionare. La EMUI ha quindi vari numeri di versione, che spesso corrispondono a quelli di Android, giusto per creare un minimo di allineamento. Lo sviluppo dei due è però del tutto indipendente. La EMUI è di Huawei e la potete trovare solo su smartphone Huawei, ed Honor. Honor è infatti una controllata interamente di proprietà di Huawei, pertanto il software presente nei suoi modelli è lo stesso.

EMUI 9: novità

EMUI 9 è la prima versione basata su Android 9 Pie. Come abbiamo già detto, c'è un parallelismo tra i due numeri di versione. Tra le novità della EMUI 9 le principali sono le seguenti.

  • Incremento medio di velocità di risposta del sistema del 25,8%
  • Riduzione media del tempo di avvio delle applicazioni di 102 millisecondi
  • Incremento medio di fluidità generale del sistema del 12,9%
  • Supporto a GPU Turbo 2.0, la tecnologia di Huawei che migliora la fluidità di gioco e diminuisce la latenza al tocco.
  • Nuove funzioni per l'editor video di EMUI 9, che riconosce i volti e crea dei video highlight personalizzati.
  • HiVision, un sistema di riconoscimento degli oggetti tramite fotocamera, che vi consente di inquadrare punti d'interesse o dipinti, per conoscerne la storia. Potete anche tradurre il testo ripreso in tempo reale, e misurare le calorie degli alimenti.
  • Proiezione wireless. Potete proiettare un'interfaccia in stile desktop su un monitor esterno. Utile per lavorare con lo smartphone ma su uno schermo più grande o per eseguire delle presentazioni.
  • Huawei Share in EMUI 9 semplifica la stampa senza fili.
  • Phone Clone vi permette di trasferire velocemente contatti, applicazioni e foto dal vostro vecchio smartphone.
  • Memo: un'app per appunti con e senza pennino.
  • Nuovo design dell'interfaccia, ispirato alla natura.
  • Navigazione a gesti semplificata, per muoversi senza una barra di pulsanti che occupa spazio a schermo. Scorrendo verso l'alto tornerete alla schermata principale. Scorrendo dalla destra o dalla sinistra tornerete indietro. Scorrendo dal basso e mantenendo il dito premuto per qualche istante passerete al task manager.

Potete raggiungere il sito ufficiale di EMUI 9 seguendo questo link

EMUI 9.1

EMUI 9.1 è un aggiornamento della EMUI 9, basato sempre su Android Pie. Non è quindi uno "sconvolgimento" quanto piuttosto un affinamento dell'esperienza d'uso. Le novità di EMUI 9.1 sono infatti le seguenti.

  • Nuovi sfondi
  • Nuovo filesystem più veloce del 20% e con più memoria libera
  • Supporto a GPU Turbo 3.0, che include la riduzione di consumo del processore del 10%
  • Huawei Vlog ha nuove funzionalità per modificare e condividere i vostri video più belli, che vengono anche modificati automaticamente grazie a vari filtri e musiche di sottofondo.
  • AR Measure: potete misurare le dimensioni di un oggetto semplicemente inquadrandolo con la fotocamera (solo su alcuni smartphone).
  • Huawei Share semplifica ulteriormente la condivisione di dati, anche con i PC Windows dell'azienda.

EMUI 10 è stata presentata il 9 agosto 2019. Si tratta della prossima versione di EMUI, basata su Android 10 Q. Qualche tempo fa è trapelata una prima beta di EMUI 10, che potete vedere in questo articolo.

L'aspetto è simile alla EMUI 9.1, ma ci sono comunque alcune novità, come nel widget meteo, e nel menù a tendina delle notifiche, con nuove sfumature. Anche varie animazioni sono diverse, ed è stato implementato il tema scuro. Diverse novità anche per l'app della fotocamera. Il font è stato cambiato ed anche alcune icone, il livello di zoom è ora sul lato destro e le transizioni tra le diverse modalità di scatto sono più armoniose. Precedenti opzioni di scatto, quali "vivid“, “smooth” e “standard” sono state sostituite da nuovi filtri più incisivi, dotati di uno slider per modificarne al volo l’intensità.

Tra le ulteriori novità abbiamo una modalità che permette di eseguire lo schermo dello smartphone all'interno di un PC Windows. Sarà quindi possibile controllare il telefono direttamente dal PC ed anche trasferirvi file al volo. Infine EMUI 10 supporta anche HiCar, cioè un’alternativa ad Android Auto, ma non siamo sicuri che questa arrivi sul mercato internazionale.

Gli smartphone che dovrebbero essere aggiornati alla EMUI 10 sono invece i seguenti, partendo da Huawei P30 e P30 Pro, che riceveranno una prima beta a partire dall'8 settembre. La serie Mate 30 sarà invece la prima ad uscire sul mercato con la nuova EMUI 10.

  • HUAWEI Mate 20
  • HUAWEI Mate 20 Pro
  • HUAWEI Mate 20 Lite
  • HUAWEI Mate 20 X
  • HUAWEI Mate 20 X (5G)
  • HUAWEI Mate 20 Porsche RS
  • HUAWEI Mate X
  • HUAWEI Mate 10
  • HUAWEI Mate 10 Pro
  • HUAWEI Porsche Design Mate 10
  • HUAWEI Porsche Design Mate RS
  • HUAWEI P30
  • HUAWEI P30 Pro
  • HUAWEI P30 Lite / Nova 4e
  • HUAWEI P20
  • HUAWEI P20 Pro
  • HUAWEI P Smart (2019)
  • HUAWEI P Smart + (2019)
  • HUAWEI P Smart Z
  • HONOR 20 Pro
  • HONOR 20
  • HONOR 20 Lite
  • HONOR View 20
  • HONOR 10
  • HONOR 10 Lite
  • HONOR View 10 Lite

Aggiornamento EMUI

EMUI può essere aggiornata direttamente dalle impostazioni di Android. Dovete cercare l'app "impostazioni" e scorrere fino in fondo, alla voce "Sistema". Cliccando su di questa, la seconda opzione sarà "Aggiornamento software". Premendoci sopra lo smartphone mostrerà il numero della versione installata della EMUI, e cercherà automaticamente la presenza di aggiornamenti.

Spesso però questo metodo potrebbe fallire. Vi consigliamo allora di utilizzare l'app HiCare, che tra le funzioni presenti nella sua home ha anche una voce "aggiorna". Spesso, passando prima su HiCare, viene sbloccato il rilevamento di un eventuale update tramite il metodo che vi abbiamo detto nel paragrafo precedente.

Nel caso dovesse trovarne uno, sarete invitati a scaricarlo. Per farlo è solitamente consigliato collegarsi ad una rete Wi-Fi. Nulla vi vieta di aggiornare anche sotto rete mobile, ma data la spesso ingente quantità di dati da scaricare, potrebbero essere applicati dei costi se doveste superare le soglie del vostro piano dati. Al termine è necessario un riavvio per applicare l'aggiornamento.

Non è in ogni caso necessario che siate voi a cercare manualmente l'update ogni volta. Sempre da questa schermata infatti, premendo sui tre pallini in alto a destra, potete infatti impostare il download automatico della EMUI sotto rete Wi-Fi. Volendo c'è anche una voce per l'aggiornamento notturno della EMUI. Se il dispositivo fosse acceso, ma non in uso, tra le 2 e le 4 di notte, si aggiornerà e riavvierà in automatico, utilizzando una percentuale minima di batteria.

Significato

EMUI è l'acronimo di EMotion UI. Dove UI sta a sua volta per User Interface, l'interfaccia utente, ovvero quella parte di ogni sistema operativo che "vediamo" e con la quale interagiamo. Il nome è chiaramente evocativo, e non ha un vero riflesso pratico, come del resto capita spesso. Rappresenta al più la visione dell'azienda su quella che è l'interfaccia dei suoi smartphone, che deve in qualche modo "emozionare" l'utente.

Download

Se a questo punto vi steste chiedendo come scaricare EMUI, abbiamo una brutta notizia: non è possibile. EMUI non è disponibile al download. La trovate preinstallata in ogni smartphone Huawei/Honor, e sarà lì anche in caso di reset. Non la potete però scaricare, né tanto meno installare su dispositivi di terze parti.

Tutto ciò almeno in via ufficiale. Occasionalmente potrebbe però essere possibile scaricare qualche versione trapelata della EMUI, magari non ancora di pubblico dominio. Lo scopo è quello di provare in anteprima delle funzioni che ancora non siano pubbliche. Si tratta di operazioni destinate agli utenti più esperti, e che comunque vi segnaleremo di volta in volta. Qui sotto trovate infatti tutti gli articoli che abbiamo scritto riguardo la EMUI. Se qualcuno di questi contenesse la voce (download) nel titolo, probabilmente si riferisce a qualcosa di simile a quanto appena descritto.

In alcuni casi inoltre, Huawei cerca dei beta tester ufficiali per far loro provare le nuove versioni della EMUI. Le modalità variano di volta in volta e quando possibile le comunichiamo sempre sul sito. In questo caso si tratta di procedure ufficiali, più sicure e più facili, che comunque non sono consigliate a chi voglia un sistema sempre stabile, perché potrebbero essere presenti dei bug.

Gli ultimi articoli