Android 11

Android 11 è l'undicesima versione del robottino verde, rilasciata da Google nel 2020, con la stessa cadenza annuale che è ormai consuetudine. Prima sotto forma di developer preview, Android 11 è stato in test per diversi mesi, e poi pubblicato in forma stabile solo ad inizio settembre 2020. In questa pagina raccoglieremo tutte le informazioni su Android 11, ed al termine troverete anche tutti gli articoli che abbiamo scritto al riguardo.

Android 11 presenta diverse novità, alcune più a livello di grafica/usabilità, altre a carattere funzionale e quindi non immediatamente visibili. Tra le cose più evidenti abbiamo

  • Notifiche separate per le app di messaggistica, raccolte in una nuova sezione chiamata "conversazioni".
  • Notifiche a bolle, che potete spostare dove volete lungo lo schermo. L'implementazione o meno di questa funzionalità dipende tutta dagli sviluppatori delle singole app, ed in ogni caso è sempre possibile disattivarla.
  • Suggerimenti del testo migliorati.
  • Controlli smart home e Google Pay nel "power menu".
  • Controlli multimediali sotto ai quick toggle.
  • Permessi “solo una volta”, che consentono di accedere a determinate funzioni appunto solo per una volta e basta; auto-resettanti, nel caso non usiate un'app per molto tempo, e la posizione in background può essere concessa in modo permanente solo dalla pagina di impostazioni di una data applicazione.
  • Android Auto wireless funziona su tutti i dispositivi con Android 11, ma avrete comunque bisogno di un veicolo compatibile.

Tra i cambiamenti meno evidenti annoveriamo un migliore supporto al 5G ed ai display pieghevoli, “waterfall” o con foro nello schermo. Gli smartphone Pixel hanno inoltre qualche novità esclusiva, almeno temporaneamente. Ad esempio, su Google Maps è possibile condividere la posizione con un amico e ricevere indicazioni su come raggiungerlo in realtà aumentata, con la funzione Live View. Sono inoltre migliorati i suggeriranni delle app, che ora includono anche i suggerimenti per cartelle, che possono essere raggruppate automaticamente per tipologia. Nuovo editor di screenshot, e selezione del testo disponibile già dal menu app recenti.

Trovate un sunto di tutto questo, in modo da poterlo visualizzare subito, nel video a seguire.

Quando Esce Android 11?

Android 11 è stato rilasciato il 9 settembre 2020 per i Pixel supportati. Alcuni smartphone OnePlus, Xiaomi, Oppo e Realme hanno poi ricevuto a stretto giro una beta di Android 11, in attesa del rilascio della loro versione stabile, che comunque non dovrebbe essere troppo lontano. Nel corso dell'autunno infatti ci aspettiamo che questi produttori, ed altri (Samsung in primis) aggiornino almeno i propri top di gamma all'ultima versione.

Come aggiornare ad Android 11

Aggiornare ad Android 11, è semplice. Quando l'aggiornamento sarà disponibile, sarà il vostro stesso smartphone a segnalarvene la presenza, tramite un'apposita notifica. Non dovrete quindi fare altro che collegarvi ad una rete Wi-Fi, per evitare di consumare troppi giga della vostra offerta, e procedere a scaricare l'aggiornamento, seguendo le istruzioni a schermo. La vera domanda semmai è un'altra: "il mio telefono è compatibile con Android 11?"

Nessun produttore ha ancora rilasciato un elenco ufficiale di quali smartphone saranno aggiornati ad Android 11. Possiamo però formulare delle ragionate ipotesi per ciascuno dei maggiori brand. ASUS, Honor
Huawei, LG, Motorola, Nokia, OnePlus, Oppo/Realme, Samsung, Sony e Xiaomi / Redmi aggiorneranno infatti, senz'altro, svariati dispositivi: i top di gamma probabilmente già in autunno, mentre per gli smartphone di fascia medio-bassa dovremo aspettare anche anno nuovo.

Samsung in particolare è il produttore che solitamente aggiorna più modelli, anche se con tempi molto dilatati in alcuni casi. L'elenco completo porterebbe via quindi troppo spazio in questa pagina, pertanto vi rimandiamo a questo articolo dedicato per ulteriori dettagli in merito ai telefoni supportati.

Download (beta)

Alcuni produttori, Google in primis, mettono anche a disposizione una versione scaricabile del sistema operativo, che però solitamente serve solo in caso di problemi e non è pensata perché il grande pubblico aggiorni a questo modo. Trovate comunque a questo indirizzo le factory image di Android 11 per i Pixel, ovvero una versione completa del sistema operativo, utile magari nel caso che il vostro smartphone presenti dei problemi software. A quest'altro indirizzo trovate invece i file OTA, ovvero l'aggiornamento incrementale da Android 10 ad Android 11, utile nel caso non riceviate la notifica di aggiornamento automatico di cui sopra.

Ci sono però anche alcune versioni beta per smartphone non-Google che al momento possono essere installate solo manualmente. Vi rimandiamo ai rispettivi seguenti articoli per maggiori dettagli.

Ultime Notizie

Qui sotto trovate tutti gli articoli che riguardano Android 11 in modo da leggere con calma quelli che più vi interessano.

Gli ultimi articoli