Riuscirà Pixel 6 Pro a sopportare le torture di un test di resistenza?

Riuscirà Pixel 6 Pro a sopportare le torture di un test di resistenza?
Vito Laminafra
Vito Laminafra

Lo youtuber JerryRigEverything ha messo le mani anche su Pixel 6 Pro: il top di gamma di Google si è reso protagonista di un test di resistenza dal quale esce decisamente vincitore.

Si parte come di consueto dallo schermo: questo, essendo in vetro, mostra i primi segni al livello 6 della scala Mohs, in linea con praticamente tutti gli smartphone di altri produttori. Sui bordi, la scocca è completamente in metallo e non rivestita da uno strato in plastica come il suo predecessore, mentre la parte superiore rimane in materiale plastico per consentire una migliore ricezione del segnale.

Per quanto riguarda invece il "visore" che accoglie le fotocamere, questo è in vetro, mentre i bordi di esso sono decisamente più inclini a raccogliere graffi, essendo di un materiale diverso. L'ormai famoso test della fiamma rovina in maniera definitiva il display, che mostra una chiazza colorata e persistente.

Infine, il test di piegatura: Pixel 6 Pro è molto solido e praticamente impossibile da piegare. Inoltre, pur applicando davvero tanta forza ai bordi, non si sente nessuno scricchiolio.

Google Pixel 6 Pro

Google Pixel 6 Pro

  • Display 6,7" QHD+ / 1440 x 3120 PX
  • Fotocamera 50 MPX ƒ/1.9
  • Frontale 11,1 MPX ƒ/2.2
  • CPU octa 2.8 GHz
  • RAM 12 GB
  • Memoria Interna 128 / 256 / 512 GB Espandibile
  • Batteria 5000 mAh
  • Android 12

Commenta