Lettori d'impronte digitali su tutto il display? Finalmente si muove qualcosa

Lettori d'impronte digitali su tutto il display? Finalmente si muove qualcosa
Vito Laminafra
Vito Laminafra

È passato più di un anno e mezzo dall'ultima volta che vi abbiamo parlato di lettori d'impronte digitali che occupano l'intero display di uno smartphone: si trattava del prototipo di un display, poi mai commercializzato, in grado di riconoscere le impronte su tutta la sua superficie. Questa volta però è il momento di Xiaomi, che ha depositato un brevetto riguardante questa tecnologia.

L'azienda cinese, nel brevetto in questione, ha spiegato per filo e per segno il funzionamento di un display in grado di leggere le impronte digitali su tutta la sua superficie: in pratica, lo schermo avrebbe uno strato di LED ad infrarossi (che trasmettono e ricevono il segnale) tra il layer capacitivo e il layer AMOLED (ovvero il display vero e proprio).

A questo punto, il layer capacitivo rileva il tocco, la forma del dito e la precisa posizione, mentre i LED trasmettitori rilasciano la "luce" nel punto preciso: la luce "rimbalza" sul dito e ritorna verso i LED ricevitori, che rilevano dunque l'impronta digitale. Trattandosi di un brevetto, non è detto che vedremo una tecnologia del genere nel breve periodo, ma il fatto che l'azienda ne abbia spiegato il funzionamento ci lascia ben sperare.

 

Via: Gizchina

Commenta