ASUS Zenfone 9: l'unico, vero top di gamma tascabile è qui

ASUS Zenfone 9: l'unico, vero top di gamma tascabile è qui
Lorenzo Delli
Lorenzo Delli

ASUS Zenfone 9, il nuovo top di gamma del celebre produttore taiwanese, farà letteralmente la gioia degli amanti degli smartphone compatti. A differenza dell'anno scorso, c'è un unico rappresentante della serie Zenfone 9. ASUS abbandona quindi la flip camera, puntando invece sul migliorare tutto ciò che di buono c'era in Zenfone 8. Scopriamo insieme di che pasta è fatto.

Caratteristiche tecniche

  • Schermo: 5,9" full HD+ (1.080 x 2.400 pixel) Samsung AMOLED 120 Hz, 445 ppi, 1.100 nits di picco, Gorilla Glass Victus, HDR
  • Processore: Qualcomm Snapdragon 8+ Gen 1
  • RAM: fino a 16 GB LPDDR5
  • Memoria interna: fino a 256 GB UFS 3.1
  • Fotocamere posteriori:
    • Sony IMX766, 50 megapixel, 1/1.56", f/1.9, gimbal stabilizer 6 axis con autofocus. F1.9 aperture, 2x2 OCL PDAF
    • 12 megapixel ultrawide SonyIMX363 1/2.55", f/2.2, 113°
  • Fotocamera anteriore: 12 megapixel Sony IMX663, f/2.45
  • Batteria: 4.300 mAh, ricarica da 30W (alimentatore incluso in confezione)
  • Audio: 2 x super linear speaker, jack audio 3,5 mm Hi-Res Audio 192k Hz / 24-bit, Qualcomm APTX Lossless, Qualcomm APTX Adaptive, registrazione audio HDR
  • Connettività: WiFi 6/6E 802.11 a/b/g/n/ac/ax, NFC, Bluetooth 5.2, GPS, GALILEO, QZSS, GNSS
  • Sensore biometrico: lettore impronte digitali integrato nel pulsante di accensione
  • Altro: Smart Key, certificazione IP68
  • Colori: nero, rosso, blu, bianco
  • Dimensioni: 146.5 x 68.1 x 9.1 mm
  • Peso: 169 g

Zenfone 9 è uno smartphone compatto a tutti gli effetti. Lo si capisce dal display da 5,9", un bellissimo Super AMOLED full HD+ a 120 Hz, e dalle dimensioni contenute. Il look e il feeling dei materiali è ben diverso rispetto all'edizione 2019. Le linee sono più squadrate, e non si tratta solo di una semplice scelta di design: a detta di ASUS, angoli appunto più secchi e linee meno stondate hanno permesso di aumentare il volume interno senza sconvolgere le dimensioni finali, che infatti sono addirittura ridotte del 2% rispetto all'anno scorso. Più volume interno ha permesso l'installazione di una batteria leggermente più ampia (4.300 mAh invece di 4.000) e di un sistema di dissipazione che prende ispirazione dalla linea ROG Phone, dotato quindi di vapor chamber, heat pipe, vari ulteriori strati di materiali utili a dissipare ulteriormente. Tutto questo, ha spiegato ASUS in un evento a porte chiuse, permette anche di registrare video in 4K a 60 fps più a lungo evitando surriscaldamenti eccessivi.

Ad essere drasticamente diverso è anche il retro. La variante nella colorazione nera vanta una copertura in stile Sandstone Black di OnePlus One che lo rende originale, garantendo allo stesso tempo un ottimo grip. E soprattutto, ci sono le due fotocamere posteriori che non passano certo inosservate. Ci torniamo a breve. Tutto il profilo è in metallo. Sul lato superiore troviamo un jack audio da 3,5 mm, a riconferma che se i produttori vogliono lo spazio per metterlo lo trovano; su quello inferiore troviamo porta USB-C, carrellino per la SIM e uno dei due speaker (l'altro è nella capsula auricolare); sul lato destro invece bilanciere del volume e tasto "speciale" Zentouch. Il tasto di accensione è infatti un pulsante tuttofare: fa anche da lettore di impronte digitali e da tasto smart, che può essere personalizzato con varie gesture per richiamare la barra delle notifiche, aprire app specifiche o attivare gli assistenti vocali.

Il sensore principale è un Sony IMX766 da 50 megapixel, più grande del 22% rispetto a quello in dotazione allo Zenfone del 2021. E c'è di più: è dotato di un gimbal a 6 assi con autofocus, che sfrutta anche il giroscopio dello smartphone per mantenere quanto più stabile la ripresa. A muoversi è tutto il modulo, per compensare il movimento direttamente su tutta la fotocamera. L'altro sensore è un ultrawide da 15 megapixel. Peccato quindi per l'assenza di uno zoom ottico, ma probabilmente le dimensioni ridotte hanno limitato la scelta in tal senso. Tra le novità a livello software c'è la modalità Light Trail Mode che permette di fare le classiche foto con scie luminose mantenendo la ripresa ferma per qualche secondo.

Anche a livello hardware il nuovo ASUS Zenfone 9 non si fa mancare davvero nulla. Possiamo etichettarlo infatti come un top di gamma a tutti gli effetti: Snapdragon 8+ Gen 1, fino a 16 GB di RAM LPDDR5, fino a 256 GB di memoria UFS 3.1. E il comparto audio non è da meno: due speaker frontali sufficientemente potenti da far vibrare tutta la struttura dello smartphone con i loro bassi, jack audio e microfoni con registrazione HDR e wind-noise reduction. Per quanto riguarda il software, ci sono anche delle accortezze pensate per rendere ancora più facile l'uso ad una mano, come la gesture per richiamare la modalità One Hand UI (che dimezza lo schermo) e lo strumento Edge per aggiungere scorciatoie utili da richiamare con uno swipe sul bordo dello smartphone.

Uscita e prezzi

ASUS Zenfone 9 sarà disponibile in pre-ordine a partire da oggi 28 luglio. Nelle prime due settimane ci sarà un pre-order niente male che vedrà il prezzo finale del modello base scontato di 70€. Tre le varianti disponibili, ecco i prezzi previsti:

  • Zenfone 9 8/128 GB: 799€
  • Zenfone 9 8/256 GB: 849€
  • Zenfone 9 16/256 GB: 899€

Lo smartphone, come da tradizione ASUS, sarà in vendita sull'eshop del marchio (tutti i dettagli qui), nei negozi ASUS Gold Store e da Unieuro. A fianco dello smartphone debutteranno anche tutta una serie di accessori, tra cui anche cover con kick-stand posteriore. Ecco il box per l'acquisto:

Unboxing

ASUS Zenfone 9 - Foto dal vivo

Mostra i commenti