8.5

Recensione Xiaomi Redmi Note 6 Pro: niente di nuovo, ma prezzo più basso

Emanuele Cisotti -




Recensione Xiaomi Redmi Note 6 Pro

Probabilmente non sentivate la mancanza di un nuovo smartphone Xiaomi di fascia media vero? Eppure Xiaomi ha deciso che era il momento di aggiornare la sua lineup ed arriva quindi sul mercato Xiaomi Redmi Note 6 Pro in versione Global, ovvero quella adatta anche per il nostro mercato.

LEGGI ANCHE: Migliori auricolari bluetooth

7.0

Confezione

La confezione arancione di questo smartphone ha all’interno un alimentatore 5V/2A, un cavo USB/microUSB (già!) e una gradita custodia in silicone trasparente nera.

7.5

Costruzione ed Ergonomia

Redmi Note 6 Pro ha le sembianze di un classico Xiaomi di fascia media, niente di più e niente di meno. È gradevole alla vista ma non spicca certo per fantasia. Il retro è in metallo, ma le bande plastiche sul lato corto tradiscono il fatto che in realtà è di questo materiale anche il suo profilo. In mano ha le giuste proporzioni, anche se è forse un po’ più scivoloso di quanto avremmo voluto, anche a causa dei bordi molto stondati.

8.0

Hardware

Dobbiamo essere sinceri: il fatto che questo Redmi Note 6 Pro abbia lo stesso hardware del predecessore Redmi Note 5 non esattamente quello che ci saremmo aspettati. Vale però la regola che: se funziona tutto bene, perché cambiare? Redmi Note 6 Pro è disponibile nei tagli 3 GB di RAM e 32 GB di memoria interna e 4 GB di RAM e 64 GB di memoria interna (ovvero la versione da noi testata). Anche il resto è invariato: Wi-Fi ac, Bluetooth 5.0, LTE fino a 600 Mbps, supporto dual SIM e in alternativa espansione di memoria. C’è la radio FM e c’è il jack audio, così come l’audio esce sempre dallo speaker mono inferiore (discreto come qualità) e sul retro c’è un preciso e rapido lettore di impronte digitali.

SCHEDA: Xiaomi Redmi Note 6 Pro

8.0

Fotocamera

Cambia qualcosa nella fotocamera frontale che è adesso un modulo doppio: 20 megapixel ƒ/2.0 e una seconda fotocamera da 2 megapixel per la sfocatura. I risultati sono oggettivamente buoni, anche se non certo una rivoluzione assoluta. Rimangono poi buoni i risultati della fotocamera principale 12 megapixel ƒ/1.9 + 5 megapixel per la sfocatura. Confermiamo che in questa fascia di prezzo Redmi Note 6 Pro (come il suo predecessore), riesce a regalare delle buone soddisfazioni. Non sono molte le modalità di scatto, ma in automatico si riescono ad ottenere quasi sempre scatti sorprendenti per la fascia di prezzo, con un buon bilanciamento delle luci, una buona nitidezza e il tutto scattato rapidamente e senza sbagliare la messa a fuoco. Non c’è stabilizzazione e quindi gli scatti con poca luce sono penalizzati, ma niente che non fosse ovvio. Rimangono poi sempre discreti i video in Full HD stabilizzati elettronicamente. Nel complesso abbiamo un sistema di quattro fotocamere decisamente molto buono per la fascia di prezzo.

SAMPLE: Foto – Video

8.0

Display

Benché la tecnologia dello schermo del display sia sempre IPS e la risoluzione sia sempre FullHD+, c’è una grossa novità: il notch che divide la parte superiore dello schermo in due. È tarabile in varia modalità e c’è sempre a disposizione la modalità di lettura. La luminosità è sufficientemente alta e la regolazione automatica è discreta, anche se a volte l’abbiamo trovata troppo al ribasso.

7.5

Software

Come abbiamo più volte detto sembra come se la MIUI non si stia più evolvendo rapidamente come un tempo. Ma questo non vuol dire che si tratti di un software non valido: anzi, la MIUI è completa, godibile e veloce, seppur in questa incarnazione ci sia qualche piccolo intoppo. Su Redmi Note 6 Pro non troviamo ancora la MIUI 10, ma siamo al momento fermi alla MIUI 9.6 basata su Android 8.1 Oreo (patch però solo di luglio) nella sua variante Global. Tutta l’interfaccia è veloce, ma non è impossibile incontrare qualche micro rallentamento dovuto probabilmente ad una prima release firmware non stabilissima. Un altro paio di note: non supporta Widevine L1 (e quindi niente HD in Netflix) e non ci sono le notifiche nella barra in alto, a causa del notch. Dovrete controllare le notifiche dai contatori sulle icone delle app o trascinando la tendina verso il basso. Come diciamo sempre: gli utenti iPhone convivono bene con questo limite e quindi ci si può abituare anche qui, ma è indubbio che la soluzione classica rimanga preferibile.

Tra le funzionalità segnaliamo la presenza delle gesture di navigazione a schermo intero, la possibilità di tingere la tacca di nero, la funzionalità “secondo spazio” per tenere al sicuro documenti e app e la possibilità di installare nuovi temi.

8.5

Autonomia

La batteria di questo Redmi Note 6 Pro rimane da 4000 mAh e confermiamo l’incredibile autonomia di questo dispositivo. Impossibile terminare la batteria prima di fine giornata. Possibile anche arrivare a due giorni pieni con una singola carica .

8.5

Prezzo

Xiaomi Redmi Note 6 Pro è disponibile da vari rivenditori nella sua variante Global. Noi lo abbiamo preso su Honorbuy che lo vende nella variante 4/64 a 218€, un prezzo veramente contenuto per un dispositivo del genere.

Foto

Giudizio Finale

Xiaomi Redmi Note 6 Pro

8.5

Xiaomi Redmi Note 6 Pro

Xiaomi Redmi Note 6 Pro è il classico ottimo medio gamma Xiaomi venduto ad un prezzo quasi stracciato. Non aggiunge però molto in realtà rispetto alla variante Note 5, se non una fotocamera frontale migliorata e un display ancora più ampio che però perde le notifiche a causa del notch.

di Emanuele Cisotti
Pro
  • Ampio display in 19:9
  • Ottima autonomia
  • Buone fotocamere
  • Prezzo contenuto
Contro
  • Le fotocamere faticano con poca luce
  • Si deve scegliere fra seconda SIM e microSD
  • Niente notifiche a fianco del notch
  • Il connettore è ancora microUSB

Su alcuni dei link inseriti in questa pagina AndroidWorld ha un’affiliazione ed ottiene una percentuale dei ricavi, tale affiliazione non fa variare il prezzo del prodotto acquistato.