8.2

Recensione Xiaomi Mi9 Lite: il componente “ragionevole” della famiglia Mi9 (foto e video)

Emanuele Cisotti




Recensione Xiaomi Mi9 Lite

Xiaomi è un’azienda che sicuramente non si ferma se la sua lineup è bella piena. Questo Mi9 Lite ne è sicuramente la dimostrazione lampante. Si inserisce in un mercato già bello pieno di alternative. Scopriamo se si difende bene.

LEGGI ANCHE: Recensioni Xiaomi

7.0

Confezione

La confezione di questo Xiaomi Mi9 Lite è abbastanza standard. All’interno troviamo un alimentatore rapido da 18W, un cavo USB/USB-C e una cover in silicone nera semi-trasparente. Anche per questo smartphone niente cuffie in omaggio.

8.0

Costruzione ed Ergonomia

Xiaomi Mi9 Lite non offre particolari spunti dal punto di vista del design, ma visto che lo smartphone con cui il confronto è più diretto è Mi 9T sinceramente ne siamo felici. Non stiamo insinuando che Mi 9T sia un brutto smartphone, ma solo che sia un po’ particolare in alcune scelte e che questo Mi9 Lite è sicuramente pensato per chi vuole una soluzione più sobria e meno vistosa. Il retro è in vetro curvo e il profilo è in metallo opaco. Non è leggerissimo, ma in mano si tiene bene, anche se non è certo lo smartphone su cui la presa sia la migliore. Le forme lo rendono leggermente scivoloso e la cover è quindi un omaggio gradito. La qualità costruttiva è comunque molto buona ed è al pari di tutti gli altri Xiaomi nella stessa fascia di prezzo. Molto bello il led di notifica integrato dentro al marchio Xiaomi sul retro.

8.0

Hardware

Lo smartphone di fascia media Xiaomi ha un hardware coerente con il lestro della sua lineup. Abbiamo un processore Snapdragon 710 octa core da 2,2 GHz, una GPU Adreno 616 e ben 6 GB di RAM LPDDR4X. La memoria interna è disponibile sul mercato italiano solo nel taglio da 128 GB e a nostro parere è la scelta corretta. La memoria è poi una veloce UFS 2.1 e continua poi ad essere espandibile tramite microSD. Abbiamo poi la connettività LTE fino a 400 Mbps, il Wi-Fi ac dual band, il Bluetooth 5.0 e anche il chip NFC. Non manca poi il led di notifica sul retro (spettacolare, anche se non molto utile) un rapido lettore di impronte digitali sotto al display, la radio FM, la porta ad infrarossi e il jack audio da 3,5 millimetri. Questo è il classico smartphone della fascia media che farà contento chi non vuole rinunciare a niente. Lo speaker è mono ed è posizionato nel profilo inferiore. La pressione sonora è nella media, ma non aspettatevi niente di più.

SCHEDA: Xiaomi Mi9 Lite

7.5

Fotocamera

Xiaomi Mi9 Lite ha un trittico di fotocamere abbastanza “standard”. Abbiamo la fotocamera principale da 48 megapixel ƒ/1.8 che scatta immagini a 12 megapixel utilizzando la tecnologia del pixel binning che utilizza 4 pixel per crearne uno e che nel complesso garantisce alla foto un maggior dettaglio. La fotocamera secondaria è una 8 megapixel grandangolare e infine abbiamo una 2 megapixel per l’effetto bokeh. L’interfaccia di scatto è la classica di Xiaomi con la possibilità di abilitare l’intelligenza artificiale (che non è troppo invasiva e noi abbiamo scelto di tenere sempre attiva) e l’HDR automatico. I risultati sono discreti nel complesso, buoni come ci aspettavamo con buona luce, mentre un po’ sotto le aspettative con condizioni di luce imperfette, dove il rumore digitale è un po’ più preponderante. Non sono scatti da buttare, ma non è uno smartphone per scattare al buio. Anche la modalità notte non sembra risolvere la situazione: le foto sono più luminose ma il rumore digitale è percepibile in modo netto anche sullo schermo dello smartphone. Non vi spaventate però: nelle condizioni di luce più comune è una fotocamera che non delude, come potrete vedere anche da voi nelle foto sample che trovate qui sotto. La fotocamera per i selfie è una discreta 32 megapixel ƒ/2.0 che scatta immagini più che buone nelle condizioni di luce più comune e che supporta anche la modalità sfocatura (totalmente software). I video possono essere registrati in 4K a 30fps dalla fotocamera principale e in Full HD (sempre a 30fps) da quella grandangolare. Sono buoni come qualità, ma in 4K si sente la mancanza di una stabilizzazione elettronica e consigliamo l’utilizzo solo su di un cavalletto.

8.5

Display

Lo schermo è un buon 6,39 pollici FullHD+ (1080 x 2340 pixel) in tecnologia Super AMOLED. Non ci sono novità in tal senso e lo schermo rimane uno dei punti forte di questa categoria di prodotti Xiaomi e in questo caso gli permette anche di integrare un lettore di impronte sotto al vetro dello schermo. Lo schermo ha colori brillanti ed è molto luminoso. L’ultima MIUI 11 ha poi dato allo smartphone nuova vita con una selezione di bellissimi effetti per l’always-on display.

8.5

Software

L’aver realizzato la recensione di Xiaomi Mi9 Lite solo a metà novembre (lo smartphone è in commercio da ottobre) ci ha permesso di provarlo con a bordo l’ultima MIUI 11. Ci sono state delle gradite novità dal punto di vista software, come le notifiche addensate (in stile Android stock), i nuovi temi per l’always-on display e un menù delle impostazioni totalmente ridisegnato. È poi notizia di oggi che sta arrivando anche il drawer delle applicazioni: sì proprio sulla MIUI! Da non credere. Tra le funzionalità più interessanti segnaliamo la navigazione tramite gesture, la modalità di navigazione di una mano, i temi e la modalità notte per rendere scuro l’intero tema della MIUI. Come sempre l’interfaccia Xiaomi è veloce e scattante e si dimostra un’ottima alternativa alle solite interfacce, adesso anche svecchiata grazie a MIUI 11.

8.5

Autonomia

I risultati ottenuti con la batteria da 4.030 mAh sono indubbiamente notevoli. Si riesce ad arrivare a fine giornata con praticamente qualsiasi tipologia di utilizzo e che può arrivare anche a due giorni con una singola carica senza dover fare necessarie rinuncie in termini di utilizzo. La batteria può essere poi caricata rapidamente grazie allo standard a 18W, supportato da questo smartphone.

7.0

Prezzo

Xiaomi Mi9 Lite viene venduto in Italia a 399€, un buon prezzo, ma non stracciato se confrontiamo questo smartphone con i prezzi dell’azienda stessa. Basti pensare che Xiaomi Mi 9T è stato lanciato a soli 329€. Si tratta comunque di una buona alternativa, che si posiziona però in mezzo a tanti altri prodotti dell’azienda. Per fortuna potete trovarlo già a prezzi decisamente inferiori. Noi l’abbiamo preso da Honorbuy a 292€, un prezzo decisamente più congruo al prodotto.

Benchmark

Foto

Giudizio Finale

Xiaomi Mi9 Lite

8.2

Xiaomi Mi9 Lite

Xiaomi Mi9 Lite è un altro smartphone Xiaomi di fascia media. È però forse più "ragionevole" del fratello Mi9T, offrendo un design più classico, nessuna parte mobile e la possibilità di espandere la memoria. Cone le giuste offerte è uno smartphone da tenere assolutamente in considerazione.

di Emanuele Cisotti
Pro
  • Ottima autonomia
  • Bel display
  • Buone fotocamere
  • Hardware completo
Contro
  • Costa più di altri Xiaomi
  • Si deve scegliere fra seconda SIM e microSD
  • Manca la fotocamera zoom
  • Audio solo ok

Su alcuni dei link inseriti in questa pagina AndroidWorld ha un’affiliazione ed ottiene una percentuale dei ricavi, tale affiliazione non fa variare il prezzo del prodotto acquistato.