8.1

Xiaomi Mi Pad, la recensione (foto e video)

videoXiaomi Mi Pad Emanuele Cisotti -




Recensione Xiaomi Mi Pad

È la prima volta che Xiaomi realizza un tablet e, perfettamente nel suo stile, vuole puntare però a qualcosa di veramente valido e sopratutto “desiderabile”. Sì, proprio come un iPad Mini. È così che nasce Mi Pad, il primo tablet ufficiale con MIUI for Pad.

7.0

Confezione

Xiaomi Mi Pad 06

All’interno della confezione di Xiaomi Mi Pad troviamo l’alimentatore con presa americana, il cavo USB-microUSB e una piccola graffetta per rimuovere il carrellino della microSD. Nella versione spedita da xiaomishop (da dove arriva il nostro) viene incluso anche un piccolo adattatore per le prese italiane.

UNBOXING: Xiaomi Mi Pad

6.5

Costruzione ed Ergonomia

Se vogliamo per forza cercare una somiglianza con altri dispositivi, sicuramente la nostra mente viaggerebbe verso iPad Mini, perché il tablet più famoso con lo schermo in rapporto 4:3. Il retro è però realizzato in plastica, la stessa che troviamo anche su Xiaomi Redmi Note e, per chi è meno avvezzo di tecnologia, anche su iPhone 5C. La plastica è di qualità e molto robusta, ma ha il difetto di attirare molto la polvere e anche di essere un po’ scivoloso. Il peso non troppo contenuto (ma comunque ampiamente nella media) non consente poi, insieme al form factor di utilizzarlo agilmente con una mano, neanche per le operazioni più banali. Abbiamo poi notato come la plastica tenda a scricchiolare a volte quando lo si afferra. Costruttivamente è comunque ben realizzato, ma non all’altezza della qualità a cui Xiaomi ci aveva abituato fino ad oggi.

8.0

Hardware

Xiaomi Mi Pad 10

Se non siete incuriosi dal fatto che questo è il primo tablet di Xiaomi, almeno dovreste esserlo visto che è il primo tablet con processore NVIDIA Tegra K1 quad core da 2,2 GHz. Si tratta dell’ultima generazione di SoC NVIDIA, con una nuova GPU a 192 core, perfetta per il gaming. Abbiamo poi 2 GB di RAM e 16 GB di memoria interna (esiste anche variante da 64) espandibile tramite microSD. La Wi-Fi è a due bande (a/ac/b/g/n) e il bluetooth è 4.0. Continuando a parlare di connettività è del tutto assente la rete 3G (e non esiste nessuna variante simile), come anche NFC e, sopratutto, il GPS.

L’audio è “erogato” dai due speaker stereo posti sul retro, che riescono ad offrire una buona qualità e un volume nella media. Sono leggermente rialzati verso il bordo inferiore e questo aiuta l’utilizzo su superfici piane rigide. Meno bene se fosse poggiato su di un piano morbido.

SCHEDA: Xiaomi Mi Pad

7.0

Fotocamera

Mi Pad è dotato di due fotocamere. 8 megapixel la principale e 5 quella frontale. Entrambe sono accomunate dallo stesso difetto: il software e una quantità un po’ troppo alta (per le nostre aspettative) di rumore digitale. Buone comunque le foto che si riescono a realizzare alla luce del sole, meno entusiasmanti quelle in scarse condizioni di luminosità, dove non siamo assistiti da nessun tipo di led flash. Rimane poi il problema del software, molto semplice da utilizzare, ma scarno di qualsiasi tipo di opzione, come se fosse ancora in una versione beta (ci sono 2 opzioni e 4 campi ancora vuoti). Speriamo in un miglioramento futuro. I video vengono registrati a 1080p.

SAMPLE: Foto – Video

9.0

Display

Xiaomi Mi Pad 03

Lo schermo è un bellissmo IPS da 7,9 pollici con risoluzione 2048 x 1536, abbastanza per rendere impossibile la visione di qualsiasi tipo di pixel. Molto buona la fedeltà dei colori, la risposta del touchscreen e gli angoli di visione. La luminosità automatica è presente e può essere anch’essa variata per mantenersi intorno ad un determinato valore.

8.5

Software

Screenshot_2014-07-18-15-18-14

Xiaomi Mi Pad dal punto di vista software è dotato dell’ultima MIUI For Pad, aggiornata e basata su Android 4.4 KitKat. Non è perfetta, ma su questo ci torneremo fra poco. Analizziamo quanto di positivo spicca alla prima accensione. Il sistema è veloce, fluido in ogni occasione e ben adattato per i 7,9 pollici del tablet, prendendo molti spunti in prestito ad Apple. Sulla sinistra della home è presente un’area da “allestire” con soli widget, mentre la barra delle notifiche è semitrasparente e coprirà tutto lo schermo. È possibile scegliere se mostrare i toggle insieme alle notifiche, oppure in due pagine, così come è possibile scegliere anche quali applicazioni possono inviare notifiche. Purtroppo sono state rimosse le applicazioni relative alla gestione dei permessi, dell’ottimizzazione e della sicurezza, come anche, al momento, non è presente nessun selettore dei temi. Tutte cose su cui sicuramente Xiaomi punterà nei prossimi aggiornamenti della MIUI, ma di cui si deve ovviamente tenere di conto. “Importante”, per noi, anche l’assenza della lingua italiana, ma il pacchetto “MULTI” (quello con le lingue di tutto il mondo) dovrebbe venir presto aggiornato anche con la lingua nostrana.

Per il resto la suite di applicativi è praticamente invariata e tutti sono perfettamente ottimizzati per tablet (tanto da farci pensare che le altre app saranno rialsciate solo quando perfette). Parliamo dell’applicazione Mail, delle note, del file manager, dell’orologio globale e un’ottima galleria.

Software: Browser

Il browser web è stato totalmente ridisegnato, con una nuova grafica a tab squadrati ed è forse l’applicazione esteticamente più bella di questo dispositivo. La fluidità non è ancora ottimale, ma è difficile dire se sia colpa del processore o dell’ottimizzazione della MIUI su tablet.

Software: Multimedia

Lettore musicale e video sono, come al solito, molto buoni, anche su questa MIUI. Entrambi puntano molto sulla qualità estetica, ma la qualità non ne risente. Il player video per esempio supporta ogni tipo di file, anche gli mkv più “difficili”.

8.5

Autonomia

L’autonomia offerta da Mi Pad, con i suoi 6700 mAh è molto buona e vi porterà tranquillamente a due giorni lavorativi con uso intenso o anche ad anche il doppio dei giorni con un uso più blando.

7.5

Prezzo

Xiaomi Mi Pad viene venduto in Italia (importato) a 299€, un prezzo più alto (ovviamente) di quello asiatico, ma che gli rende comunque giustizia. Si inserisce però in un mercato, quello dei tablet, dove la battaglia sul “low cost” è viva anche nei grandi marchi, rendendo più difficile a Mi Pad spiccare, specialmente confrontandolo con gli smartphone di Xiaomi.

Acquisto

Xiaomi Mi Pad è disponibile a 299€ su Xiaomishop.it.

Benchmark

benchmark xiaomi mi pad

Foto

Giudizio Finale

Xiaomi Mi Pad

8.1

Xiaomi Mi Pad

Xiaomi Mi Pad è uno dei migliori tablet Android acquistabili in Italia. Rispetto agli altri prodotti Xiaomi qui troviamo qualche incertezza in più e qualche funzione in meno, che speriamo vengano risolti con futuri aggiornamenti software. La bontà del prodotto è data anche dalla volontà di "fare il verso" ad uno dei migliori tablet in assoluto (iPad Mini) e anche per demerito della concorrenza. Questo non leva che se la MIUI vi piace e 300€ per voi è un budget accettabile per l'acquisto di un tablet Mi Pad non vi deluderà affatto. Il tablet è comunque una conferma dell'ottima strada intrapresa dall'azienda cinese che giorno dopo giorno si sta configurando sempre più come una delle aziende più in crescita nel mondo dell'elettronica mobile.

di Emanuele Cisotti
Pro
  • Ottimo schermo
  • Ottima autonomia
  • MIUI ben ottimizzata ed elegante
  • Hardware potente
Contro
  • Fotocamere sottotono
  • Manca il GPS
  • Qualità costruttiva non all'altezza di Xiaomi
  • Mancano molte app della MIUI
Xiaomi Mi Pad

Xiaomi Mi Pad

confronta modello

Ultime dal forum: