8.4

Xiaomi Mi Mix 2S, la recensione (foto e video)

Emanuele Cisotti -




Recensione Xiaomi Mi Mix 2S

Dopo circa 6 mesi dal lancio di Mi Mix 2 l’azienda cinese ha scelto di rinnovare la sua linea top con una nuova variante del suo modello più interessante. Proviamo oggi il nuovo Mi Mix 2S.

LEGGI ANCHE: Recensioni Xiaomi

7.5

Confezione

La confezione nera di Mi Mix 2S contiene al suo interno una cover semi-rigida in plastica, un alimentatore 12V/1.5A, un cavo USB/USB-C e un adattatore da USB-C a jack audio da 3,5 millimetri.

8.5

Costruzione ed Ergonomia

Non cambia niente dal punto di vista del design di questo Mi Mix 2S, sopratutto se consideriamo la sola parte frontale che è identica. Il profilo è sempre in metallo opaco, mentre il retro è ancora in materiale ceramico. Non cambia niente dal punto di vista quindi della qualità costruttiva o dell’ergonomia che rimane discreta nonostante le dimensioni non certo contenuto. La ceramica posteriore si sporca facilmente, ma si pulisce in modo altrettanto facile. Ha il vantaggio di non raccogliere quei micrograffi che invecchiano più rapidamente lo smartphone. Cambia la posizione della fotocamera (ora doppia) e secondo noi questa nuova configurazione gli fa perdere un po’ di stile, ma è una valutazione in parte soggettiva. Rimane purtroppo non resistente ad acqua e polvere.

9.0

Hardware

La prima grande novità di questo smartphone la troviamo nel processore che è adesso lo Snapdragon 845 octa core da 2,8 GHz. Un bel passo avanti rispetto al già ottimo processore di Mi Mix 2. Abbiamo poi 6 GB di RAM e 64 o 128 GB di memoria interna purtroppo non espandibili. Il carrellino estraibile infatti riserva solo due slot per due nanoSIM. Buona la connettività: LTE fino a 1024 Mbps, Wi-Fi ac a doppia banda, Bluetooth 5.0 e anche NFC. C’è anche il led di notifica (centrato in basso) e sul retro il lettore di impronte digitali è veramente rapido e preciso. Purtroppo manca il jack audio per le cuffie e l’uscita Type-C non supporta lo standard 3.1 che ci avrebbe permesso di usarlo per un’uscita video. Buono l’audio offerto però solo dallo speaker inferiore.

SCHEDA: Xiaomi Mi Mix 2S

8.0

Fotocamera

Xiaomi Mi Mix 2S è dotato di un sistema di doppia fotocamera. Sono due 12 megapixel stabilizzate otticamente. La prima una “classica” ƒ/1.8, mentre la seconda è una ƒ/2.4 zoom 2X, molto comoda quando fate i turisti e non potete avvicinarvi troppo ai soggetti da inquadrare. Queste due fotocamere hanno convinto e lo hanno fatto decisamente più del suo predecessore. Il software è nel complesso simile ma implementa ora alcune funzioni più nuove come le live photo o lo scatto in modalità ritratto, sfruttando proprio le due fotocamere. Solo con poca luce gli scatti, che comunque ricordiamo sono decisamente migliori del precedente modello, faticano ancora a tenere testa ai nuovi top di gamma usciti in questi ultimi mesi. Discreti anche i video in 4K che godono anche della stabilizzazione elettronica. Un’altra novità è l’intelligenza artificiale attivabile nella fotocamera. I risultati sono discreti e mai eccessivi e nel complesso li abbiamo sempre apprezzati. Allora perché disattivarla ad ogni riapertura dall’app?

La fotocamera frontale, che ricordiamo è in basso e richiede di girare il telefono per fare foto decenti, è ancora sottotono e riane una 5 megapixel ƒ/2.0. Peccato.

SAMPLE: Foto – Video

8.5

Display

Xiaomi Mi Mix 2S monta un display dalle stesse specifiche del precedente modello. Parliamo di un 5,99 pollici FullHD+ (2160 x 1080 pixel) in tecnologia IPS. Lo schermo è molto luminoso e la sua regolazione automatica è buona. I colori sono infine ben tarati e si possono comunque modificare a piacimento delle impostazioni.

8.5

Software

Xiaomi Mi Mix 2S viene commercializzato con Android Oreo 8.0 e personalizzato con l’interfaccia MIUI 9.5 di Xiaomi. La personalizzazione è come al solito importante e aggiunge però molte funzioni utili o simpatiche per l’utente finale. Abbiamo per esempio la possibilità di creare uno spazio secondario per tenere al sicuro i nostri contenuti, duplicare le app, utilizzare una modalità semplificata oppure applicare i temi per trasformare l’estetica. Nel nostro caso il firmware è quello cinese con le app di terze parti in italiano. Le performance sono ottime e in questa variante asiatica dovrete solo perdere un po’ di tempo alla prima accensione per autorizzare le applicazioni più importanti affinché non vengano bloccate dalla MIUI. In questa versione del software è presente anche un buon riconoscimento facciale. La posizione particolare della fotocamera lo avvantaggia quando il telefono è poggiato sulla scrivania ma lo può svantaggiare quando è in mano se coprirete il sensore per errore.

Infine abbiamo le ottime gesture della MIUI 9. Noi le abbiamo apprezzate molto, benché vanno in parziale conflitto con le app che hanno un menù laterale. Se vi troverete male potrete comunque disabilitarle dalle impostazioni.

8.0

Autonomia

La batteria rimane quella da 3400 mAh e le prestazioni sono simili a quelle del precedente modello. Se dovessimo sbilanciarci lo faremmo probabilmente a favore di quest’ultimo modello. Riuscirete senza problemi a completare una giornata completa, anche se molto difficilmente arriverete a due giorni pieni. Molto gradita la presenza della ricarica rapida e adesso anche della ricarica wireless.

8.0

Prezzo

Xiaomi Mi Mix 2S viene venduto online da vari rivenditori. Noi lo abbiamo preso su Honorbuy che lo vende a 555€ nel taglio da 64 GB e a 629€ in quello da 128 GB.

Confronti

Confronti fra Xiaomi Mi Mix 2S e altri smartphone:

Foto

Giudizio Finale

Xiaomi Mi Mix 2S

8.4

Xiaomi Mi Mix 2S

Xiaomi Mi Mix 2S è il giusto aggiornamento del modello precedente e le novità non sono da poco: fotocamera migliorata, ricarica wireless e nuovo processore. È il meglio che Xiaomi possa offrirvi al momento e lo fa come al solito ad un prezzo aggressivo.

di Emanuele Cisotti
Pro
  • Fotocamere migliorate
  • Bello schermo
  • Ottime prestazioni
  • Ottima qualità costruttiva
Contro
  • Memoria non espandibile
  • Manca il jack audio
  • Assenza di impermeabilità
  • Al buio le fotocamere possono ancora migliorare