Recensione Xiaomi 12T Pro

Emanuele Cisotti
Emanuele Cisotti

Il nuovo top di gamma di Xiaomi

La serie T degli smartphone Xiaomi è sicuramente la più interessante ogni anno, perché mette insieme le specifiche di un vero top di gamma con un prezzo più accessibile, almeno rispetto ai premium. Scopriamo oggi Xiaomi 12T Pro.

PRO

  • Ottimo hardware
  • Risolto il problema con il sensore di prossimità
  • Software fluido
  • Buon display

CONTRO

  • Grandangolare e macro sottotono
  • Niente ricarica wireless
  • Il prezzo sale non di poco
  • Profilo in plastica

Confezione

La grande confezione di Xiaomi 12T Pro contiene all'interno un alimentatore da ben 120W, un cavo USB/USB-C a una gradita cover in silicone semi trasparente.

Costruzione ed Ergonomia

Xiaomi 12T Pro è uno smartphone molto semplice dal punto di vista del design. Somiglia a molti altri smartphone Xiaomi, sia di fascia alta che di fascia media. Con i suoi pro e i suoi contro. La sensazione al tocco sul retro è piacevole grazie al vetro satinato che non trattiene le impronte, mentre il profilo è solamente in plastica. Non c'è certificazione contro l'acqua e la polvere. Il peso è di 205 grammi, non particolarmente contenuto. Il design come dicevamo è riconoscibilmente quello di uno Xiaomi come dicevamo, ma è forse troppo generico. Difficile dire se questo smartphone sia di fascia alta o di fascia media, almeno ad un primo sguardo.

L'hardware però non vuole invece lasciare dubbi: è quello di un top di gamma.

Abbiamo un processore Snapdragon 8+ Gen 1 octa core da 3,19 GHz con GPU Adreno 730 e a disposizione 8 o 12 GB di RAM. Entrambe le versioni hanno 256 GB di RAM (non espandibili). Buona la connettività: 5G, Wi-Fi 6, Bluetooth 5.2 e chip NFC. Abbiamo anche una buona vibrazione e finalmente un sensore di prossimità "classico", che non soffre in sostanza dei problemi che abbiamo invece incontrato con altri smartphone Xiaomi nel recente passato durante le telefonate. Discreto l'audio stereo (reale) grazie ai due speaker posizionati sui bordi corti.

Fotocamera

Xiaomi introduce per la prima volta il nuovo sensore da 200 megapixel proprio in questo suo nuovo 12T Pro. Questa fotocamera ha un'apertura ƒ/1.7 e gode della stabilizzazione ottica dell'immagine. A supporto troviamo una 8 megapixel ƒ/2.2 grandangolare e una 2 megapixel ƒ/2.4 macro. Due fotocamere al di sotto delle aspettative per uno smartphone top di gamma, in primis per la loro bassa risoluzione. La frontale è invece una buona 20 megapixel ƒ/2.2.

I risultati dal sensore principale sono buoni in molte situazioni, ma non perfetti. Non è impossibile realizzare uno scatto leggermente poco nitido o troppo contrastato. Xiaomi dovrà probabilmente lavorare di più sul software per far sì che questo smartphone possa essere davvero all'altezza del sensore ad altissima risoluzione presente all'interno. Ovviamente si tratta di una fotocamera che esegue pixel binning, unendo 16 pixel in uno per una foto a minore risoluzione ma con maggiore dettaglio. Quando però lo scatto è stato all'altezza abbiamo ottenuto foto con colori ben bilanciati e con molto dettaglio. Poco coinvincenti le grandangolari che con meno luce perdono subito molto dettaglio.

Manca una fotocamera zoom, che però è in parte compensata dalla possibilità di fare un buon zoom digitale, almeno fino a 2x. Discreta la fotocamera frontale, che però soffre un po' la gestione delle forti luci. I video si possono realizzare in 4K a 60fps (e anche in 8K) ma solo dalla fotocamera principale.

Risultano però molto dettagliati e con una buona stabilizzazione.

Display

Xiaomi 12T Pro monta un display da 6,67 pollici SuperAMOLED con risoluzione di 2712 x 1220 pixel, più del classico FullHD+ che troviamo invece sulla quasi totalità dei suoi concorrenti. Lo schermo a 120 Hz supporta anche refresh rate intermedi (30, 60 e 90) e li può variare in automatico in base al contesto e all'app aperta. Lo schermo è anche compatibile con l'HDR10+ e ha una luminosità massima di 900 nits di picco. È un buon valore, ma non all'altezza di vari concorrenti top di gamma usciti nel 2022, che superano anche abbondantemente i 1000 nits di picco. Lo schermo è poi protetto da un vetro Gorilla Glass 5.

Software

Xiaomi 12T Pro arriva sul mercato con Android 12 aggiornato con le patch di luglio 2022 e personalizzato con la MIUI 13. Non c'è molto da raccontare su di un software ormai conosciutissimo e non particolarmente diverso dalle sue iterazioni passate.

Abbiamo funzionalità come il secondo spazio, le finestre a scomparsa e la possibilità di misurare il battito cardiaco sfruttando il lettore di impronte digitali nel display. L'importante è constatare con il software sembri comunque maturo e privo di bug, cosa che non è sempre stata vera per gli smartphone Xiaomi al loro lancio. Non solo stabilità comunque ma anche tanta velocità nell'esecuzione di tutte le operazioni più o meno comuni. Interessante la promessa delle tre versioni software (quindi fino ad Android 15) e dei 4 anni di aggiornamenti per le patch di sicurezza.

Autonomia

La batteria è da ben 5.000 mAh e garantisce senza problemi oltre un giorno di autonomia. Anche due giorni pieni con un utilizzo blando. Il processore premium scelto per questo smartphone è indubbiamente il migliore in termini di consumi energetici degli ultimi anni. In più abbiamo anche l'incredibile ricarica rapida a 120W che garantisce tempi di ricarica fulminei.

Peccato per l'assenza di ricarica wireless. Poteva essere l'anno giusto per includerla.

Prezzo

Xiaomi 12T Pro viene venduto a 849€ nella versione 8/256 e a 899€ in quella 12/256. Quest'ultima è quella che gode della promozione di lancio più ghiotta, visto lo sconto che porta il prezzo a 849€. La variante più "piccola" viene invece venduta in bundle con Redmi Pad. Sono comunque entrambe promo di lancio, dopodiché i prezzi torneranno quelli di lancio. A quel punto sarà indubbiamente difficile consigliarli a prezzo pieno, anche se purtroppo i tempi sono davvero cambiati. Con i giusti sconti dei prossimi mesi questo Xiaomi 12T Pro è comunque una delle scelte più solide nel portafoglio di Xiaomi.

Foto

Su alcuni dei link inseriti in questa pagina AndroidWorld ha un'affiliazione ed ottiene una percentuale dei ricavi, tale affiliazione non fa variare il prezzo del prodotto acquistato. Tutti i prodotti descritti potrebbero subire variazioni di prezzo e disponibilità nel corso del tempo, dunque vi consigliamo sempre di verificare questi parametri prima dell’acquisto.

Giudizio Finale

Xiaomi 12T Pro

Xiaomi 12T Pro è forse lo smartphone più concreto per Xiaomi. Il miglior probabilmente. Il prezzo di lancio è adattato agli standard odierni: ovvero alto. La promo di lancio però è ghiotta. Questo perché Xiaomi 12T Pro ha una buona fotocamera principale, un bel display, buona autonomia, un ottimo hardware e ha finalmente risolto il problema con il suo sensore di prossimità.

Sommario

Confezione 8

Costruzione ed Ergonomia 7.5

Hardware 8.5

Fotocamera 7.5

Display 8.5

Software 8.5

Autonomia 8

Prezzo 7

Voto finale

Xiaomi 12T Pro

Pro

  • Ottimo hardware
  • Risolto il problema con il sensore di prossimità
  • Software fluido
  • Buon display

Contro

  • Grandangolare e macro sottotono
  • Niente ricarica wireless
  • Il prezzo sale non di poco
  • Profilo in plastica

Emanuele Cisotti
Emanuele Cisotti Vive nel mondo della telefonia dal Nokia 3210 e nel mondo di linux da Ubuntu 5.04. Se potesse vivrebbe anche in un mondo di Lego e in uno di musica elettronica.
Xiaomi 12T Pro

Xiaomi 12T Pro

  • Display 6,67" 1220 x 2712 PX
  • Fotocamera 200 MPX ƒ/1.7
  • Frontale 20 MPX ƒ/2.2
  • CPU octa 3.2 GHz
  • RAM 8 GB
  • Memoria Interna 256 GB Espandibile
  • Batteria 5000 mAh
  • Android 12
Mostra i commenti