7.4

Recensione Wiko View 3 Pro: qualche compromesso per un display migliore (foto e video)

Emanuele Cisotti




Recensione Wiko View 3 Pro

Wiko ha aggiornato da qualche mese la sua linea di prodotto e questo View 3 Pro è la sua punta di diamante, all’interno comunqe di una lineup di prodotti che fa del prezzo ridotto il suo punto forte. Scopriamolo insieme.

LEGGI ANCHE: Migliori smartphone

7.5

Confezione

La confezione contiene al suo interno un cavo USB/USB-C, una cover trasparente semi-rigida, un alimentatore da 18W e un paio di cuffie stereo di tipo classico, per la felicitĂ  di chi non sopporta le cuffie in-ear.

8.0

Costruzione ed Ergonomia

Wiko View 3 Pro ha un design semplice ma pulito. Sicuramente il suo profilo sa di “già visto” ma c’è un dettaglio, almeno nella nostra versione blu, che ha colpito l’occhio di tutte le persone che l’hanno visto. Il retro ha un colore uniforme che in basso viene arricchito di una grafica a piccoli punti quasi invisibile, ma è il profilo bicolore che ha attirato tutti gli occhi su di sé. Il blu lascia spazio all’oro nella parte superiore. Ci è piaciuta come soluzione alternativa ai colori sfumati che tutte le aziende stanno adottando sul retro. Il pannello posteriore è poi in vetro, al contrario della plastica del modello più economico.

7.5

Hardware

Ovviamente troviamo in questo smartphone un hardware potenziato rispetto a quello del modello “base”. Abbiamo un processore Mediatek Helio P60 octa core da 2 GHz con GPU Mali G72 MP3 e addirittura 6 GB di RAM. Un quantitativo enorme considerando la fascia di prezzo. La memoria interna è poi disponibile nei tagli da 64 e 128 GB, in entrambi i casi espandibile rinunciando allo stlo della seconda nanoSIM. Parliamo di connettività: l’LTE è disponibile fino a 300 Mbps, più che sufficienti per la fascia di prezzo, così come il Wi-Fi ac è presente e il Bluetooth è alla versione 4.2. Non manca l’NFC, una bella scoperta per un prodotto di questo tipo. Non era presente sul modello inferiore. Rimane presente la radio FM e al lettore di impronte sul retro si aggiunge anche lo sblocco con il volto. La sua velocità è nella media ma ricordatevi che la sicurezza è minima visto che sfrutta la sola fotocamera frontale per il riconoscimento. Non manca il jack audio posizionato sul lato superiore, mentre inferiormente troviamo lo speaker mono.

SCHEDA: Wiko View 3 Pro

7.0

Fotocamera

Il gruppo di fotocamere è praticamente immutato rispetto al modello inferiore. Abbiamo la stessa 12 megapixel, associato ad una 13 megapixel grandangolare. Ad accompagnare queste due fotocamere troviamo anche una 5 megapixel per l’effetto di profondità. Il software è tutto sommato abbastanza classico e non abbiamo trovato né particolari complicazioni e né particolari funzionalità se non le classiche effetto sfocatura, modalità bellezza e Google Lens integrato nel software. I risultati non cambiano rispetto all’altro modello. Sono buoni con buona luce ma un po’ impastati quando la luminosità è imperfetta. Appena sufficienti per quanto riguarda le foto con il buio. In ogni condizione di luce lo scatto grandangolare è inferiore come resa, ma questo non ci stupisce. I video sono discreti in FullHD, anche se i movimenti non sono sempre fluidissimi e i cambi di luce avvengono un po’ a scatti. La considerazione è simile anche per la fotocamera frontale da 16 megapixel. La risoluzione è comunque maggiore rispetto al modello già testato.

8.0

Display

Il display è poco più grande del modello base e arriva ora a 6,3 pollici di diagonale. Quello che aumenta notevolmente è invece la risoluzione che passa da HD+ a FullHD+ (1080 x 2340 pixel) in formato 19:9. Si tratta di un buon display, con possibilità di impostare il doppio tocco per risvegliarlo o la riattivazione al sollevamento. Si tratta di un pannello IPS, adatto ad un prodotto di questo tipo in termini di luminosità e resa.

7.0

Software

Wiko View 3 Pro non differisce molto nel software rispetto al fratello minore. Abbiamo sempre Android 9.0 Pie, in questo caso ancora aggiornato con le patch di aprile 2019. Non quello che ci saremmo aspettati vista la promessa di aggiornamenti di sicurezza ogni 2-3 mesi. Purtroppo rimane incompatibile il Widevine L1, i contenuti multimediali in streaming verranno riprodotti quindi a risoluzioni inferiori all’HD. Tra le funzionalità troviamo un’opzione per camuffare il piccolo notch all’interno di una barra nera, il controllo genitori e il benessere digitale di Google per controllare come utilizziamo lo smartphone. Non mancano poi la modalità ad una mano e la modalità gioco. Non molto comoda la rotazione dei menù di sistema, che si attiva anche quando non vorremmo (con l’automatismo della rotazione attivato).

7.5

Autonomia

Questo smartphone è dotato della stessa batteria da 4000 mAh del fratello minore. Come forse era lecito aspettarsi l’autonomia non riesce più ad essere strepitosa come nell’altro modello. Rimane buona, ma con un utilizzo molto intenso una ricarica dopo cena potrebbe rendersi necessaria. Un compromesso da fare quando si sceglie più potenza.

7.5

Prezzo

Wiko View 3 Pro ha un prezzo di listino a 249€ per la variante da 64 GB e di 299€ per quella da 128 GB. Difficilmente nella fascia bassa però è una soluzione interessante spendere 50€ per più spazio, quando la memoria è espandibile. Il prezzo è adeguato, anche se la concorrenza non si fa certo trovare impreparata su questa fascia.

Tutte le migliori offerte per Wiko View 3 Pro

Benchmark

Foto

Giudizio Finale

Wiko View 3 Pro

7.4

Wiko View 3 Pro

Wiko View 3 Pro è una interessante evoluzione di View 3. Il suo punto di forza è indubbiamente la qualità costruttiva ed il display, sopra le nostre aspettative per il prezzo. Considerate però anche che l'autonomia non è al livello di View 3. Tenete quindi a mente quale potrebbe fare al caso vostro per la differenza di prezzo.

di Emanuele Cisotti
Pro
  • Buona qualitĂ  costruttiva
  • Display sopra la media
  • Molta memoria interna
  • Porta USB-C
Contro
  • Autonomia non al livello di View 3
  • Fotocamere solo nella media
  • Software poco aggiornato
  • Si deve scegliere fra microSD e seconda nanoSIM