7.9

Wiko Pulp Fab, la recensione (foto e video)

video Emanuele Cisotti -




Recensione Wiko Pulp Fab

Wiko Fever non è l’unico nuovo prodotto che l’azienda francese ha portato sul mercato italiano, fra quello presentato lo scorso settembre a Berlino. Abbiamo anche due nuovi Pulp: noi oggi proviamo Fab il più grande dei due.

7.5

Confezione

Wiko Pulp Fab - 1

Dentro la confezione di Pulp Fab troviamo un manuale, un alimentatore da 1A da parete, un cavo USB-microUSB, un paio di cuffie stereo in-ear (senza adattatori) e un set di adattatori per SIM (in realtà solo uno davvero utile in questo smartphone).

7.5

Costruzione ed Ergonomia

Wiko Pulp Fab - 7

Wiko Pulp Fab è il perfetto Wiko: nonostante sia realizzato con materiali interamente plastici riesce comunque a trasferire una buona sensazione di solidità grazie ad una scocca molto rigida e una back cover con effetto pelle che non trattiene troppo le impronte e offre una buona presa, che su un dispositivo di queste dimensioni non è affatto male. I tasti fisici sono posizionati sul lato destro e si premono bene, grazie anche al buon feedback.

7.5

Hardware

Wiko Pulp Fab - 6

Il processore è uno Snapdragon 410 quad core da 1,2 GHz con GPU Adreno 306. Non è quindi un processore particolarmente prestante, ma questo non lo si nota particolarmente nell’uso giornaliero e anzi lo noterete solo eseguendo operazioni più complesse o cercando davvero di mettere il telefono sotto stress. Forse questo è anche merito dei 2 GB di RAM e dei 16 GB di memoria interna, che è possibile espandere tramite microSD senza rinunciare alla seconda SIM.

La connettività è LTE fino a 150 Mbps, il Wi-Fi è b/g/n (niente supporto ai 5 GHz) e il Bluetooth è 4.0. Manca l’NFC, presente invece la radio FM e il led di notifica. La qualità dell’audio e il volume è nella media, ma lo speaker, essendo posizionato sul retro, può essere facilmente coperto per errore.

SCHEDA: Wiko Pulp Fab

7.5

Fotocamera

La fotocamera principale è da 13 megapixel ed ha un led flash che vi aiuterà nelle condizioni di poca luce. Anche in queste condizioni le foto (anche senza flash) saranno accettabili, ma inevitabilmente scure e con molto rumore digitale. Con una buona illuminazione gli scatti saranno ovviamente meglio e abbiamo trovato un buon bilanciamento automatico dell’esposizione e una buona velocità di scatto. Ci è piaciuto poi il nuovo software della fotocamera Wiko che offre anche i comandi manuali. Un po’ troppo aggressivo invece l’HDR.

La fotocamera principale permette anche di registrare video a 1080p, mentre la fotocamera frontale da 5 megapixel permette di fare dei discreti selfie.

SAMPLE: Foto – Video

7.5

Display

Wiko Pulp Fab - 2

Il display da 5,5 pollici ha una risoluzione di 1280 x 720 pixel, non altissima, ma più che sufficiente per quasi ogni tipo di utilizzo. I colori sono abbastanza ben bilanciati e non c’è un modo per bilanciarli manualmente. La luminosità è alta e la sua variazione automatica applica scelte coerenti, anche se l’adattamento è un po’ lento quando c’è un repentino cambio di luce.

7.5

Software

2016-01-18 09.18.262016-01-18 09.19.46

Wiko ha scelto per questo Pulp Fab la versione 5.1.1 di Android, leggermente personalizzata con una sua nuova interfaccia che abbiamo già visto nel recente passato dell’azienda. Non ci sono in realtà grosse novità rispetto ad Android stock e se non dei colori più vivaci e l’assenza di un drawer delle applicazioni (in pratica tutte le app saranno sulla vostra home, assieme ai widget). Non ci sono poi in realtà altre grosse novità, se non le gesture a schermo acceso e quelle a schermo spento.

Wiko ha poi aggiunto alcune app, come il registratore di note vocali e il file manager. L’unico browser presente è invece Chrome che, nonostante il processore non all’ultimo grido, offre buone prestazioni. Sufficiente il comparto multimediale con il solito vecchio lettore musicale Android e un player video che supporta video fino a 1080p con un semplice editor per ritagliarli.

7.5

Autonomia

La batteria da 2820 mAh riesce a garantire una autonomia superiore alla media e che vi permetterà, anche con un utilizzo abbastanza intenso di arrivare a fine giornata, ma non di fare due giorni (e probabilmente neanche uno e mezzo). Dalla tenda delle notifiche potrete attivare lo Smart Standby che aiuta a prolungare l’autonomia dello smartphone.

7.5

Prezzo

Wiko Pulp Fab viene venduto in Italia a 179€, un prezzo interessante per il prodotto e per il bilanciamento fra tutte le specifiche di questo prodotto.

Acquisto

Potete acquistare Wiko Pulp Fab su ePRICE a 170€.

Benchmark

Foto

Giudizio Finale

Wiko Pulp Fab

7.9

Wiko Pulp Fab

Wiko Pulp Fab non è una rivoluzione rispetto a Ridge, di cui ne migliora leggermente la fotocamera e decisamente l'autonomia. Per 20€ Fever fa meglio, ma se cercate un phablet economico non vi deluderà.

di Emanuele Cisotti
Pro
  • Software fluido
  • Schermo ampio
  • Solido
  • Buona autonomia
Contro
  • Processore non particolarmente prestante
  • Piccola evoluzione di Wiko Ridge
  • Manca la Wi-Fi 5 GHz e l'NFC
  • Speaker sul retro
Wiko Pulp Fab

Wiko Pulp Fab

confronta modello

Ultime dal forum: