Recensione Vivo X60 Pro: il primo Vivo Zeiss phone (foto e video)

Emanuele Cisotti
Emanuele Cisotti

Recensione Vivo X60 Pro

Vivo festeggia il suo secondo anno di presenza in Europa non solo sponsorizzando il torneo EURO 2020, ma anche lanciando sul mercato il suo nuovo top di gamma per il 2021. Parliamo di Vivo X60 Pro.

PRO

  • Bello e ben costruito
  • Ottime fotocamere
  • Software pulito
  • Bel display

CONTRO

  • Memoria non espandibile
  • Il gimbal nei video 4K non è molto efficace
  • Prezzo di lancio alto
  • Non è impermeabile

Confezione

Nella confezione di questo Vivo X60 Pro troviamo un cavo USB/USB-C, un alimentatore da 33W e una gradita cover in plastica rigida semitrasparente.

Costruzione ed Ergonomia

Anche Vivo X60 Pro punta prima di tutto sull'essere uno smartphone sottile ed elegante. Interamente realizzato con Gorilla Glass 6 e con un frame metallico lucido e i lati corti tagliati di netto. In mano è leggermente scivoloso, ma niente che ne impedirà l'uso durante la giornata. Bella la finitura opaca del retro e molto sottile nel complesso. Purtroppo però non è impermeabile.

Hardware

Vivo ha fatto una scelta interessante per quanto riguarda l'hardware di questo smartphone. Abbiamo il processore Snapdragon 870 octa core da 3,2 GHz, ovvero il secondo miglior processore che Qualcomm mette a disposizione sul mercato. Abbiamo una potente GPU Adreno 650, ben 12 GB di RAM LPDDR4X e 256 GB di memoria interna UFS 3.1. Tanta memoria e anche molto veloce. Non è però possibile espanderla tramite microSD, visto che il carrello estraibile mette a disposizione solo due slot microSD per la doppia SIM.

La connettività è 5G, abbiamo il Wi-Fi 6, il Bluetooth 5.1 e il chip NFC per i pagamenti. Manca invece il supporto all'uscita video tramite porta USB-C (che è a standard 2.0) e purtroppo è assente anche il jack audio. Buono il sistema di sblocco biometrico con il lettore di impronte digitale ottico dentro al display. Solo nella media l'audio mono dello speaker inferiore di questo X60 Pro.

Fotocamera

Sicuramente uno dei punti chiave di questo X60 Pro è il suo comparto fotografico. Abbiamo una fotocamera principale da 48 megapixel ƒ/1.48 dotata di un sistema di stabilizzazione ottica dell'immagine su più assi, in stile gimbal. Abbiamo poi una 13 megapixel ƒ/2.46 zoom ottico 2x e una fotocamera da 13 megapixel ƒ/2.2 grandangolare, con messa a fuoco automatica che può anche realizzare scatti macro a distanze ravvicinate. Queste fotocamere sono dotate di lenti Zeiss e di vari miglioramenti software realizzati dall'azienda tedesca, soprattutto per quanto riguarda la fotocamera in modalità ritratto.

La foto sono di ottima qualità, con molto dettaglio e un buon bilanciamento delle luci. La modalità di intelligenza artificiale ci è sembrata però un po' troppo invasiva nel modificare le foto. Non fraintendeteci: le foto sono vivaci e ricche di colore, ma se preferite una resa più naturale vi consigliamo di disabilitare questa modalità per trarre il meglio da queste lenti. È con gli scatti notturni che si vede maggiormente la differenza con la concorrenza. Le foto sono ricche di dettagli e con le luci ben bilanciate. Non sono tutte perfette e non sono necessariamente le migliori, ma si comporta comunque molto bene. Discreta anche la selfie camera da 32 megapixel e buoni anche gli scatti in modalità ritratto, anche se forse da questo sistema Zeiss ci saremmo aspettati di più.

Buoni i video che si possono registrate in 4K a 60fps o a 30fps attivando in questo caso anche una stabilizzazione elettronica aggiuntiva. Con la grandangolare bisogna invece scendere alla risoluzione del Full HD a 30fps. Come detto i video sono decisamente buoni, ma sulla stabilizzazione ci saremmo aspettati qualcosa in più, visto anche il sistema gimbal pubblicizzato (che sembra essere più efficace nel complesso nelle foto).

Display

Un altro punto molto forte di questo smartphone è il display di questo Vivo X60 Pro. Si tratta di uno schermo da 6,56 pollici di diagonale con risoluzione FullHD+ (1080 x 2376 pixel) e tecnologia AMOLED. Il display è leggermente curvo e ha un refresh rate variabile da 120 Hz, garantendo una fluidità percepita ancora superiore. Il touch sampling è a 240 Hz e la luminosità massima di picco è di 1300 nits. Vivo X60 Pro supporta poi anche l'HDR10 e supporta anche l'always-on display che però purtroppo mostra solo le notifiche di pochissime app.

Software

Vivo X60 Pro è uno smartphone che viene commercializzato con Android 11 a bordo, aggiornato al momento con le patch di maggio 2021. Il tutto è personalizzato con la FunTuch OS 11.1, che però richiama in modo abbastanza preciso Android stock. Abbiamo comunque un menù di personalizzazione che permette di modificare alcune animazioni o scegliere fra due temi. C'è poi una modalità di gioco per massimizzare le prestazioni e diminuire le distrazioni durante la sessione di gioco. Ci sono le gesture, non solo di navigazione, ma anche per eseguire altre azioni, come per esempio quella per attivare la divisione dello schermo.

Non manca la modalità ad una mano, un comodo toggle per attivare a disattivare o attivare il 5G e anche una modalità S Capture, per catturare screenshot avanzati, per esempio anche in formato di GIF. Il software è molto fluido, ma non completo come altre personalizzazioni della concorrenza.

Autonomia

Vivo X60 Pro ha a disposizione una batteria da 4.200 mAh. Rispetto alla concorrenza è leggermente sottodimensionata, ma questo permette allo smartphone di rimanere comunque abbastanza sottile e leggero. La batteria, anche tenendo lo schermo a 120 Hz permette di arrivare abbastanza agilmente a fine giornata con una singola carica, ma non se stresserete lo smartphone in modo più importante. Per fortuna è presente la ricarica rapida a 33W che permette di caricare la batteria in circa un'ora.

Prezzo

Lo smarpthone top di gamma di Vivo viene proposto sul mercato a 799€. Capiamo l'intento e il posizionamento di Vivo, che con il suo bellissimo smartphone fotografico vuole farsi conoscere dal pubblico italiano, ma il prezzo rimane comunque troppo alto in un mercato già molto saturo e molto aggressivo. In questa fascia di prezzo alcune mancanze non sono più accettabili, soprattutto per un marchio "nuovo" del nostro mercato. Con i giusti sconti sarà sicuramente da tenere in considerazione.

Foto

Giudizio Finale

Vivo X60 Pro

Vivo X60 Pro ha un solo problema: il prezzo. Questo lo mette in competizione con smartphone che dal punto di vista hardware ancora più completo. Ed è un peccato, perché Vivo X60 Pro è uno smartphone tutto da scoprire, con un design curato e un'ottima fotocamera.

Sommario

Confezione 7

Costruzione ed Ergonomia 9

Hardware 8

Fotocamera 8

Display 8.5

Software 8

Autonomia 7.5

Prezzo 6

Voto finale

Vivo X60 Pro

Pro

  • Bello e ben costruito
  • Ottime fotocamere
  • Software pulito
  • Bel display

Contro

  • Memoria non espandibile
  • Il gimbal nei video 4K non è molto efficace
  • Prezzo di lancio alto
  • Non è impermeabile

Emanuele Cisotti
Emanuele Cisotti Vive nel mondo della telefonia dal Nokia 3210 e nel mondo di linux da Ubuntu 5.04. Se potesse vivrebbe anche in un mondo di Lego e in uno di musica elettronica.
Vivo X60 Pro

Vivo X60 Pro

  • Display 6,57" FHD+ / 1080 x 2376 PX
  • Fotocamera 48 MPX ƒ/1.5
  • Frontale 32 MPX ƒ/2.45
  • CPU octa 3.2 GHz
  • RAM 12 GB
  • Memoria Interna 256 GB Espandibile
  • Batteria 4200 mAh
  • Android 11

Commenta