Recensione Vivo V21: abbiamo un nuovo selfie phone (foto e video)

Emanuele Cisotti
Emanuele Cisotti

Recensione Vivo V21

Vivo, dopo il lancio sul mercato del suo top X60 Pro, propone un prodotto nuovo che mancava. Parliamo di Vivo V21 il suo principale punto di forza sta nella fotocamera frontale, spesso dimenticata dai produttori. Scopriamo se è all'altezza delle aspettative, come smartphone in generale e come selfie phone.

PRO

  • Fotocamera frontale
  • Buona anche la fotocamera principale
  • Sottile e leggero
  • Buona autonomia

CONTRO

  • Prezzo non contenuto
  • Prestazioni solo nella media
  • Niente jack audio
  • Si deve scegliere fra microSD e seconda nanoSIM

Confezione

La confezione di questo smartphone è estremamente ricca. Abbiamo un alimentatore rapido da 33W, un cavo USB/USB-C, un paio di cuffie stereo, un adattatore da jack 3,5 millimetri a USB-C e una cover in silicone. Ormai sono rarissimi i dispositivi con una dotazione simile.

Costruzione ed Ergonomia

Dal punto di vista costruttivo Vivo ha optato per uno smartphone realizzato interamente in plastica. La scelta di un materiale più economico non sembra comunque aver penalizzato troppo il feeling che infatti rimane molto buono. Anche il design è curato e richiama gli altri modelli dell'azienda con un retro piatto da cui spunta un blocco fotografico squadrato. In mano si tiene bene e il peso è abbastanza contenuto con i suoi 176 grammi. Anche lo spessore di 7,29 mm è ottimo. Lo smartphone è quindi decisamente più sottile degli altri in circolazione.

Hardware

Vivo V21 opta per un processore Mediatek Dimensity 800U 5G. Si tratta di un processore 5G octa core da 2,4 GHz che abbiamo già avuto modo di vedere in altri smartphone di recente e accompagnato da una GPU Mali G57 MC3. Si tratta di un discreto processore di fascia media, accompagnato da ben 8 GB di RAM LPDDR4X e 128 GB di memoria interna UFS 2.2. Questa è espandibile tramite microSD rinunciando però alla seconda nanoSIM. Buona la connettività con il 5G, il Wi-Fi 6 e il Bluetooth 5.1. Non manca il chip NFC, mentre manca invece il jack audio da 3,5 millimetri. Il lettore di impronte digitali è posizionato all'interno del display e funziona egregiamente. L'audio è invece solo mono e fornito dallo speaker inferiore.

Fotocamera

Partiamo con il set di fotocamere principali: 64 megapixel ƒ/1.8 stabilizzata otticamente, 8 megapixel ƒ/2.2 grandangolare e 2 megapixel ƒ/2.4 macro. La fotocamera principale ci ha stupito positivamente, dimostrando come in un selfie phone anche il sensore principale deve poter essere all'altezza. Le foto sono nitide, con buoni colori e una buona profondità di campo naturale. Anche con meno luce, soprattutto utilizzando la modalità di scatto apposita rimangono ancora godibili. Cosa non da poco per la fascia di prezzo. Sufficiente per l'utilizzo di giorno la fotocamera grandangolare. I video si registrano in 4K a 30fps, oppure in Full HD con la grandangolare o se si vuole utilizzare la modalità ultra stabile che spinge "oltre" la stabilizzazione elettronica. I video sono discreti ma quelli in 4K soffrono un po' le scene in movimento, con alcuni scatti un po' decisi. Meglio usarla solo in situazioni "tranquille".

Parliamo poi del sensore della fotocamera frontale che è il vero protagonista di questo smartphone. Non solo è da ben 44 megapixel ma gode anche della stabilizzazione ottica, una rarità assoluta. In più è anche accompagnato da due led flash sapientemente nascosti nella cornice. Il fatto che non si vedano da spenti però racconta anche molto sulla loro potenza. Vanno però più che bene per illuminare il volto al buio completo, senza però oscurare totalmente il resto. Si tratta di un buon kit che permette oggettivamente di scattarsi i migliori selfie sul mercato. E non solo, perché anche i video sono molto buoni, anche se forse leggermente un po' troppo contrastati.

Display

Rispetto al modello precedente (che comunque non è mai arrivato in Italia) V21 guadagna uno schermo a 90 Hz. Si tratta di un pannello da 6,44 pollici di diagonale con risoluzione FullHD+ (1080 x 2400 pixel) che garantisce quindi un refresh rate variabile, anche in automatico selezionando l'opzione apposita dalle impostazioni. Lo schermo è di tipo AMOLED, supporta l'HDR e anche l'always on, personalizzabile nell'aspetto (anche se mostra solo alcune notifiche con la relativa icona). Si tratta di un buon display, interrotto solo dal notch della fotocamera frontale in alto.

Software

Anche Vivo V21 arriva personalizzato con la FunTouch OS 11, interfaccia grafica di Vivo basata su Android 11 con le patch di luglio (quindi molto aggiornate) al momento della recensione. Anche per questa iterazione si tratta di un'interfaccia che porta con sé alcune migliorie ma che come aspetto richiama comunque in buona parte quella di Android Stock senza stravolgere nulla. Abbiamo poi l'assistente di gioco che permette di minimizzare le distrazioni e aumentare le prestazioni dello smartphone e tantissimi effetti di luce e notifica. Personalizzabile poi non solo nei dettagli di colore ma anche se si vuole interamente nel tema, anche se al momento se ne trovano solo due disponibili. Vista la votazione ai selfie simpatico anche l'effetto di miglioramento del volto in un paio di app per le videochiamate.

Autonomia

La batteria di questo smartphone Vivo è una corposa 5.000 mAh che garantisce senza problemi fino a un giorno e mezzo di utilizzo con una singola carica con un utilizzo medio. In ogni caso vi porterà a fine giornata anche nei giorni di maggior carico di lavoro, anche utilizzando il refresh rate variabile fra 60 e 90 Hz. La ricarica poi è molto rapida grazie al supporto alla ricarica a 33W.

Prezzo

Vivo V21 viene proposto a 449€, un prezzo un po' alto se si guarda lo smartphone nel complesso. Purtroppo una brutta abitudine di Vivo, nonostante sia da poco sul mercato. Questo V21 comunque un pregio ce l'ha: una una caratteristica unica, ovvero la sua fotocamera frontale. E se quella è l'unica cosa che vi interessa allora il prezzo può anche essere proporzionato. Ci sono già vari sconti online. Controllate il box a seguire.

Migliori prezzi vivo v21

Foto

Giudizio Finale

Vivo V21

Vivo V21 vuole essere un selfie phone e per noi ha centrare il risultato. Non solo parole ma anche fatti, con il sensore ad alta risoluzione, la stabilizzazione e anche i flash frontali. Per il resto è buon smartphone, ma indubbiamente per il suo prezzo nel complesso c'è chi offre qualcosa in più.

Sommario

Confezione 8

Costruzione ed Ergonomia 8

Hardware 7.5

Fotocamera 8

Display 8

Software 7.5

Autonomia 8

Prezzo 7

Voto finale

Vivo V21

Pro

  • Fotocamera frontale
  • Buona anche la fotocamera principale
  • Sottile e leggero
  • Buona autonomia

Contro

  • Prezzo non contenuto
  • Prestazioni solo nella media
  • Niente jack audio
  • Si deve scegliere fra microSD e seconda nanoSIM

Emanuele Cisotti
Emanuele Cisotti Vive nel mondo della telefonia dal Nokia 3210 e nel mondo di linux da Ubuntu 5.04. Se potesse vivrebbe anche in un mondo di Lego e in uno di musica elettronica.
Vivo V21

Vivo V21

  • Display 6,44" FHD+ / 1080 x 2400 PX
  • Fotocamera 64 MPX ƒ/1.8
  • Frontale 44 MPX ƒ/2.0
  • CPU octa 2.4 GHz
  • RAM 8 GB
  • Memoria Interna 128 GB Espandibile
  • Batteria 5000 mAh
  • Android 11

Commenta