6.8

Stonex One, la recensione (foto e video)

stonexvideo Emanuele Cisotti -




Recensione Stonex One

Con una comunicazione forte come quella di Stonex, grazie sopratutto alla portata mediatica di un personaggio come Francesco Facchinetti, era facile immaginare che il lancio sul mercato di Stonex One avrebbe fatto parlare il popolo del web più del finale di True Detective o del colore del vestito blu e nero. Si è detto tutto e il contrario di tutto su questo Stonex One, ma ora è arrivato il momento della verità. Non siamo qui a valutare le promesse, le chiacchiere o i rumor, ma siamo qui a valutare un prodotto, come facciamo sempre. Questa premessa era dovuta perché abbiamo notato come per molti sia difficile scindere le parole dalla realtà, specialmente quando si parla di un progetto italiano e con così tanto hype attorno. Ma vi promettiamo che questa premessa è anche l’ultima premessa della recensione. Pronti? Via!

7.0

Confezione

Stonex One - 12

Nella elegante confezione di Stonex One troviamo un alimentatore da parete da 1A, un paio di cuffie in-ear e un cavo USB-microUSB. Il tutto è perfettamente in tinta Blu IKB. Purtroppo non ci sono gommini differenti per le cuffie e la qualità delle cuffie è solo nella media. Sullo smartphone è pre-applicata una pellicola protettiva (che noi abbiamo rimosso per le prove).

8.0

Costruzione ed Ergonomia

Stonex One - 6

Stonex One, appartenendo alla categoria dei phablet è un prodotto dalle dimensioni importanti. Gli spazi sono comunque ottimizzati bene e il prodotto è abbastanza sottile (8,2 millimetri) e con un peso (150 grammi) nella media per la categoria. Il profilo lucido fa un bellissimo contrasto di colore con il dietro opaco. Il retro aiuta ad avere una presa ottimale del dispositivo e trattiene pochissimo le impronte. Non segnaliamo poi nessun problema di costruzione, se non l’apertura per sganciare la cover troppo piatta e quindi un po’ ostica per chi vuole rimuovere la cover (sempre meglio però di un apertura troppo semplice).

8.0

Hardware

Stonex One - 11

All’interno di questo smartphone troviamo un Mediatek MT6795 (Helio X10) octa core da 2 GHz e con il supporto ai 64 bit. Non mancano poi ben 3 GB di RAM e 32 GB di memoria interna, espandibili tramite microSD (che è possibile utilizzare anche come memoria principale), anche se purtroppo non ha riconosciuto la nostra da 64 GB. La connettività della singola SIM è LTE fino a 300 Mbps e la Wi-Fi è compatibile anche con i più recenti standard ac (dual band). Il Bluetooth è alla versione 4.0 ed è presente anche l’NFC, a conferma che l’azienda non ha voluto rinunciare a nulla. Ah, neanche alla radio FM.

Lo speaker è posizionato sul retro, ma nonostante questo il volume è superiore alla media, anche se la qualità ne risente in parte, distorcendo appena al massimo del volume.

SCHEDA: Stonex One

6.5

Fotocamera

La fotocamera principale è da ben 21 megapixel ed ha un led flash a supporto per gli scatti notturni. Può anche registrare video in 4K. Nel complesso la qualità è discreta, ma ci sono ancora dei problemi di rapidità di scatto che pregiudicano una parte delle foto. Risolti invece gli esasperanti problemi di messa a fuoco dopo l’aggiornamento alla versione 1.02 del firmware. La qualità generale è sì buona, ma comunque non migliore di altri prodotti nella stessa fascia.

Ad oggi poi il software in dotazione è quello di Mediatek, il che non aiuta certo la sua causa. L’azienda ha garantito un suo software per metà del mese di settembre.

SAMPLE: FotoVideo

Nota: il video in 4K non viene “digerito” da YouTube.

8.0

Display

Stonex One - 2

Il display è un 5,5 pollici in tecnologia IPS con risoluzione 2560 x 1440 pixel, ovvero QHD. Per quanto riguarda questa esagerata risoluzione vale sempre la stessa considerazione. Su uno schermo di queste dimensioni è praticamente impossibile notare la differenza con un Full HD, ma siamo comunque sempre contenti di avere uno schermo “superiore” finché questo non pregiudica qualità delle immagini o autonomia della batteria.

I colori sono buoni e anche la luminosità è buona, adattandosi anche bene alle condizioni di luce ambientali. Nelle impostazioni troviamo poi la regolazione del colore. L’unico appunto è al fatto di trattenere in parte l’unto delle dita e quindi, se non prima pulito, potrebbe darvi qualche rogna all’esterno e creare comunque qualche riflesso non gradito.

6.5

Software

2015-08-31 16.49.092015-08-31 16.49.17

Android è aggiornato alla versione 5.1 di Android Lollipop, personalizzato con il firmware Ciao OS (versione 1.02 al momento della recensione). La personalizzazione da parte dell’azienda è però minima e la quasi totalità delle funzionalità aggiuntive sono fornite di base su praticamente qualsiasi smartphone dotato di piattaforma Mediatek. Parliamo dell’accensione programmata, delle gesture a schermo spento o della possibilità di impostare i profili audio.

Il sistema è fluido e reattivo in ogni occasione, ma non abbiamo però un riscontro così positivo con la cura con cui è stato confezionato il software. Nei primi giorni di prova il telefono ha presentato alcuni fastidiosi bug (alcuni anche seri), per fortuna prontamente risolti dall’azienda con due aggiornamenti software. Un buon segno di attenzione da parte dell’azienda anche se avremmo preferito aver da subito un sistema senza problemi. Stonex dovrà però sopratutto impegnarsi per offrire qualcosa di realmente diverso per guadagnarsi l’appellativo “OS”.

È un software grezzo, ancora da plasmare. Può andare bene per qualcuno, ma non per tutti.

Software: Browser

Le prestazioni del browser stock di Android sono buone, anche se ci sono dei piccoli glitch quando si effettua un rapido zoom. Niente che comprometta davvero l’usabilità.

Software: Multimedia

Buona la riproduzione video (fino al 4K) e sufficiente quella musica. Entrambi i lettori sono quelli stock di Android. Fortemente consigliato scaricare un’alternativa dal Play Store (o usare quelle di Google).

5.0

Autonomia

La batteria è da ben 3000 mAh e può essere rimossa. Purtroppo l’autonomia offerta da questo smartphone è decisamente insufficiente e non vi basterà un’unica carica per arrivare alla fine della giornata, anche se l’utilizzo fosse non particolarmente intenso. L’azienda ha detto di essere al lavoro per migliorare la situazione ma, per loro stessa ammissione, il miglioramento può essere solo parziale.

Con il suo alimentatore la ricarica totale avviene in circa 2 ore e mezzo.

8.0

Prezzo

Stonex One viene venduto in Italia, in edizioni limitate (la prima è #Galileo) sul sito ufficiale a 299€. Un prezzo molto interessante se consideriamo l’hardware.

Confronti e speciali

Qui trovate una serie di speciali e confronti realizzati dal nostro team, successivamente alla recensione. Questa sezione viene aggiornata con regolarità.

Benchmark

Foto

Giudizio Finale

Stonex One

6.8

Stonex One

Stonex One è un prodotto acerbo, con delle potenzialità e dei limiti, specialmente nel software. Se questi limiti possono essere sicuramente superati con degli aggiornamenti, poco si potrà fare per migliorare l'autonomia. Una fase di testing più lunga prima del lancio probabilmente avrebbe giovato alla sua immagine (ma gli avrebbe anche fatto perdere il tempismo).

di Emanuele Cisotti
Pro
  • Buona qualità costruttiva
  • Bel display
  • Buon prezzo di lancio
  • Aggiornato ad Android 5.1 Lollipop
Contro
  • Scarsa autonomia
  • Bug software
  • Schermo poco oleofobico
  • Nessuna vera personalizzazione software
Stonex One

Stonex One

confronta modello

Ultime dal forum: