7.9

Sony Xperia Z1, la recensione

video Emanuele Cisotti -




Recensione Sony Xperia Z1

A soli 7 mesi di distanza Sony ci riprova, presentando quello che sembra essere una versione riveduta e corretta del precedente modello, piuttosto che un vero nuovo prodotto a sé stante. Fatto sta che le novità di Xperia Z1, rispetto a Xperia Z sono comunque “importanti”. Parliamo di una nuova fotocamera da 20,7 megapixel, del processore Snapdragon 800 e di una nuova batteria da 3000 mAh. Ce l’avrà fatta Sony a farsi perdonare lo “scivolone” di Xperia Z? Scopriamolo insieme.

8.0

Confezione

All’interno della semplice confezione di Xperia Z1 troverete l’alimentatore, il cavo USB-microUSB e un paio di cuffie in-ear. Queste offrono un’ottimo isolamento dai suoni esterni e dopo aver perso cinque minuti a regolare l’equalizzazione audio del player Sony regalano un’ottima qualità del suono e un volume molto alto (senza distorcere). Le cuffie sono di tipo con filo asimmetrico e il cavo della cuffia destra dovrete passarlo dietro il collo. Fra i manuali spunta anche un volantino di Xperia Privilege che in Italia vi darà diritto a 60 giorni di Music Unlimited e 6 film da Video Unlimited.

8.0

Costruzione ed Ergonomia

Sony Xperia Z1 13

Benché il design non sia cambiato in modo sostanziale dal precedente modello abbiamo comunque a che fare con una nuova scocca in alluminio unibody, che vede incastonata al suo interno due lastre di vetro.

design e miniaturizzazione questa volta non sono andate particolarmente d’accordo in casa Sony

Dal punto di vista dei materiali questo Xperia Z1 è quanto di più “nobile” (termine che va molto di moda per descrivere i materiali degli smartphone) si possa chiedere. Le dimensioni sono aumentate (ma non quelle dello schermo) rendendo le cornici alle due estremità non molto gradevoli esteticamente. Sono comunque il peso e la forma a renderlo più scomodo della concorrenza (con stessa diagonale di schermo) da maneggiare e portare con sé. La sfida non era sicuramente facile, ma design e miniaturizzazione questa volta non sono andate particolarmente d’accordo in casa Sony.

Da non trascurare poi la resistenza a polvere e acqua, secondo la certificazione IP68 (la massima), che vi permetteranno di usare il vostro smartphone senza preoccupazioni in ogni ambiente e situazione.

Sony Xperia Z1: Focus resistenza all’acqua (video)

9.0

Hardware

Sony Xperia Z1 10

Il processore è lo stesso che troviamo sui nuovi top di gamma (come LG G2 e Samsung Galaxy Note 3): Qualcomm Snapdragon 800, alla frequenza di clock di 2,20 GHz. Abbondante la RAM (2 GB) e sufficiente la memoria interna da 16 GB, considerando la possibilità di espanderla per foto, video e musica tramite microSD. La connettività è garantita dalla Wi-Fi a/ac/b/g/n, dal bluetooth 4.0, da NFC e anche dalla possibilità di connettersi alle reti LTE fino a 150 Mbps. Lo speaker posto inferiormente è potente quanto basta e garantisce una buona fedeltà dell’audio.

Impossibile non citare la fotocamera da 20,7 megapixel con processore dedicato BIONZ. Abbiamo realizzato un speciale sul comparto fotografico che vi invitiamo a leggere.

Sony Xperia Z: Focus comparto fotografico (foto e video)

Ammettiamo di esserci trovati in difficoltà nel valutare la qualità fotografica di questo Z1. Da una parte l’hardware utilizzato è senza dubbio il migliore mai visto su di uno smartphone Android, dall’altra non tutte le immagini ottenute ci hanno convinto, come per esempio quelle al buio o quelle in condizioni di scarsa luminosità, dove altri concorrenti fanno meglio. Allo stesso modo le scelte software favoriscono l’utente che vuole solo ottenere una bella foto, che però sarà scattata a 8 megapixel. Sono poi presenti sporadici problemi di sovraesposizione e di eccessiva compressione, che ci hanno lasciato un po’ l’amaro in bocca.

7.0

Display

angoliE qui arriva la nota dolente. O quasi. A nostro parere lo schermo di Xperia Z rimarrà uno dei più grossi errori compiuti da Sony negli ultimi anni nel campo della telefonia mobile ed era impensabile che Sony non si sarebbe concentrata su questo punto per il suo successore. E così è stato: schermo da 5 pollici full HD (1920 x 1080 pixel) con tecnologia Triluminos per una grande luminosità e un’ottima fedeltà dei colori. E’ però triste constatare come lo smartphone presenti, per fortuna in modo minore, lo stesso problema del suo predecessore, ovvero scarsi angoli di visione, che si tramutano nello “sbiancamento” del display inclinandolo anche di poco rispetto all’angolo perpendicolare di visione. Cercando di dimenticare questo “dettaglio”, consideriamo anche la tecnologia X-Reality Display che aumenta la qualità della riproduzione di foto e video.

L’amarezza comunque rimane, per qualcosa di molto meglio che si poteva fare, specialmente considerando la concorrenza e sopratutto considerando la grande tecnologia riguardante TV e monitor che Sony possiede “in casa”.

L’immagine a lato mostra la visibilità a diversi angoli di visione di Samsung Galaxy Note 3, Sony Xperia Z1 e LG G2 a quattro diverse angolazioni. Nelle prime quattro immagini la luminosità è impostata come automatica con regolazione al massimo. Nelle seconde quattro immagini la luminosità è impostata manuale al massimo. Da notare come il problema sia presente in entrambi i casi su Xperia Z1 e come la luminosità di G2 sia invece identica (per scelta software). 

7.0

Software

2013-10-11 13.54.41 2013-10-11 13.53.31

Il software di Sony ci ha stupito: in due sensi. Nel primo per la grande attenzione dedicata a certi dettagli, che finalmente iniziano a dare onore al nome Sony. Si tratta di piccole animazioni, transizioni, scelte stilistiche che ritroviamo in tutto il sistema, dandone coerenza e, più semplicemente, piacere nell’utilizzo, facendoci sentire di avere a che fare con qualcosa di più “ragionato”. Il secondo senso però riguarda la “staticità” del sistema, che non risulta essere il migliore in circolazione e su cui Sony però sembra non intenzionata a “schiodarsi”. Non abbiamo per esempio apprezzato la scelta dei toggle nella barra di notifica o le impostazioni presenti nel drawer delle applicazioni (spiegato meglio nel video). Dal punto di vista dei software preinstallati Sony sembra star facendo lentamente “pulizia” anche se troviamo anche qualche programma fuori posto (come McAfee Security). Molto buono il programma per i backup dei software e quello per comandare la televisione (che funziona però solo con televisori Sony).

Software: Browser

Come software troviamo preinstallato solo Chrome Browser. Questo sembra comportarsi molto bene nella stragrande maggioranza delle situazioni, dando il meglio di sé in questo Xperia Z1.

Software: Multimedia

Molto curati i software Sony per il multimediale. Il player musicale è molto elegante e dispone di un buon sistema di equalizzazione. Molto buono anche il player video, rinnovato graficamente nella sua ultima versione. Presente anche la radio FM e l’immancabile TrackID di Sony per riconoscere i brani in ascolto. Da alcune versioni dell’interfaccia sono poi presenti preinstallati sia Video che Music Unlimited.

7.0

Autonomia

Nessuna sorpresa particolare nell’autonomia che non brilla particolarmente, ma che non fa peggio della concorrenza. L’aumento a 3000mAh, in questo caso, risulta quindi necessaria per un maggior consumo energetico dei suoi componenti hardware. Anche la modalità Stamina, a meno di essere usata in modo “pesante” non riesce a fare magie a riguardo.

6.0

Prezzo

Il prezzo di lancio di Sony Xperia Z1 è alto: 699€. E’ peccato vedere come Sony si sia “lasciata andare” al flusso al rialzo della concorrenza, arrivando rapidamente ai 649€ di Xperia Z e a questo nuovo limite. Il prezzo è comunque (tristemente?) in linea con la concorrenza.

Benchmark

Benchmark

Foto

Giudizio Finale

Sony Xperia Z1

7.9

Sony Xperia Z1

Sony Xperia Z1 è un prodotto particolare e che rientra in quella fascia che potremmo definire "o lo si ama o lo si odia". E' un prodotto con delle grandi qualità, come una fotocamera da 20 megapixel, hardware da top di gamma e che non fa rinunce (per dire non mancano lo slot di espansione o la radio FM). Al tempo stesso si poteva fare di più, specialmente se l'azienda alle spalle è Sony. Chi deciderà di comprarlo riuscirà senz'altro ad andare oltre ai bassi angoli di visione del display o alla gestione non perfetta del software della fotocamera, ma non si può negare che a Sony manchi ancora l'ultimo sforzo per poter competere con la concorrenza nella fascia più alta del mercato.

di Emanuele Cisotti
Pro
  • Ottima costruzione
  • Sensore Exmor RS da 1/2,3”
  • Potenza hardware
  • LuminositĂ  e colori del display
  • Rifiniture software
Contro
  • Scarsi angoli di visione
  • Peso e ingombro
  • Software migliorabile
  • Fotocamera al di sotto delle aspettative
Sony Xperia Z1

Sony Xperia Z1

confronta modello

Ultime dal forum: