8.3

Sony Xperia XZ3, la recensione (foto e video)

Emanuele Cisotti -




Recensione Sony Xperia XZ3

Per certi aspetti Sony non è l’azienda più sotto i riflettori ed è per questo che Xperia XZ3 è arrivato quasi a sorpresa durante l’ultimo IFA 2018. Non tanto il prodotto in sé, che era ovviamente attese, quanto il netto cambio di rotta nel design, aspetto da sempre cardine per Sony. Scopriamo il nuovo top di gamma Sony nella nostra recensione.

LEGGI ANCHE: Recensioni Sony

Confezione

Non abbiamo potuto provare la confezione finale di XZ3 e per questo non possiamo esprimere un giudizio a riguardo.

7.0

Costruzione ed Ergonomia

È indubbio come uno degli aspetti chiave di Sony per i suoi smartphone sia il design. Questo Xperia XZ3 non è da meno e offre uno dei design più ricercati del panorama smartphone. XZ3 sembra costruito di un unico blocco e in tal senso ricorda un po’ l’idea di un sasso. Estremamente stondato, davanti e dietro, dove troviamo un rigonfiamento importante che lo fa arrivare fino a 9,9 millimetri di spessore, che però, come il suo peso di ben 193 grammi, non si sentono particolarmente. Un design che punta a soddisfare la vista, ma purtroppo non incontra affatto l’ergonomia. Abbiamo pensato e studiato a fondo tutti i modi in cui si potrebbe utilizzare questo smartphone e una cosa sola è venuta fuori: è uno degli smartphone più scivolosi di sempre, se non il più scivoloso in assoluto. Una vera saponetta e anche con due mani bisogna sempre mantenere una presa salda per non vederselo sfuggire da sotto. E considerando la forma molto allungata è facile allentare un attimo la prese per fare un tap sulla parte più alta dello schermo. E qui il dilemma: cover sì per migliorare la presa o cover no per godere ogni giorno dello splendido design? Tra le altre cose aggiungiamo che il trattamento oleofobico è ottimo e sul retro, sopratutto nella versione grigia, non rimangono affatto impronte. Lo smartphone è poi resistente ad acqua e polvere secondo lo standard IP68. Se dovessimo dividere il voto sarebbe 4.5 per l’ergonomia e 9.5 per costruzione.

9.0

Hardware

La RAM si ferma a 4 GB e in un panorama attuale in cui i numeri puntano decisamente più in alto qualcuno potrebbe storcere il naso, ma in verità noi ci siamo trovati sempre bene in termini di fluidità e velocità e non abbiamo mai sentito il bisogno di più RAM. Potrebbe diventare un contro solo in vista di futuri aggiornamenti software. Il processore è l’ottimo Snapdragon 845 octa core da 2,7 GHz con processore grafico Adreno 630. La memoria interna è da ben 64 GB ed è UFS 2.1, quindi velocissima. Possibile espandere la memoria. Il nostro XZ3 è in versione mono-SIM ma ne esiste anche una variante dual SIM. Ottima la connettività: LTE fino a 1200 Mbps, Wi-Fi ac dual band, Bluetooth 5.0 e chip NFC. Non manca poi il led di notifica e mentre l’USB-C non supporta l’uscita video. Purtroppo manca invece il jack audio e il lettore di impronte digitali, precisissimo e molto veloce, è ancora in una posizione molto infelice. Ci si abitua a tutto, ma in un telefono con una difficile ergonomia come questo non è certo un difetto trascurabile.

SCHEDA: Sony Xperia XZ3

8.0

Fotocamera

Sony prosegue su questo XZ3 con una lunga tradizione di fotocamera singola. Si tratta di una fotocamera da 19 megapixel ƒ/2.0. Purtroppo non è dotata di stabilizzazione ottica, ma ci torneremo su a breve. La fotocamera frontale è una 13 megapixel ƒ/1.9. L’interfaccia Sony è molto comoda e intuitiva e questo smartphone aggiunge al comodo tasto fisico per lo scatto anche una gesture che ruotando lo smartphone appena estratto di tasca è possibile subito scattare una foto. Tra le opzioni di scatto troviamo l’effetto bokeh (anche sulla fotocamera frontale), non precisissimo, gli effetti AR, la modalità manuale ed il panorama. Le foto vengono scattate rapidamente e la messa a fuoco è molto buona. I colori vengono tarati bene e le immagini alla fine sono ricche di dettagli e la luce è abbastanza ben tarata, anche se quando si fa un tap per la messa a fuoco su un’immagine a volte l’esposizione sale troppo.

Il limite di questa fotocamera è indubbiamente lo scatto in condizioni di poca luce dove l’immagine diventa estremamente rumorosa e le luci forti disturbano il bilanciamento dell’immagine. Probabilmente l’inclusione di uno stabilizzatore ottico avrebbe ovviato a questo problema. Lo stabilizzatore avrebbe probabilmente fatto comodo anche nei video, dove però troviamo la stabilizzazione software SteadyShot che fa grandi cose, anche se diventa meno efficace quando si registra in 4K. Per fortuna non ci sono più i vistosi cali di framerate che avevamo visto in passato. I video sono ricchi di dettagli e di buona qualità. Possibile anche registrare video in HDR, anche se abbiamo notato un leggero calo di fluidità.

SAMPLE: Foto – Video (4K – 4K HDR)

9.5

Display

Dove soni ha fatto un enorme balzo in avanti è nel suo display. Xperia XZ3 è dotato di un display da 6 pollici P-OLED con risoluzione di ben 1440 x 2880 pixel (QHD+). Si tratta di un display realizzato in casa da Sony e che non delude affatto. È leggermente curvo ai lati: una inutilità, ma che lo rende più raffinato e ricercato alla vista. Non mancano le classiche ottime tecnologie Sony come Triluminos e X-Reality, oltre al pieno supporto ai filmati in formato HDR. E se a questo ci aggiungiamo che nessun notch è presente non possiamo che trovarlo un ottimo display. Ci sono tre regolazioni di colore e quella più “carica” è a nostro parere quella che vi darà più soddisfazioni. In più nelle impostazioni potrete scegliere se attivare il display adattivo, che mostra le notifiche alla ricezione o l’always-on display per mostrare sempre orario, stato della batteria ed eventuali notifiche, oltre che una simpatica immagine o una foto a scelta. Un piccolo contro c’è in realtà: la luminosità automatica. Spesso abbiamo trovato la luminosità automatica molto bassa e ha richiesto un intervento manuale. Un vero peccato. È anche un peccato che non ci sia modo di sfruttare davvero questa risoluzione QHD+ con una piattaforma di realtà virtuale (ehi Sony! Che ne pensi di una variante di PlayStation VR?).

8.5

Software

Sony ha un indubbio pregio: aggiornare spesso e a lungo i propri smartphone. E lo fa partendo dall’inizio, proponendo i suoi dispositivi già aggiornati, come in questo caso: Xperia XZ3 è il primo smartphone sul mercato a venir venduto già con Android 9.0 Pie preinstallato. Non sono tantissime in realtà le novità tangibili, ma sotto la scocca si parla di molte correzioni interessanti. Fra le aggiunte di Sony troviamo il supporto alla modalità ad una mano, la possibilità di personalizzare il doppio click del tasto di accensione per avviare Assistant, le possibilità di cambiare icone e abilitare la rotazione della home e una funzione di vibrazione dinamica, che onestamente è un più fastidiosa che utile in molte circostanze. Abbiamo poi apprezzato molto che Sony adesso chieda alla prima accensione quali app installare, lasciando la scelta all’utente. C’è anche una nuova funzione che permette di abilitare il comando indietro e un menù con le app preferite toccando il bordo del display. La funzione è simpatica ma l’implementazione è terribile. Si attiva continuamente in modo involontario e solo dopo 2-3 tentativi quando cerchiamo di farlo di proposito. Disattivatela alla prima accensione e vivrete con meno frustrazione. La fluidità complessa del sistema è ottima, nonostante il quantitativo di RAM inferiore ad altri dispositivi.

7.5

Autonomia

Sony ha implementato in questo Xperia XZ3 una batteria da 3300 mAh che permette di arrivare alla fine della giornata, anche se non vi basterà per superare questo limite e continuare durante la giornata successiva. Ottima la presenza di supporto alla ricarica wireless, presente già dalla precedente generazione.

7.5

Prezzo

Sony Xperia XZ3 costa “solo” 799€, lo stesso prezzo di Xperia XZ2 e già questo è una bella sorpresa positiva. È uno dei top di gamma più economici in circolazione, seppur ovviamente la cifra richiesta non sia certo contenuta.

Acquisto

Xperia XZ3 è disponibile dalla prossima settimana su Amazon al prezzo di 799€. Trovate il link qui sotto, ma continuate a tenere d’occhio il box che si aggiornerà con il prezzo (ovviamente in discesa nelle prossime settimane) dello smartphone.

Foto

Giudizio Finale

Sony Xperia XZ3

8.3

Sony Xperia XZ3

Sony Xperia XZ3 è indubbiamente il miglior smartphone Sony mai realizzato e buona parte del merito va al fantastico display OLED curvo, che è la vera novità rispetto al passato. Buone le prestazioni, la fotocamera e tutto sommato anche il prezzo, inferiore alla concorrenza. Peccato per l'ergonomia che vi metterà davanti al dilemma se coprire o meno le sue forme sinuose con una cover.

di Emanuele Cisotti
Pro
  • Fantastico display
  • Software aggiornato e fluido
  • Ricarica wireless
  • Prezzo di lancio inferiore alla concorrenza
Contro
  • Ergonomia terribile
  • La funzionalità di tocco laterale è irritante
  • Niente jack audio
  • Luminosità automatica al ribasso

Su alcuni dei link inseriti in questa pagina AndroidWorld ha un’affiliazione ed ottiene una percentuale dei ricavi, tale affiliazione non fa variare il prezzo del prodotto acquistato.