Recensione Samsung Galaxy Z Flip 4

Emanuele Cisotti
Emanuele Cisotti

Recensione Samsung Galaxy Z Flip 4

Z Fold 4 è indubbiamente il pieghevole più appariscente, ma la famiglia Z Flip è poi quella a cui buona parte degli utenti volge davvero lo sguardo. Scopriamo quindi oggi il nuovo Samsung Galaxy Z Flip 4.

PRO

  • Comodo e tascabile
  • Software molto completo
  • Autonomia migliorata
  • Ottimo hardware

CONTRO

  • Memoria non espandibile
  • Lo schermo esterno poteva essere più grande
  • Manca una fotocamera zoom
  • Niente uscita video

Confezione

Senza nessuna sorpresa, anche la confezione di Z Flip 4 è molto scarna. All'interno infatti troviamo solo il cavo USB-C/USB-C. Ogni altro accessorio, se non se ne é già in possesso. Andrà comprato a parte.

Costruzione ed Ergonomia

Samsung Galaxy Z Flip 4 è leggermente più compatto del precedente modello, ma anche avendoli entrambi in mano è difficile notare la differenza, così come anche per quanto riguarda il peso (187 grammi il nuovo modello appena più leggero). Lo smartphone da chiuso è indubbiamente uno dei prodotti più eleganti e ben riusciti che ci siano in commercio. Quest'anno è poi realizzato con alluminio rinforzato e l'ultimissimo Gorilla Glass Victus+. La finitura è leggermente satinata ed è molto piacevole al tocco. Leggermente più squadrato il profilo del metallo in versione lucida. Z Flip 4 è ancora una volta resistente all'acqua con lo standard IPX8.

È stata utilizzata poi una nuova cerniera che rende le due parti ancora più stabili e lo smartphone più rigido una volta aperto. Questo però si traduce in uno smartphone ancora più difficile (se non impossibile) da aprire con una sola mano.

Z Flip 4 porta in dote gli ovvi aggiustamenti in termini di hardware. La verità però è che molto si riduce al nuovo processore Snapdragon 8+ Gen 1. È un SoC octa core fino a 3 GHz con GPU Adreno 730, che porta con sé anche nuovi processori, come quello di immagine. Il tutto si traduce in un miglioramento percepibile delle prestazioni di sistema durante l'utilizzo quotidiano e al tempo stesso ad una migliore ottimizzazione energetica. Lo smartphone in molti casi dopo qualche minuto di utilizzo intenso passa a garantire circa il 60% della sua potenza, ma questo non sembra influire davvero nell'utilizzo quotidiano e anche garantisce ottima fluidità e, come detto, un buon bilanciamento energetico.

Abbiamo poi 8 GB di RAM e 128, 256 o 512 GB di memoria interna non espandibile. Buona la connettività: 5G, Wi-Fi 6, Bluetooth 5.2, NFC e supporto singola SIM e eSIM. Non c'è purtroppo la possibilità di utilizzare una seconda SIM fisica, come anche manca il jack audio per le cuffie e l'uscita video tramite porta USB-C. Quest'ultimo un dettaglio spiacevole per uno smartphone di questa fascia. Sorprendentemente buono (considerando le dimensioni) l'audio stereo di questo smartphone.

Fotocamera

Benché i due sensori dello smartphone rimangano da 12 megapixel questo smartphone ha ricevuto un buon aggiornamento per il comparto fotografico che gli permette davvero di competere con i concorrenti più blasonati. Certo è che un sensore a maggiore risoluzione avrebbe potuto (almeno nella teoria) portare ad una maggiore definizione, mentre di sicuro per essere uno smartphone top di gamma si sente la mancanza di una fotocamera zoom. Il sensore principale è stabilizzato otticamente e ha un'apertura ƒ/1.8, mentre la grandangolare ha un'apertura ƒ/2.2.

C'è poi anche un sensore fotografico interno da 10 megapixel ƒ/2.4 che però si è rivelato peggiore di quanto ricordassimo. Forse anche per una certa tendenza a sporcarsi abbastanza facilmente.

Tornando ai sensori principali le foto realizzate sono di ottima qualità, ricche di dettaglio (nonostante la risoluzione), con un buon bilanciamento dei colori e un buon bilanciamento delle luci. È sicuramente un vantaggio non di poco conto poi il fatto che queste fotocamere si possano poi usare anche a smartphone chiuso per i selfie, sfruttando tra l'altro la possibilità di farle a piena risoluzione (cosa prima non possibile).

Molto bene i video in 4K a 60fps, oppure a 30fps per la fotocamera grandangolare. Le immagini sono nitide e ben stabilizzate. Anche qui è possibile sfruttare la registrazione video a smartphone chiuso in modalità selfie, espandendo di molto le possibilità creative offerte dal dispositivo.

Display

Samsung Galaxy Z Flip 4 utilizza ancora una volta un display pieghevole AMOLED a 120 Hz. Si tratta di un pannello da 6,7 pollici con risoluzione di 1080 x 2640 pixel. Lo schermo può raggiungere una luminosità di picco di 1.200 nits ed è ancora una volta un eccellente pannello, nitido, con un buon bilanciamento e molto luminoso. Se speravate di riuscire a non vedere più la piega rimarrete delusi: è ancora lì. Ma come molti possessori potranno già dirvi: frontalmente non si nota e in ogni caso ci si abitua.

Lo schermo esterno non cresce in dimensioni: 1,9 pollici, sempre AMOLED e sempre a risoluzione di 260x512 pixel. È un ottimo display, ma ammettiamo che uno schermo più grande avrebbe dato sicuramente quello slancio in più al prodotto. Il pannello è comodo per avere informazioni al volo sull'orario, attivare i toggle rapidi, controllare sveglie e calendario e anche per le notifiche, che guadagnano una comodissima modalità di risposta rapida, anche con la dettatura vocale.

Software

Samsung Galaxy Z Flip 4 arriva sul mercato con Android 12 aggiornato con le patch di luglio 2022. L'interfaccia è ovviamente personalizzata con la One UI 4.1.1 con alcune ottimizzazioni e nuove funzioni, anche se ovviamente molte delle novità pensate per l'enorme schermo di Z Fold 4 qui non si possono ritrovare. Troviamo però due nuove gesture rapide per dividere lo schermo in due per utilizzare due app diverse e quella per ridurre l'app in finestra.

Non manca poi la Flex Mode (abilitabile in qualsiasi app dal menù Labs), la barra laterale per le app preferite e il multischermo forzato per tutte le app. Quello che però veramente stupisce è l'incredibile fluidità di sistema, data probabilmente dal mix vincente di processore Qualcomm e ottimizzazione Samsung.

Migliorate anche le funzioni per l'utilizzo del display esterno, con i toggle rapidi, nuovi temi e nuove possibilità per gli sfondi e soprattutto nuovi widget rapidi, come quello per le scene di SmartThings. Non abbiamo però trovato (ancora) quello per Samsung Pay, che sarà sicuramente in arrivo. Come abbiamo accennato è poi possibile anche rispondere alle notifiche, con messaggi predefiniti, emoji, oppure con la dettature vocale.

Autonomia

Samsung Galaxy Z Flip 4 ha una nuova batteria da 3.700 mAh, il 12% più grande dello scorso anno. Non poco, considerando che la scocca è addirittura leggermente più piccola. È però la combinazione di questa novità con il nuovo processore che fa davvero la differenza. Se con lo scorso modello si arrivava a fine giornata solo con un utilizzo medio ora finalmente potreste anche stressarlo. In più abbiamo anche la nuova ricarica rapida a 25W, comunque inferiore in termini di velocità rispetto a molti concorrenti, ma comunque più che sufficiente per "recuperare" un po' di energia al volo. Presente poi la ricarica wireless a 15W e la ricarica wireless inversa.

Prezzo

Il prezzo sale leggermente, arrivando a 1149€ per il modello da 128 GB, 1199€ per quello da 256 GB e infine 1329€ per quello da 512 GB. Sono prezzi leggermente più alti dello scorso anno. Come detto anche per Z Fold 4 avremmo sperato sinceramente in una inversione di tendenza. Nonostante le tutto sommato non enormi differenze con lo scorso anno questo sarebbe stato sicuramente giustificato, ma è probabilmente l'anno sbagliato per sperare in una inversione di tendenza, visto l'aumento di tutti i costi.

Su Amazon è disponibile e fino al 25 agosto si avrà diritto ad un extra sconto per chi farà trade-in del proprio dispositivo.

Foto

Giudizio Finale

Samsung Galaxy Z Flip 4

Samsung Galaxy Z Flip 4 è ancora lo standard per gli smartphone pieghevoli. Al prezzo di lancio non c'è molta scelta che optare per il modello dell'anno precedente, facendo però le dovute considerazioni sull'autonomia, decisamente migliorata in questo Z Flip 4. Il nuovo processore ha poi dato nuova linfa vitale a prestazioni, fotocamere e anche (sì, di nuovo) autonomia.

Sommario

Confezione 5

Costruzione ed Ergonomia 9

Hardware 8.5

Fotocamera 8

Display 8

Software 8.5

Autonomia 8

Prezzo 6

Voto finale

Samsung Galaxy Z Flip 4

Pro

  • Comodo e tascabile
  • Software molto completo
  • Autonomia migliorata
  • Ottimo hardware

Contro

  • Memoria non espandibile
  • Lo schermo esterno poteva essere più grande
  • Manca una fotocamera zoom
  • Niente uscita video

Emanuele Cisotti
Emanuele Cisotti Vive nel mondo della telefonia dal Nokia 3210 e nel mondo di linux da Ubuntu 5.04. Se potesse vivrebbe anche in un mondo di Lego e in uno di musica elettronica.
Samsung Galaxy Z Flip 4

Samsung Galaxy Z Flip 4

  • Display 6,7" FHD+ / 1080 x 2640 PX
  • Fotocamera 12 MPX ƒ/1.8
  • Frontale 10 MPX ƒ/2.4
  • CPU octa 3.2 GHz
  • RAM 8 GB
  • Memoria Interna 128 / 256 / 512 GB Espandibile
  • Batteria 3700 mAh
  • Android 12
Mostra i commenti