8.8

Samsung Galaxy S6 edge, la recensione (foto e video)

Samsung Galaxy S6 Edgevideo Emanuele Cisotti -




Recensione Samsung Galaxy S6 edge

Samsung ha abbracciato gli schermi curvi già da più di un anno, prima con il Galaxy Round (mai arrivato da noi) e poi con il Note Edge, prodotto sicuramente incredibile, arrivato anche nel nostro mercato. Potremmo disquisire a lungo sull’utilità di questi schermi (S6 edge alimenterà sicuramente il dibattito), ma la realtà è che ne vedremo sempre di più nei prossimi anni. Scopriamo quindi il primo dual edge Android: Galaxy S6 edge.

8.0

Confezione

Dentro la confezione in cartone di Galaxy S6 edge troverete il cavo USB-microUSB, un alimentatore per la ricarica rapida (per una carica completa in circa un’ora e mezzo) e un paio di ottime cuffie non in-ear.

9.5

Costruzione ed Ergonomia

Samsung Galaxy S6 edge  - 12

Come potrete immaginare questa recensione sarà molto simile a quella di S6 “classico” con cui condivide quasi tutto. Anche il design e la scelta dei materiali è la stessa: metallo per la cornice e vetro per la parte frontale e anche quella posteriore. La qualità costruttiva è ottima e in mano il telefono restituisce sensazioni che difficilmente abbiamo avuto con altri smartphone Android: eleganza, leggerezza e cura nei dettagli. È lo smartphone che non ti aspetti. Specialmente da Samsung.

La curvatura dello schermo, nonostante quello che si possa pensare, non stravolge le forme dello smartphone ed il grip è quasi invariato. Ottimo anche il click di tutti i tasti fisici che rispondono con assoluta precisione. La back cover in vetro non è removibile e sulla parte superiore è presente il carrellino per inserire la nanoSIM.

In quanto ad eleganza questo smartphone è poi incredibile. Chiariamo qui il punto relativo allo schermo curvo: non porta vantaggi reali, come non porta svantaggi reali (se non consideriamo il prezzo). È tutta una questione di estetica.

9.0

Hardware

Samsung Galaxy S6 edge  - 6

La soluzione utilizzata quest’anno da Samsung è stata del tutto differente rispetto ai precedenti anni. L’azienda ha scelto di utilizzare una CPU “fatta in casa”, ovvero l’Exynos 7420 octa core, con quattro core Cortex A57 da 2,1 GHz e quattro Cortex A53 da 1,5 GHz. Il tutto condito dall’architettura (già funzionante) a 64 bit. Tutta questa potenza è supportata da 3 GB di RAM e 32 GB di memoria interna che purtroppo non sono espandibili. È disponibile a breve anche la versione con 64 GB di memoria. È compatibile però l’USB OTG.

Lo speaker è posto inferiormente ed ha un’ottima potenza e qualità. La connettività è al top grazie all’LTE fino a 300 Mbps, al Bluetooth 4.1 e alla Wi-Fi a/b/g/n/ac. È presente anche la porta ad infrarossi, il chip NFC e il supporto al MirrorLink per le auto. Non manca il lettore di impronte digitali, più preciso rispetto al passato, ed il sensore di battito cardiaco, posizionato appena sotto alla fotocamera.

SCHEDA: Samsung Galaxy S6 edge

8.5

Fotocamera

2015-04-14 10.41.14

La fotocamera di questo S6 edge offre prestazioni fra le migliori nel parco degli smartphone e sicuramente al top per quanto riguarda il mondo degli smartphone Android. La risoluzione della fotocamera principale è da 16 megapixel con stabilizzatore ottico, mentre quella frontale è da 5 megapixel. Questo non significa che è arrivato il momento di mandare in pensione le vostre fotocamere, visto che al buio ci sono ancora ampi margini di miglioramento, ma che comunque avrete in tasca uno smartphone che in praticamente ogni occasione è il dispositivo giusto per scattare rapidamente una bella foto. La rapidità è garantita anche dall’ottima funzione di avvio della fotocamera con una doppia pressione del tasto home, mentre sono le tantissime funzioni, ben distribuite all’interno dell’interfaccia di scatto, a renderlo uno strumento completo per ogni situazione.

Possiamo fare dei bei video al rellentatore o anche in 4K. Possiamo invece registrarne in Full HD sfruttando lo stabilizzatore ottico. Molto buona anche la galleria, molto più fluida e reattiva rispetto al passato.

SAMPLE: Foto – Video (1080p – 4K)

10.0

Display

Samsung Galaxy S6 edge  - 2

Lo schermo è un 5,1 pollici a risoluzione QHD: 2560 x 1440 pixel. Nell’utilizzo quotidiano si traduce in una risoluzione così alta che vi sarà impossibile distinguere i pixel, anche avvicinandovi quanto più potrete allo schermo. L’utiltià? Probabilmente poca (nessuna direbbe qualcuno), ma nel complesso questa caratteristica, insieme all’ottimo contrasto offerto dalla tecnologia SuperAMOLED, fanno di questo schermo uno dei più spettacolari che si sia mai visto nel panorama Android. Sicuramente la curvatura aggiunge poi ancora un ulteriore tocco di esclusività al telefono.

Ottima anche la regolazione automatica della luminosità, così come la luminosità se impostata al massimo o al minimo delle sue possibilità. È possibile inoltre modificare i toni dello schermo interagendo con quattro impostazioni predefinite e anche utilizzare senza problemi lo schermo sotto il sole grazie ad una modalità che aumenta molto la chiarezza dei colori per renderlo visibile in ogni occasione.

8.5

Software

2015-04-14 10.39.552015-04-14 10.40.15

Android è alla versione 5.0.2 di Lollipop. Ad un primo sguardo il software sembra proprio lo stesso che avete già visto più volte sui prodotti dell’azienda coreana. Utilizzandolo però ci si rende conto che è stato fatto un enorme lavoro, probabilmente ripartendo da zero come volevano i rumor, visto che in moltissimi casi ci sono differenze che mostrano un ripensamento totale da parte di Samsung. Addio all’utilizzo ad una mano, addio al menù laterale del multiwindows (che adesso si avvia dal multitasking) e addio avvio di S Voice dal tasto home (funzione inutile visto che si può attivare a voce da qualsiasi schermata, anche da bloccato). Un benvenuto invece alla nuova galleria, al nuovo Smart Manager (che integra ora una parte delle funzioni di manutenzione e sicurezza), benvenuto al nuovo S Health, sempre più completo, e benvenuta la nuova personalizzazione, che passa dai temi (al momento non molto interessanti), fino all’effetto parallasse degli sfondi.

Il sistema è fluido, reattivo, ripensato per essere più intuitivo e ancora ricco di sorprese, come la possibilità di ridimensionare le app in una finestra (o in un icona), la possibilità di integrare la velocità di download dell’LTE con quello della Wi-Fi o ancora la modalità facile per chi non conosce il mondo degli smartphone e preferisce un’interfaccia priva di “fronzoli”. Peccato per il drawer senza la possibilità di ordinare le app in automatico, ma sembra che un aggiornamento firmware potrebbe reintrodurre questa funzionalità.

Sì, ci sono anche delle funzioni relative allo schermo curvo, ma vi mentiremmo se vi dicessimo che hanno qualche tipo di utilità reale. Una di queste è quella dei contatti rapidi dal bordo destro e un’altra è quella di illuminare una superficie di un certo colore quando si è chiamati da un determinato contatto, tenendo lo smartphone con lo schermo rivolto verso il basso.

Software: Browser

Il browser è simile a quanto già visto in passato su smartphone Samsung, ma adesso sembra essere molto più reattivo rispetto a prima, anche su siti particolarmente pesanti.

Software: Multimedia

Buono il comparto multimediale, grazie ad un lettore video che supporta ogni formato e permette anche di riprodurre correttamente sottotitoli e di variare la velocità di riproduzione. All’altezza anche il lettore musicale. Assente la radio FM.

7.0

Autonomia

La batteria da 2600 mAh ha dato gli stessi identici risultati di Galaxy S6, ovvero una giornata completa con uso blando, mentre invece è necessaria una ricarica prima di cena se l’utilizzo che ne fate è più intenso. Per fortuna viene fornito in dotazione l’alimentatore per la ricarica rapida e viene supportata anche la ricarica wireless. Presente anche la modalità di risparmio energetico avanzata che permette di scalare le funzionalità dello smartphone per allungare l’autonomia in modo consistente (a discapito delle funzioni).

6.0

Prezzo

Il prezzo della variante edge di Galaxy S6 è di 150€ più alto del già alto prezzo del modello “standard”. Si parla quindi di 889€ per la variante da 32 GB e 999€ per quella da 64 GB. Se consideriamo il prezzo di S6 in linea con il mercato è giusto aspettarsi un rincaro così importante per una novità simile. Speriamo che il prossimo anno la concorrenza possa aver aiutato ad abbassare il prezzo.

Acquisto

Potete già acquistare la versione da 32 GB di Galaxy S6 edge su ePRICE.it, nei colori bianco o nero.

Confronti

Qui trovate una serie di speciali e confronti realizzati dal nostro team, successivamente alla recensione. Questa sezione viene aggiornata con regolarità.

Benchmark

Foto

Giudizio Finale

Samsung Galaxy S6 edge

8.8

Samsung Galaxy S6 edge

Samsung Galaxy S6 edge è un prodotto unico. La curvatura è quasi totalmente solo un fattore estetico, in quanto non aggiunge e non leva funzionalità o ergonomia al dispositivo. Il telefono è ottimo sotto moltissimi punti di vista, anche se il prezzo scoraggerà sicuramente molti.

di Emanuele Cisotti
Pro
  • Ottimo schermo
  • Ottima fotocamera
  • Software completo e fluido
  • Ottima qualità costruttiva
Contro
  • Prezzo alto
  • Autonomia solo "ok"
  • Memoria non espandibile
  • Batteria non removibile