8.3

Recensione Samsung Galaxy S20 Ultra 5G (foto e video)

Emanuele Cisotti -




Recensione Samsung Galaxy S20 Ultra

La famiglia Galaxy S20 di Samsung è in arrivo e fra tutti i numerosi componenti ce n’è uno che ovviamente spicca più degli altri: Galaxy S20 Ultra 5G. Scopriamo insieme se il suo nome altisonante si traduce anche in prestazioni fuori dal comune.

LEGGI ANCHE: Recensioni Samsung

Confezione

La confezione da noi provata non sembra essere quella definitiva, visto che viene riportato il simbolo di una cover (non pervenuta) e che c’è lo spazio per un adattatore, che però non c’è. Di sicuro però sappiamo che ci sarà un alimentatore da 25W (anche se lo smartphone supporta fino a 45W), un cavo USB-C/USB-C e un paio di ottime cuffie AKG stereo in-ear, con i vari adattatori.

8.5

Costruzione ed Ergonomia

Galaxy S20 Ultra è riconoscibilmente uno smartphone Samsung. Sul profilo abbiamo una scocca in alluminio lucida, che incastona perfettamente due lastre di vetro Gorilla Glass 6. Questo è curvo su entrambi i lati, ma in realtà la curvatura è pronunciata principalmente sul retro e questo aiuta ad avere una presa più salda, nonostante le dimensioni davvero importanti dello smartphone. Non è infatti da sottovalutare affatto le dimensioni del prodotto che, non tanto per lo spessore di 8,8 millimetri, ma quanto per le sue dimensioni generali (166,8 x 76 mm) è uno smartphone generoso nelle forme e non per tutte le mani. Chi apprezza gli smartphone solidi apprezzerà però la qualità costruttiva e il peso di ben 222 grammi, che risultano si ben distribuiti, ma rimangono un peso assoluto decisamente più alto della media. Lo smartphone rimane infine impermeabile e resistente alla polvere, secondo lo standard IP68.

Infine vorremmo spendere due parole per il grosso gradino che si forma sul retro con il modulo delle fotocamere sporgenti. Benché la soluzione bi-colore a nostro parere smorzi un po’ la pesantezza alla vista del modulo, è indubbio che lo spessore sia un fattore di disturbo: non tanto nell’ergonomia, quanto quando viene poggiato su di un tavolo. Se i Samsung sono famosi per il rumore violento della vibrazione questo Ultra batte ogni record, costringendoci a girarlo a faccia in giù per non disturbare i vicini. La soluzione è indubbiamente l’utilizzo di una cover.



9.0

Hardware

Ovviamente anche per il 2020 il top del top della gamma Samsung è dotato di un hardware di tutto rispetto. Il processore è l’ultimo Exynos 990 octa core da 2,73 GHz con GPU Mali G77-MP11. Abbiamo poi 12 GB di RAM e 128 GB di memoria interna espandibile tramite microSD. Forse questo quantitativo, per quanto sufficiente per molti, potrebbe iniziare a essere un po’ poco, sopratutto in relazione al prezzo di vendita. Arriverà in commercio anche una variante con 16 GB di RAM e 512 GB di memoria interna. In tutti i casi la memoria è una rapida UFS 3.0. La connettività è ottima: Wi-Fi ax (6), Bluetooth 5.0, NFC e uscita video USB-C 3.1 che supporta pienamente anche la modalità desktop di Samsung DeX. Segnaliamo invece l’assenza del jack audio e della radio FM, come “sempre”. Abbiamo però il supporto dual-nanoSIM e anche la compatibilità con le nuove eSIM. Presente poi un lettore di impronte digitali ultrasonico, rapido e abbastanza preciso, ma sempre della dimensione di un polpastrello: bisogna quindi prenderci l’abitudine per “colpire” al primo colpo l’area utile. Uno sblocco 3D del volto avrebbe sicuramente reso lo smartphone ancora più “Ultra”. L’audio è potente e corposo, almeno per gli standard degli smartphone, e garantito dallo speaker inferiore e dal supporto della parte superiore (dove la capsula non è visibile ma integrata sotto al display).

La novità di S20 Ultra è che il modello al top è disponibile per la prima volta sono nella variante 5G. È una cosa che abbiamo apprezzato molto e che rende questo smartphone a prova di futuro, visto che oggi è ancora difficile apprezzarne i vantaggi. Ma dopotutto non vorreste che ci fosse per la cifra richiesta? Oppure era meglio che non ci fosse per contenere la spesa?

SCHEDA: Samsung Galaxy S20 Ultra 5G

8.5

Fotocamera

Uno dei punti chiave di questo Galaxy S20 Ultra 5G, anche rispetto al resto della famiglia S20, è indubbiamente il suo comparto fotografico. Abbiamo infatti un sensore da 108 megapixel con apertura ƒ/1.8 e stabilizzazione ottica dell’immagine. Questo è accompagnato da una fotocamera grandangolare da 12 megapixel ƒ/2.2 abbastanza luminosa e da un sensore zoom 4x ƒ/3.5 anch’esso stabilizzato otticamente. Infine troviamo anche un sensore ToF per il calcolo della scena in 3D e per eseguire uno scontornamento più preciso, sia nelle foto che nei video. Il sensore principale è sicuramente di qualità: gli scatti risultano ricchi di dettaglio, con un HDR ben bilanciato, una discreta messa a fuoco e un buon bilanciamento dei colori. Il classico ottimo sensore Samsung che realizza ancora una volta scatti a 12 megapixel eseguendo il pixel binning e unendo 9 pixel in 1. Si può anche scattare a 108 megapixel con l’opzione dedicata ma perdete la possibilità di passare fra le varie fotocamere secondarie, rendendo il tutto meno utile. Non è possibile poi sfruttare il sensore da 108 megapixel in modalità Pro (ma si ottiene sempre il file a 12 megapixel). Molto bene la fotocamera grandangolare, di qualità superiore a molti altri concorrenti.

E poi c’è la fotocamera zoom, posizionata “sdraiata” all’interno della scocca e che riceve la luce grazie ad un prisma quadrato. L’indicazione Space Zoom 100X forse è un po’ fuorviante, ma indubbiamente lo zoom ottico 4x fa egregiamente il suo lavoro offrendo scatti ottimi fino a 10x e sufficienti fino a 30x, cosa che la concorrenza raramente può fare. Il 100x è un numero come un altro: ci fosse stato scritto 80x o 200x sempre di uno zoom digitale si sarebbe trattato, ma quantomeno questo parte comunque da una base migliore di tanti altri. È quindi un comparto fotografico molto completo, che permette anche di fare ottime foto con effetto bokeh (non solo a persone) grazie al sensore ToF. Sono tante la modalità di scatto e possono essere riorganizzate con estrema semplicità, peccato che per qualche ragione non sia presente l’integrazione con Instagram. Parlando di foto notturne abbiamo realizzato scatti sufficienti con la modalità automatica, ma le foto migliori si ottengono solo con la modalità notturna, che comunque non stupisce più dell’atteso. Funziona bene (anche sullo zoom e sul grandangolo, finalmente), ma rimane al pari con la concorrenza.

Molto bene la fotocamera frontale aggiornata con un nuovo sensore da 40 megapixel ƒ/2.2 che scatta a 10 megapixel. Ritroviamo in queste foto molto dettaglio e anche un buon lavoro del software se si sceglie di scattare in modalità fuoco live (con lo sfondo sfocato). Anche il capitolo video è molto interessante. In generale possiamo dire non essere cambiato molto dagli smartphone appena precedenti (S10, Note10, Fold, ecc…) e ritroviamo infatti un’ottima fotocamera che permette di registrare eccellenti video fino alla risoluzione di 4K a 60fps. E anche in questo caso la stabilizzazione è risultata buona, per effetto di un buon lavoro della stabilizzazione ottica. Più si scende di risoluzione/framerate e poi si guadagna di stabilizzazione, arrivando fino alla stabilizzazione quella estrema (che si attiva con un tasto dall’interfaccia) e che garantisce video in FullHD con un dettaglio inferiore ma una stabilizzazione eccellente.

Chiudiamo poi con i filmati 8K che ci hanno davvero stupito. La qualità è notevole e la stabilizzazione rimane notevole. Su di un gimbal o un cavalletto si possono tirare fuori delle clip veramente impressionanti, oltre che foto e fermo immagine a 33 megapixel. Il senso è principalmente poter fare crop/zoom all’interno del filmato in post-produzione andando a recuperare filmati in 4K o FullHD ancora molto buoni. Il limite in questo caso è il campo molto ristretto della ripresa, quasi uno zoom 2x rispetto al campo massimo del sensore principale.

10.0

Display

L’enorme schermo da 6,9 pollici in formato 20:9 ha una risoluzione QHD+ (1440 x 3200 pixel). Questa risoluzione è sicuramente apprezzata ma nel quotidiano è difficile scorgere la differenza con un FHD+ (che infatti è selezionabile via software), sopratutto considerando l’abbandono da parte di Samsung della sua piattaforma di VR mobile. E allora è proprio in FullHD+ che conviene tenere impostato lo schermo, visto che in questo modo potrete sfruttare il refresh rate di 120 Hz che vi garantisce una fluidità visiva davvero notevole. La luminosità è poi come sempre altissima e così anche i contrasti e nel complesso l’estrema godibilità del pannello. Sempre ottimo anche l’always-on display che permette di avere sempre sott’occhio tutte le notifiche sul vostro display anche a telefono bloccato.

9.0

Software

Galaxy S20 Ultra 5G arriva sul mercato già aggiornato ad Android 10 con le patch di marzo 2020 (e siamo ancora a fine febbraio!). Il tutto è personalizzato con l’interfaccia One UI 2.1, che abbiamo già apprezzato negli altri smartphone recensiti in queste settimane. Non ci sono novità specifiche per questo modello, ma apprezziamo molto la presenza delle nuove gesture di navigazione, che permettono di muoversi rapidamente all’interno dei menù, senza più i rallentamenti delle precedenti versioni. L’assenza di novità non vuol certo dire però carenza di opzioni e funzionalità. Abbiamo sempre i pagamenti mobili con Samsung Pay (o anche Google Pay se preferite), il collegamento avanzato con Windows, la registrazione schermo, la modalità concentrazione e il tasto di accensione (o meglio, tasto Bixby) ri-programmabile. In più non mancano la modalità di visualizzazione popup delle app, la modalità ad una mano e il doppio account per sdoppiare le app social e di messaggistica. Non sono sparite poi opzioni come il Game Launcher, i temi e la modalità scura/notturna. In termini di rapidità nulla da dire: è tutto molto fluido e lo schermo a 120 Hz aumenta all’estremo la sensibilità di fluidità.

6.5

Autonomia

Galaxy S20 Ultra è sicuramente interessante per la presenza di una batteria estremamente corposa, ovvero da ben 5.000 mAh, una bella novità per uno smartphone top di gamma Samsung. L’autonomia è buona ed è leggermente superiore a S10+, ma in linea con quanto visto con Note 10+ o Galaxy Fold. Un buon risultato in senso generale, ma un po’ sottotono se pensiamo alla capacità della batteria (superiore a tutti gli smartphone citati fin’ora). C’è indubbiamente qualche ottimizzazione che è possibile fare. Anche perché i risultati di cui parliamo sono tutti valutati considerando i 60 Hz sempre attivi sul display. Attivando i 120 Hz l’autonomia rimane sufficiente per buona parte degli utenti ma sembra soffrire maggiormente operazioni prolungate come registrazione di video o sessioni di gioco più lunghe.

Ottimo il supporto alla ricarica rapida da 45W, anche se purtroppo l’alimentatore in confezione si ferma a 25W. Presente la ricarica rapida a 15W e la ricarica inversa per caricare cuffie e accessori.

5.5

Prezzo

1379€ è il prezzo di lancio. Meglio andare dritto al sodo e levarsi il dente. Sono tanti e in parte immaginiamo essere giustificati dalla presenza del 5G (la versione 4G fa risparmiare ben 100€ agli acquirenti sugli altri S20). È una cifra vicina a quella del Galaxy Z Flip, ma anche (in tutta onestà) ai super top di gamma del 2019. Noi riteniamo questa cifra comunque un po’ un azzardo e un voler posizionare questo S20 Ultra forse un po’ più in alto del suo vero livello di appartenenza. Con le giuste offerte e con il fisiologico calo di prezzo diventerà quindi decisamente più appetibile. Lo smartphone è disponibile all’acquisto su Amazon.

Tutte le migliori offerte per Samsung Galaxy S20 Ultra

Confronti

Confronti con altri smartphone:

Foto

Giudizio Finale

Samsung Galaxy S20 Ultra

8.3

Samsung Galaxy S20 Ultra

Samsung Galaxy S20 Ultra è al top per questo 2020 per molti dei fattori che contano: potenza, display, software, foto e video e non solo. È al top anche in alcuni dettagli, come le funzioni più professionali, la connettività e le tecnologie di ricarica. Anche la batteria è all'altezza, anche se si poteva decisamente fare di più. L'averlo collocato in una nuova categoria da super-top con il nome Ultra e il prezzo di partenza altissimo però sono un po' un azzardo. Sceso di prezzo sarà il "Galaxy S top di gamma che volevate".

di Emanuele Cisotti
Pro  
  • Ottimo schermo
  • Ottima fotocamera
  • Ottima qualità costruttiva
  • Connettività al top
 
Contro  
  • Prezzo ancora più alto
  • Gli sblocchi biometrici non sono "Ultra"
  • Manca la radio FM e l'infrarosso
  • Non lo si sceglie per l'autonomia
 
Samsung Galaxy S20 Ultra 5G

Samsung Galaxy S20 Ultra 5G

8.3

  • CPU
    octa 2.73 GHz
  • Display
    6,9" QHD+ / 1440 x 3200 px
  • RAM
    12 GB
  • Frontale
    40 Mpx ƒ/2.2
  • Fotocamera
    108 Mpx ƒ/1.8
  • Batteria
    5000 mAh

Su alcuni dei link inseriti in questa pagina AndroidWorld ha un’affiliazione ed ottiene una percentuale dei ricavi, tale affiliazione non fa variare il prezzo del prodotto acquistato.