8.7

Recensione Samsung Galaxy S10+: la definizione di top di gamma (foto e video)

Emanuele Cisotti -




Recensione Samsung Galaxy S10+

Samsung e la famiglia Galaxy S sono da ormai molti anni il sinonimo del top di gamma Android e vengono spesso presi a riferimento come l’espressione massima della tecnologia in campo mobile. Ovviamente la questione è più complicata di così, ma è indubbio che negli ultimi anni con la famiglia Galaxy S, l’azienda coreana abbia messo a segno una lunga sequenza di successi. L’attenzione per questo Galaxy S10, che festeggia il decimo anniversario della serie, era quindi molto alta. Scopriamolo.

LEGGI SUL SITO: Recensioni Samsung

8.5

Confezione

All’interno della confezione di questo Galaxy S10+ troviamo l’alimentatore 9V/1.67A (non il più veloce della categoria), un cavo USB/USB-C, un adattatore USB-C/USB e delle ottime cuffie stereo in-ear AKG, con i gommini delle varie misure. Questi auricolari sono ottimi e probabilmente i migliori che troverete nelle confezioni dei vari top di gamma.

9.5

Costruzione ed Ergonomia

Samsung ha fatto un incredibile lavoro in termini di ottimizzazione di spazi e peso con questo Galaxy S10+.  Lo smartphone è decisamente più sottile e leggero, pur avendo aumentato la capacità della batteria. Lo smartphone sorprende da subito per la sua “snellezza” in mano ed è estremamente piacevole da utilizzare, senza che questa nuova sottigliezza ne abbia aumentato la scivolosità. È poi ancora resistente ad acqua e polvere secondo lo standard IP68. La scomparsa del lettore di impronte sul retro poi ne migliora anche l’ergonomia.

9.5

Hardware

Troviamo ovviamente anche l’atteso aggiornamento per quanto riguarda l’hardware del dispositivo. Abbiamo un nuovo processore Exynos 9820 (a 8nm) octa core da 2,73 GHz, una GPU Mali G76 MP12 e adesso anche ben 8 GB di RAM. La memoria interna parte poi adesso dal taglio da 128 GB espandibile con microSD e lo stesso slot può essere utilizzato in modo alternato come slot per una seconda nanoSIM. Notevole il passo in avanti dal punto di vista della connettività: abbiamo ora la possibilità di connettersi in 4.5G fino a 2000 Mbps e il Wi-Fi è per la prima volta in standard 6 (ovvero ax). Non manca la connettività Bluetooth 5.0, l’NFC e l’uscita video USB-C 3.1 che garantisce anche il supporto alla modalità desktop DeX (senza l’utilizzo di altri accessori). Manca la radio FM ed il led di notifica, mentre non mancano il jack audio e un nuovo lettore di impronte digitali ultrasonico sotto al display. Questo vuol dire, maggiore precisione, maggiore sicurezza e possibilità di sbloccarlo direttamente anche a schermo spento. La velocità è migliorata rispetto agli altri lettori ottici sotto al display, ma non è al pari dei “classici”.

SCHEDA: Samsung Galaxy S10+

9.0

Fotocamera

Samsung porta avanti il suo processo di miglioramento del comparto fotografico aggiungendo un tassello dopo l’altro. Si riparte dalla fotocamera da 12 megapixel con apertura variabile ƒ/1.5-2.4 e alla seconda fotocamera da 12 megapixel ƒ/2.4 zoom si aggiunge una terza da 16 megapixel ƒ/12.2 grandangolare. Le prime due sono anche stabilizzate otticamente. Questa combinazione permette di scattare foto di ogni genere, dando massimo spazio alla creatività. A supporto abbiamo anche un software ancora migliorato, che offre ora un interessante suggeritore per migliorare gli scatti, la nuova intelligenza artificiale della One UI, ancora il super slowmotion a 960fps e l’Hyperlapse. Migliorata anche la modalità ritratto con 4 nuovi effetti. Nel complesso gli scatti sono ottimi, riprendendo quanto di già buono visto su Galaxy S9 e Note 9 e aggiungendoci un lieve miglioramento (oltre che una fotocamera in più).

Non è perfetta, ma nessuna fotocamera lo è. Fra tutte al momento questa è quella che abilita più possibilità di tutte, integrando anche una modalità Instagram che vi permette di creare storie partendo dalla fotocamera invece che dall’app di Instagram. Bene anche la nuova doppia fotocamera frontale da 10 megapixel ƒ/1.9, accompagnata anche da un secondo sensore a 8 megapixel ƒ/2.2, esclusiva della variante plus per poter applicare l’effetto sfocatura. Se cercate uno smartphone per i selfie, potreste averlo trovato.

E infine capitolo video: la fotocamera principale registra video in 4K fino a 60fps e lo fa con una grandissima qualità e una ottima stabilizzazione. In più in Full HD c’è una nuova modalità super steady che garantisce una stabilità elettronica al limite della fantascienza. È perfetta per produzioni “cinema” al volo e ha una latenza nel seguire i movimenti altissima, proprio per garantire una stabilità massima. La qualità scende però un po’ e di notte non è il massimo.

10.0

Display

Una delle prima novità che si nota in questo Galaxy S10+ è il suo enorme display da 6,4 pollici in tecnologia Dynamic AMOLED. Ha una risoluzione QHD+ (1440 x 3040 pixel), ma di default è impostato in FullHD+. Ha una luminosità incredibile (fino a 1200 nits) e un’ottima gestione dei colori. In più è coperto da un Gorilla Glass 6, supporta l’HDR10+, c’è l’always-on, è possibile abilitare il doppio tocco con il risveglio e al sollevamento. In alto a destra troviamo un foro oblungo che contiene le due fotocamere frontali. Personalmente preferisco questa soluzione più della maggior parte delle altre proposte ora nel tentativo di ridurre i bordi dello schermo, ma è indubbio che rubi un po’ di spazio. È mai stato un problema? No, mai. È solo una questione di gusti personali: se non vi piace dovreste almeno provarlo, perché ci si abitua a tutto. L’ultima parola però rimarrà a voi.

9.0

Software

Quando si parla di skin si parla di interfacce che modificano pesantemente l’aspetto di Android. Nel caso della nuova One UI di Samsung possiamo dire senza molti dubbi che si tratta della migliore skin attualmente presente su Android. Oltretutto ha guadagnato una velocità ancora migliore della precedente Samsung Experience ed è apprezzabile tutto il disegno di questa interfaccia, pensata per essere più facilmente utilizzabile anche su schermi così ampi. La base è Android 9.0 Pie aggiornato con le ultimissime patch di febbraio. Tra le funzioni più rilevanti, abbiamo il supporto a Samsung Pay, l’ecosistema desktop Samsung DeX e il pieno supporto alla realtà virtuale Gear VR. In più troviamo il Game Tools per i videogiochi, il menù laterale sul bordo edge e la possibilità di aprire più app in finestra. A questo si aggiunge tutto quello che già conoscete sulla One UI (qui un video).

7.5

Autonomia

La batteria cresce, e non di poco. Arriviamo a ben 4100 mAh che ci hanno garantito in vari casi di arrivare a fine giornata, sopratutto dopo l’ultimo aggiornamento ricevuto. Nel complesso c’è stato un passo avanti rispetto al passato, ma forse non così grande come avremmo sperato. Ci saranno ancora giorni in cui avrete bisogno di una ricarica intermedia prima di fine giornata e speriamo in un miglioramento in tal senso. Abbiamo ancora il supporto alla ricarica wireless rapida e ora abbiamo anche la ricarica wireless inversa: simpatica per caricare i telefoni degli amici, davvero utile per caricare i nuovi wearable di Samsung.

6.5

Prezzo

Samsung Galaxy S10+ ha un prezzo che parte da 1029€ e da lì sale, anche non di poco per gli altri tagli di prezzi e le varianti con scocca in ceramica. È un prezzo alto, di 30€ superiore allo scorso anno e in linea con il prezzo di lancio di Note 9. Il prezzo scenderà sicuramente nei prossimi mesi, ma è indubbiamente alto.

Tutti i migliori prezzi per Samsung Galaxy S10 Plus

Acquisto

Samsung Galaxy S10+ è disponibile su Amazon, dove nelle prossime settimane il prezzo continuerà a scendere. Controllate il box a seguire per gli abbassamenti di prezzo.

Confronti

Confronti con altri smartphone:

Benchmark

Foto

Giudizio Finale

Samsung Galaxy S10+

8.7

Samsung Galaxy S10+

Samsung Galaxy S10+ è il top di gamma che ci saremmo aspettati. È migliorativo sotto ogni aspetto rispetto all'anno precedenti e certe novità, come il display ancora più ampio o le due fotocamere aggiuntive sono veramente gradite. In più anche il software è maturato negli ultimi 12 mesi. Peccato solo per l'autonomia, non un disastro, ma neanche una rivoluzione.

di Emanuele Cisotti
Pro
  • Ottimo schermo
  • Ottima fotocamera
  • Ottima qualità costruttiva
  • Software maturato
Contro
  • Prezzo ancora più alto
  • Il lettore di impronte non è fulmineo
  • Manca la radio FM e l'infrarosso
  • Non lo si sceglie per l'autonomia

Su alcuni dei link inseriti in questa pagina AndroidWorld ha un’affiliazione ed ottiene una percentuale dei ricavi, tale affiliazione non fa variare il prezzo del prodotto acquistato.