8.3

Recensione Samsung Galaxy Note 10: avrei voluto amarlo (foto e video)

Emanuele Cisotti -




Recensione Samsung Galaxy Note 10

Il 2019 è stato l’anno in cui la famiglia Galaxy Note si è sdoppiata. Oltre al Galaxy Note 10+ (che è il vero erede di Galaxy Note 9) abbiamo anche la variante base Galaxy Note 10. Le dimensioni sono più contenute e faranno la felicità di chi ha sempre voluto utilizzare la S Pen ma le dimensioni sempre crescenti sono state un limite.

LEGGI ANCHE: Recensioni Samsung

8.5

Confezione

La confezione di Samsung Galaxy Note 10 è abbastanza ricca. Al suo interno troviamo un cavo USB-C/USB-C, l’alimentatore rapido da 25W, un paio di ottimi auricolari in-ear AKG (con i vari adattatori) e cavo in corda, l’adattatore USB-C/microUSB e l’adattatore USB/USB-C. Non mancano le punti di ricambio per la S Pen, mentre invece non c’è un adattatore per il jack audio. Una mancanza non da poco per un prodotto top di gamma.

10.0

Costruzione ed Ergonomia

La qualità costruttiva di questo smartphone non si discute. Abbiamo uno smartphone realizzato in vetro e metallo, con un design riconoscibile e un’attenzione maniacale al dettaglio, cosa non sempre vera sui modelli precedenti. La grande differenza rispetto al Note 10+ è però ovviamente nelle dimensioni: questo smartphone è decisamente più compatto e benché lo spessore non cambi (7,9 millimetri), cambia decisamente il peso che ora è di soli 168 grammi. In mano lo smartphone è comodissimo da utilizzare e finalmente abbiamo un top di gamma di ultima generazione che non intralcerà se infilato nella tasca dei jeans. In tutto questo non cambia la resistenza ad acqua e polvere che rimane IP68.

9.0

Hardware

Note 10 è un vero top di gamma a tutti gli effetti. Abbiamo un processore Exynos 9825 octa core da 2,73 GHz (a 7nm), una GPU Mali G76MP12, 8 GB di RAM e 256 GB di memoria interna UFS 3.0. Manca invece lo slot microSD. Probabilmente non vi servirà espandere così tanta memoria, ma su un prodotto di questa fascia non avremmo voluto compromessi simili, così come non avremmo voluto veder sparire il jack audio per le cuffie. La porta USB-C 3.1 è comunque ancora presente e ovviamente vi permetterà di utilizzare il vostro smartphone come un PC con Samsung DeX, mentre invece è stata abbandonata la piattaforma Gear VR per la realtà virtuale. Ottima la connettività: LTE fino a 2 Gbps, Wi-Fi 6, Bluetooth 5.0, NFC e un nuovo lettore di impronte digitali ultrasonico posto sotto al display, preciso e abbastanza rapido (ma non certo fulmineo). Sempre possibile utilizzare due nanoSIM in contemporanea e migliorato il motorino della vibrazione, che ora offre un feedback aptico decisamente più preciso. Ovviamente per essere un Galaxy Note non potrebbe mancare la S Pen, che supporta ancora il Bluetooth per eseguire azioni a distanza e ora ha anche alcune (poco utili) funzioni gesture senza toccare il display. Bene l’audio: nonostante le dimensioni contenute dello smartphone risulta potente e discretamente bilanciato fra i due canali stereo.

SCHEDA: Samsung Galaxy Note 10

9.0

Fotocamera

Galaxy Note 10 eredita le stesse fotocamere di Galaxy S10, ma non introduce il sensore ToF di Note10+/S10 5G e frontalmente abbiamo una singola camera, ora centrata in mezzo al display nell’iconico foro. Si tratta di una fotocamera principale da 12 megapixel ad apertura variabile ƒ/1.5-2.4 stabilizzata otticamente. Questo sensore è quello che ci ha regalato molte gioie nella famiglia S10 e non è molto diverso da quanto visto anche su Galaxy S9. Si porta dietro tutto il lavoro che ha fatto Samsung negli anni dal punto di vista software, con un HDR automatico e un’ottima intelligenza artificiale. Le immagini sono sempre ben bilanciate, mai troppo contrastate o nitide e con ottimi colori e ottimo bilanciamento della luce. In più anche al buio si difende molto bene, anche grazie alla nuova modalità notte. Abbiamo poi a supporto una fotocamera da 12 megapixel zoom 2x ƒ/2.4 stabilizzata otticamente e una 16 megapixel grandangolare ƒ/2.2. Una comoda accoppiata che nei vostri viaggi vi aiuterà a cogliere scorci altrimenti impossibili da catturare. Tra le modalità di scatto aggiuntive segnaliamo la modalità fuoco live che crea un buon effetto bokeh attorno al soggetto e l’integrazione con Instagram che permette di realizzare storie Instagram usando l’app Samsung, decisamente migliore di quella del social network in termini di qualità finale.

Ottimo anche il comparto video con la possibilità di fare video in 4K a 60fps, anche se stabilizzati elettronicamente solo dal 4K 30fps a scendere. Abbiamo poi ora lo zoom audio che amplifica i suoni nella direzione dello zoom durante i video. Nonostante l’assenza del sensore ToF è poi comunque possibile fare un effetto sfocatura anche durante i video. Solita considerazioni per la fotocamera frontale da 10 megapixel ƒ/2.2: all’altezza del dispositivo, ma carente di una fotocamera secondaria (come quella di S10+/S10 5G).

10.0

Display

Poche novità sul display, se non che è ovviamente più piccolo di quello di Note 10+. Abbiamo un 6,3″ FullHD+ (1080 x 2280 pixel) in tecnologia Dynamic AMOLED, interrotto solo dal piccolo foto della fotocamera. I bordi sono curvi, ma la curvatura non è estremamente accentuata come in passato. Ancora una volta il display di questo smartphone è al top della categoria come luminosità, contrasto e resa cromatica. Ci sono due profili fra cui scegliere: uno più fedele agli standard e poi quello che userete davvero con i colori più carichi ma mai esagerati. Rimane sempre un display compatibile con lo standard HDR10. Ottimo l’always-on-display, ricco di informazioni e molto personalizzabile.

9.0

Software

Ormai conoscerete bene la One UI (qui basata su Android 9.0 Pie aggiornato con le patch di settembre 2019) se avete un po’ seguito le varie novità susseguitesi negli ultimi anni sugli smartphone Samsung. Benché non sia certo l’interfaccia perfetta è migliorata abbastanza da essere estremamente godibile per ogni tipo di utilizzo. Sia graficamente che per come è concepita è indubbiamente una delle interfacce più avanzate in circolazione. Fra le varie funzionalità più avanzate (o più recenti) abbiamo la dark mode, il i temi, le gesutre di navigazione, il Game Tools per migliorare l’esperienza di gioco, la possibilità di registrare lo schermo (e anche il volto), Samsung Pay e un nuovo editor video decisamente più interessante rispetto al passato. Abbiamo poi una nuova modalità DeX che funziona anche all’interno di macOS o di Windows, benché ancora ci siano dei miglioramenti possibili. Note 10 integra poi una tecnologia Microsoft per utilizzare molte delle funzioni dello smartphone direttamente da PC, senza bisogno di connetterlo via cavo. La S Pen garantisce poi funzionalità avanzate come la scrittura a mano e la conversione in testo, la possibilità di bloccare parti di app sullo schermo o di ridurre intere app ad icona e poi dare una sbirciata a piacimento.

6.0

Autonomia

Galaxy Note 10 deve ovviamente, per questioni di spazio, sacrificare un po’ di batteria. Abbiamo una batteria da 3500 mAh, con supporto alla ricarica rapida da 25W (e non a quella da 45 del fratello maggiore). Una batteria decisamente meno capiente di Note 10+ e di Note 9, ma più capiente, per esempio di Galaxy S10e. Se con un utilizzo medio potreste arrivare a fine giornata, questo è impossibile con un utilizzo intenso. Male per un dispositivo pensato per la produttività (e così costoso). Comunque presente la ricarica wireless da 15W e quella wireless inversa da 9W.

5.5

Prezzo

Samsung Galaxy Note 10 viene commercializzato a 979€, un prezzo non per tutti e 150€ più basso della variante Plus. Rispetto al top di gamma qui abbiamo delle rinunce in più, non direttamente legate alle dimensioni dello smartphone che rendono il prezzo decisamente meno inquadrato rispetto allo smartphone superiore. Era comunque sinceramente difficile aspettarsi una cifra diversa, visto il portafoglio di prodotti Samsung e i loro prezzi di listino.

Tutte le offerte su Galaxy Note 10

Acquisto

Potete acquistare questo Galaxy Note 10 scontato su Amazon a 913€. Continuate a seguire il box sotto che si aggiornerà mano a mano che il prezzo scenderà.

Benchmark

Foto

Giudizio Finale

Samsung Galaxy Note 10

8.3

Samsung Galaxy Note 10

Samsung Galaxy Note 10 è un prodotto altamente desiderabile, sopratutto per le sue dimensioni compatte e la presenza dell'S Pen, che lo rendono un top di gamma diverso dagli altri della famiglia Samsung. Se questo Galaxy Note 10 fa per voi però probabilmente lo sapevate anche prima di leggere questa recensione. Per tutti gli altri dare un occhio fra gli altri componenti della famiglia S10, Note 9 o Note 10 è probabilmente una scelta più saggia.

di Emanuele Cisotti
Pro
  • Ottimo display
  • Ottime fotocamere
  • Compatto
  • Ottima connettività
Contro
  • Prezzo alto
  • Niente microSD
  • Batteria non da top
  • Niente jack audio

Su alcuni dei link inseriti in questa pagina AndroidWorld ha un’affiliazione ed ottiene una percentuale dei ricavi, tale affiliazione non fa variare il prezzo del prodotto acquistato.