8.2

Recensione Samsung Galaxy Note 10 Lite: la S Pen per tutti (foto e video)

Emanuele Cisotti




Recensione Samsung Galaxy Note 10 Lite

Ci sono volute 9 generazioni di Galaxy Note per arrivare alla prima versione Lite di questo prodotto. In sostanza il primo smartphone non di fascia top ad avere il pennino da poter riporre all’interno dello smartphone. Scopriamo se è degno di questo nome e se vale la pena comprarlo.

LEGGI ANCHE: Recensioni Samsung

7.5

Confezione

La confezione di Note 10 Lite contiene al suo interno un alimentatore da 25W, un cavo USB-C/USB-C, l’accessorio per smontare le punte della S-Pen e un paio di cuffie stereo di media qualità. Purtroppo non troviamo le AKG dei top di gamma.

8.0

Costruzione ed Ergonomia

Note 10 Lite ha esattamente lo stesso design di altri smartphone Samsung provati di recente, come S10 Lite, A51 o A71. In tal senso è una buona scelta di uniformità, ma ammettiamo che probabilmente gli manca quel qualcosa in più che ha sempre fatto distinguere i Galaxy Note. Forse avremmo preferito un design più simile a Note10. Nel complesso però lo smartphone è molto maneggevole, grazie al profilo spiovente della parte posteriore. Non vi aspettate però materiali pregiati, visto che l’intero smartphone è realizzato in plastica. Questo aiuta a contenere il peso, che comunque non è certo ridotto, essendo di ben 199 grammi. Non c’è resistenza a polvere e acqua.

8.0

Hardware

È indubbiamente curiosa la scelta del processore, ovvero l’Exynos 9810 octa core da 2,7 GHz, lo stesso che veniva utilizzato anche il Galaxy Note 9. Si tratta quindi a tutti gli effetti di un processore top di gamma, ma non comprendiamo davvero la scelta di usare questo componente invece del più apprezzato Snapdragon 855 utilizzato su S10 Lite. In ogni caso le performance sono ottime, in accoppiata con il processore grafico Mali-G72 MP18 e 6 GB di RAM. La memoria interna è da 128 GB in tecnologia UFS 2.1. Questa è espandibile utilizzando una memoria microSD che però occuperà uno dei due slot per le nanoSIM. Buona la connettività: LTE fino a 600 Mbps, chip NFC, Bluetooth 5.0 e Wi-Fi ac. È presente per fortuna il jack audio, ma è assente invece la radio FM. Sotto al display troviamo un lettore di impronte digitali ottico sufficientemente veloce, mentre se vorrete potrete anche sfruttare la fotocamera frontale per lo sblocco 2D, rinunciando ovviamente ad un po’ di sicurezza. Lo speaker è mono ed ha una buona qualità.

Rispetto alla concorrenza questo Note 10 Lite è indubbiamente interessante prima di tutto per la sua S Pen Bluetooth, che è riposta all’interno dello smartphone dove si ricarica. La penna è sostanzialmente identica (o quasi) rispetto agli altri smartphone e ha un tasto per attivare varie funzioni

SCHEDA: Samsung Galaxy Note 10 Lite

8.0

Fotocamera

Note 10 Lite è dotato di un sistema di tre fotocamere. Sono tutte da 12 megapixel: la principale è una ƒ/1.7 stabilizzata otticamente, supportata da uno zoom 2x ƒ/2.4 (sempre stabilizzato) e da un grandangolo ƒ/2.2 . Le fotocamere hanno mostrato sostanzialmente in ogni occasione di saper soddisfare le nostre aspettative. Non è un comparto da top di gamma, ma adempie più che tranquillamente alle aspettative di un medio gamma 2020. La gestione della luce è buona (si difende anche quando la luce è molto forte) e così anche la gestione dei colori e dei dettagli. Con meno luce si nota un calo più significativo della qualità, ma utilizzando la modalità notturna si ovvia abbastanza rapidamente a questi limiti. Le immagini vengono decisamente più definite e assolutamente utilizzabili: anche quelle scattate in modalità grandangolare beneficiano sensibilmente di questa modalità. Bene anche la fotocamera frontale da 32 megapixel ƒ/2.2 di qualità decisamente superiore alla media degli smartphone attuali. È poi possibile scattare in modalità ritratto sia con il sensore principale che con quello frontale.

I video si possono registrare in 4K a 60 fps: la qualità è veramente notevole ma la stabilizzazione è quasi assente. Quella ottica non basta per realizzare video stabili. Meglio scendere al FullHD/60fps o utilizzare la modalità stabilizzata a 30fps che con un po’ di perdita di qualità in più realizza immagini decisamente più stabili.

9.0

Display

Lo schermo da 6,7 pollici è lo stesso ottimo pannello che avevamo già visto su S10 Lite. Si tratta di uno schermo SuperAMOLED a risoluzione 1080 x 2400 pixel. La luminosità è molto alta e le due impostazioni del menù del Display permettono di scegliere fra uno schermo più vivo e colorato e uno più realistico. Lo schermo è poi particolarmente spettacolare perché copre quasi la totalità della superficie frontale dello smartphone. La fotocamera frontale è incastonata in un piccolo foro nella parte superiore ed è un elemento che non disturba affatto nel quotidiano.

9.0

Software

Samsung Galaxy Note 10 Lite viene lanciato sul mercato aggiornato ad Android 10 con le patch di sicurezza di gennaio 2020 nel momento in cui scriviamo questa recensione. Il tutto è pesantemente personalizzato con la One UI 2.0 di Samsung. Questa interfaccia aggiunge moltissime funzioni non native di Android. Abbiamo le nuove (ottime) gesture di navigazione, Samsung Pay, l’integrazione più profonda con Microsoft Windows, la registrazione dello schermo e anche una nuova apprezzatissima modalità concentrazione, che renderà impossibile da avviare le app che ci distraggono di più.

Non manca il tasto Bixby, che è possibile rimappare con poca fatica nel più classico tasto di spegnimento. Infine abbiamo anche la visualizzazione pop-up che integra nelle bolle le notifiche che riceverete e la possibilità di sdoppiare le app. Non possiamo però non parlare anche della S Pen. Se estratta a schermo spento permette di prendere appunti al volo, mentre una volta che il telefono viene sbloccato le sue funzionalità si moltiplicano. Può essere usata come telecomando Bluetooth con anche delle scorciatoie specifiche in alcune app (come nella fotocamera, dove risultano comode per cambiare modalità e scattare anche da lontano). Si possono prendere screenshot a parti di schermo e poi scriverci sopra, oppure trasformale in GIF. Infine, per puro sfizio, potrete anche disegnare sul volto delle persone come effetto AR. E il tutto, nonostante la CPU meno interessante rispetto a S10 Lite rimane molto fluido in ogni circostanza.

7.5

Autonomia

La batteria all’interno di questo Galaxy Note 10 Lite è una corposa 4.500 mAh. L’autonomia è buona, ma non arriva ai livello di un Note10+ e neanche di un S10 Lite. Si posiziona nella fascia degli smartphone che riesce ad arrivare quasi sempre a fine serata con una carica singola, ma non in quelli in cui l’utilizzo è davvero massimo. In quel caso potrete però risolvere rapidamente con la ricarica rapida da 25W. Non c’è però la ricarica wireless.

7.0

Prezzo

Samsung Galaxy Note 10 Lite viene venduto ufficialmente in Italia a 629€, un prezzo da medio-top di gamma, ma vicino allo street price di Note 10, ancora però ampiamente inferiore a quello di Note 10+. Le offerte online comunque già non mancano. Noi l’abbiamo preso su ePRICE che lo propone a 570€. Controllate il box a seguire perché non si aggiornerà in automatico al cambio di prezzo.

Tutte le migliori offerte per Note 10 Lite

Foto

Giudizio Finale

Samsung Galaxy Note 10 Lite

8.2

Samsung Galaxy Note 10 Lite

Lo smartphone è buono, indubbiamente. Lo schermo è ottimo, le fotocamere sono sopra la media e il software è ricchissimo. A (quasi) parità di prezzo però S10 Lite fa meglio. Perché scegliere allora Note 10 Lite? La risposta è nel nome: la sua penna. Se vi piacciono le funzioni della S Pen e volete risparmiare qualcosa ecco il prodotto che cercavate.

di Emanuele Cisotti
Pro
  • La S Pen è proprio lei!
  • Bello schermo
  • Software completo
  • Ritorna il jack audio
Contro
  • Non lo si compra per l'autonomia
  • Exynos invece di Snapdragon
  • Scocca solo in plastica
  • Non impermeabile

Su alcuni dei link inseriti in questa pagina AndroidWorld ha un’affiliazione ed ottiene una percentuale dei ricavi, tale affiliazione non fa variare il prezzo del prodotto acquistato.