7.8

Recensione Samsung Galaxy A80: il selfie-camera phone (foto e video)

Emanuele Cisotti




Recensione Samsung Galaxy A80

Arriva, dopo qualche mese di attesa, anche il top della gamma intermedia di Samsung. Parliamo di Galaxy A80 con la sua già famosa fotocamera ribaltabile. Scopriamo cosa c’è di interessante, o meno, in questo smartphone.

LEGGI ANCHE: Recensioni Samsung

7.0

Confezione

Samsung fornisce assieme al suo Galaxy A80 un alimentatore da 25W, un paio di cuffie in-ear con connettore USB-C e il cavo USB-C/USB-C. Ottimo che l’azienda si sia finalmente convertita del tutto a questo standard, peccato però l’assenza di un adattatore per le cuffie e dei gommini per i vari padiglioni auricolari.

7.5

Costruzione ed Ergonomia

Samsung Galaxy A80 ha un design abbastanza interessante perché palesemente diverso da praticamente ogni smartphone in commercio. È immediatamente riconoscibile, ma non lascia intendere ad un primo sguardo della presenza di un (doppio) motore per far ribaltare la fotocamera.

Ancora prima di parlare del sistema meccanico bisogna scontrarsi con il fatto che Galaxy A80 è uno smartphone grande, spesso e sopratutto molto pesante. I 220 grammi di peso si fanno sentire e tornare ad utilizzare uno smartphone sotto i 200 grammi diventa rapidamente un sollievo. Non è un difetto insormontabile e ovviamente ci si può abituare anche a questo, ma bisogna essere disposti ad utilizzare uno smartphone pesante.

Il sistema meccanico sembra ben costruito. Spinge la parte posteriore superiore verso l’alto e subito dopo fa ruotare di 180° l’intero blocco delle fotocamere. Toccandolo con le mani è possibile sentire un minimo di gioco, ma niente che trasmetta davvero sensazione di fragilità. Oltre al peso e alle dimensioni ci si dovrà però scontrare con un altro contrappasso: lo smartphone non è impermeabile. Accettabile per uno smartphone di fascia media.

8.0

Hardware

Questo smartphone ha un hardware di qualità per essere uno smartphone di fascia media. Abbiamo un processore Snapdragon 730 octa core da 2,2 GHz, ben 8 GB di RAM e 128 GB di memoria interna. La memoria però purtroppo non è espandibile: il carrellino estraibile ha lo spazio solo per due nanoSIM. La GPU è una Adreno 618. Buona la connettività: LTE fino a 800 Mbps, Wi-Fi ac dual band, Bluetooth 5.0 e NFC. Non manca neanche la radio FM. Manca invece il led di notifica e sopratutto manca il jack audio da 3,5 millimetri. È sparito (per fortuna) il tasto Bixby ed è scomparsa anche la capsula auricolare, sostituita da un display che vibra per trasmettere il suono. La qualità è sufficiente, ma non molto di più. Per lo sblocco abbiamo un lettore di impronte digitali sotto al display: mediamente preciso e abbastanza lento. Buono l’audio dallo speaker mono inferiore.

SCHEDA: Samsung Galaxy A80

8.5

Fotocamera

Il capitolo fotocamera di Galaxy A80 dovrebbe essere più semplice, vista la presenza di un solo blocco di fotocamere, e invece, come vedrete, è leggermente più complesso. Partiamo dalla scheda: abbiamo una fotocamera da 48 megapixel ƒ/2.0, una 8 megapixel ƒ/2.2 grandangolare e una fotocamera ToF 3D per il calcolo della profondità di campo. La fotocamera principale scatta di base a 12 megapixel, ma può scattare anche a 48, perdendo però gli automatismi dell’HDR. Si tratta di belle foto, in linea con quanto visto con gli ultimi Galaxy di fascia media e anche qualcosa in più. Al buio non tutte le foto sono esaltanti, ma l’ultima versione della modalità notte Samsung ci ha stupito, ed effettivamente gli scatti ne escono migliorati, avendo la pazienza di attendere qualche secondo a scatto. La fotocamera grandangolare è molto “spinta”, ma anche molto divertente. La fotocamera ToF funziona insieme alla fotocamera principale, realizzando eccellenti foto in modalità sfocatura. Non solo di persone, ma anche di oggetti, anche complessi come per esempio una staccionata.

Premete il tasto per ruotare la fotocamera e tutto questo “pacchetto” sarà a disposizione anche per i selfie. Purtroppo con qualche limite. Prima di tutto l’autofocus viene disattivato. Inspiegabilmente. Il fuoco fisso è perfetto per i selfie, ma non capiamo il senso della scelta. Di base poi lo scatto è un crop da meno di 8 megapixel (come sui Galaxy S10), ma potete ripristinare la corretta ampiezza scegliendo lo zoom intermedio, oppure puntare al selfie di gruppo con la fotocamera grandangolare. Purtroppo poi il flash non funziona (troppo potente?), ma entra il gioco il flash tramite display, comunque abbastanza potente e di tonalità più rosea. La qualità è quella già citata: ottima, decisamente una delle migliori in assoluto per gli amanti dei selfie.

Interessante anche il capitolo video. Non c’è stabilizzazione ottica ma c’è una prima stabilizzazione elettronica a 1080p/30fps, non però troppo incisiva, anche rispetto ai video in 4K/30fps. Sempre in Full HD, perdendo un po’ di definizione, si può attivare però un’ulteriore stabilizzazione elettronica decisamente più “potente”. In più potete anche utilizzare una nuova funzione di video con effetto sfocatura live, che funziona anche in modalità selfie. È decisamente ben fatto, seppur non possa davvero ingannare nel far credere di essere una sfocatura naturale. Durante la registrazione video è possibile poi passare dalla modalità classica a quella frontale senza interrompere il video, ma tornando alla modalità principale la messa a fuoco tendere ad andare un po’ nel pallone. Purtroppo non è possibile invece passare da classica a grandangolare senza interrompere il video.

8.5

Display

Samsung Galaxy A80 ha a disposizione uno schermo da 6,7 pollici SuperAMOLED e a risoluzione FullHD+ (1080 x 2400 pixel). Curiosa la forma allungata in 20:9. All’arrivo troverete un’eccellente pellicola protettiva, che però abbiamo scelto di rimuovere per condurre il nostro test. Abbiamo 2 modalità di utilizzo del display: quella Vivace è sicuramente più interessante per buona parte degli utenti. Presente anche un comodo always-on che ora si può anche avere solo toccando lo schermo e anche in orizzontale.

8.0

Software

Android 9.0 è alla base di questo smartphone con la personalizzazione One UI 1.1. Al momento della recensione abbiamo le patch di maggio 2019. Fra le funzionalità più interessanti citiamo i temi, il tema scuro (chiamato modalità notte), una modalità facile, le gesture per arrivare alle notifiche e anche le “classiche” gesture di navigazione, che personalmente ritengo fra le peggiori in circolazione. Presente per fortuna una modalità ad una mano, quasi indispensabile per uno smartphone del genere. Tutto il sistema è fluido e semplice da utilizzare, come da perfetta tradizione Samsung sulla recente fascia media Galaxy A.

7.0

Autonomia

Nonostante dimensione e peso la batteria è da “soli” 3700 mAh. Questo probabilmente causa dello spazio occupato dal meccanismo della fotocamera. Con un utilizzo intenso purtroppo la batteria non vi basterà per una lunga giornata di lavoro. Per fortuna troviamo la ricarica rapida da 25W di Galaxy S10. Con un utilizzo medio invece riuscirete a compiere la giornata piena.

6.5

Prezzo

Samsung Galaxy A80 viene venduto in Italia a 679€, un prezzo adeguato per un buon medio gamma, ma che comunque inserisce lo smartphone in una fascia decisamente difficile, fatta di top di gamma ed ex top di gamma. Per fortuna il prezzo è già sceso e continuerà a scendere.

Tutte le offerte di Galaxy A80

Potete trovare Galaxy A80 su ePRICE a 540€. Controllate facendo click sul box sotto per eventuali variazioni di prezzo.

Benchmark

Foto

Giudizio Finale

Samsung Galaxy A80

7.8

Samsung Galaxy A80

Samsung Galaxy A80 è un prodotto atipico e che punta tutto ad una tipologia di utenza: chi utilizza molto la fotocamera frontale per selfie e video-selfie. Lo schermo è all'altezza del compito e in buona parte anche il software. I compromessi per batteria e peso però non sono per tutti.

di Emanuele Cisotti
Pro
  • Ottima selfie-camera
  • Motore della fotocamera scenico (e solido)
  • Molta RAM e memoria interna
  • Bel display
Contro
  • Pesante
  • Autonomia sottotono
  • No jack audio
  • Niente memoria espandibile

Su alcuni dei link inseriti in questa pagina AndroidWorld ha un’affiliazione ed ottiene una percentuale dei ricavi, tale affiliazione non fa variare il prezzo del prodotto acquistato.