7.8

Samsung Galaxy A6+, la recensione (foto e video)

Emanuele Cisotti




Recensione Samsung Galaxy A6+

Dopo aver provato la versione più compatta ed economica del nuovo medio gamma Samsung passiamo oggi a provare anche il modello più grande e costoso. Parliamo ovviamente del nuovo Samsung Galaxy A6+.

LEGGI ANCHE: Recensioni Samsung

Confezione

Classica confezione Samsung con alimentatore 5V/1.5A (un po’ poco!), un cavo USB/microUSB e un paio di cuffie stereo di tipologia classica.

8.0

Costruzione ed Ergonomia

Il design di questo Galaxy A6+ rimane identico a quello del modello più piccolo (che a sua volta è quasi identico a quello della precedente famiglia Galaxy J). Quello che cambia sono però le dimensioni che qui crescono e non di poco. Rimane interamente realizzato in metallo con delle bande plastiche che entrano prepotentemente nel design della scocca posteriore, anche se nella variante nera che abbiamo testato sono molto meni invasive rispetto al modello grigio. In mano lo smartphone è piacevole e i tasti fisici si raggiungono e si premono bene.

7.5

Hardware

Samsung Galaxy A6+ è dotato di un processore Snapdragon, al contrario del modello più piccolo che montava un Exynos. Si tratta per la precisione di uno Snapdragon 450 octa core da 1,8 GHz con GPU Adreno 506. Non certo una CPU di fascia medio-alta come si potrebbe pensare. La RAM è da 3 GB e la memoria interna è invece da 32 GB, espandibile tramite microSD e senza rinunciare al supporto della doppia SIM. Discreta la connettività: LTE fino a 300 Mbps, il Wi-Fi a/b/g/n a doppia banda, il Bluetooth 4.2, l’NFC e la radio FM. Lo smartphone non è poi dotato di led di notifica, mentre è invece sempre presente il jack audio da 3,5 millimetri. Lo speaker è nella media per la tipologia di prodotti ed è posizionato ancora sul fianco destro in alto, per non essere coperto quando si usa lo smartphone in orizzontale. Peccato per la vibrazione che è sempre poco decisa e un po’ troppo morbida.

SCHEDA: Samsung Galaxy A6+

7.5

Fotocamera

La fotocamera di Galaxy A6+ è sempre la 16 megapixel ƒ/1.7, adesso con l’aggiunta si una seconda 5 megapixel ƒ/1.9 utile per attivare l’effetto di sfocatura del soggetto in primo piano, che effettivamente viene eseguito con precisione e senza problemi di sorta. La velocità di scatto e la messa a fuoco sono buone per la categoria e si riescono sempre a fare foto gradevoli e anche luminose. Con meno luce le foto perdono di contrasto e intensità dei colori, ma rimangono comunque godibili, nonostante l’assenza della stabilizzazione nella fotocamera. Non ci sono molte modalità di scatto, ma troviamo comunque la modalità manuale (Pro), mentre non è presente l’HDR che ora è automatico e attivabile dalle impostazioni. Aumenta di risoluzione la fotocamera frontale che sale a 24 megapixel (sempre ƒ/1.9) e che permette adesso di fare foto migliori di quelle viste nel modello più piccolo. È poi sempre dotata di flash frontale. Entrambe le fotocamere possono registrare video in Full HD, di qualità discreta.

SAMPLE: Foto – Video

8.0

Display

Lo schermo di questo Galaxy A6+ è sicuramente uno dei suoi punti forti. Si tratta di un pannello da 6 pollici in formato 18:9 con risoluzione 2220 x 1080 pixel e tecnologia SuperAMOLED. La risoluzione è decisamente più alta di quella del modello più piccolo e si nota, anche se il pannello essendo più grande mostra comunque alcuni limiti essendo probabilmente ancora una volta PenTile. La luminosità è molto buona e la resa dei colori ci ha convinto. È comunque tarabile su 4 modalità differenti dalle impostazioni. Una grande novità rispetto al modello più piccolo più piccolo è la presenza dell’Always-On Display che permette di mostrare le notifiche anche sullo schermo bloccato.

8.0

Software

Non ci sono particolari novità sul software di Samsung Galaxy A6+ che monta Android 8.0 Oreo personalizzato con la Samsung Experience 9.0 preinstallata. Si tratta di un sistema estremamente completo e che farà la felicità sia degli utenti novizi che dei più esperti. Abbiamo l’aerea personale per proteggere i nostri dati, la modalità ad una mano, le gesture per la tenda delle notifiche (sulla home o sul lettore di impronte), la barra personalizzabile, l’audio musicale separato dal resto tramite Bluetooth, i temi e la possibilità di sdoppiare alcune app di messaggistica e social per essere utilizzate con due account. Infine non manca anche Samsung Pay. Le performance del sistema sono discrete e non si notano particolari lag o rallentamenti, ma non sono sicuramente le migliori in assoluto per quanto riguarda questa fascia di prezzo, visto anche il limite imposto dall’hardware.

8.0

Autonomia

La batteria è una 3500 mAh che alza ancora l’asticella dell’autonomia rispetto a Galaxy A6. Riusciamo infatti sempre a concludere una giornata intera con ancora un discreto residuo per iniziare quella successiva. Noi non siamo riusciti a completare due giorni pieni di autonomia ma con un utilizzo blando non è una missione impossibile. La ricarica con l’alimentatore in dotazione non è però delle più rapide.

7.0

Prezzo

Continua a crescere il prezzo di questo smartphone che arriva a 369€, un prezzo in linea con il mercato della fascia media, seppur in competizione con molti altri prodotti che vantano un hardware superiore a questo. Per fortuna le prime offerte già si affacciano sul web.

Acquisto

Noi abbiamo acquistato Galaxy A6+ su ePRICE che già lo vende a 308€ (che per inciso è il prezzo di lancio del modello inferiore). Vi consigliamo di tenere d’occhio il link a seguire per scoprire eventuali ribassi ulteriori:

Foto

Giudizio Finale

Samsung Galaxy A6+

7.8

Samsung Galaxy A6+

Samsung Galaxy A6+ è il perfetto smartphone Samsung di questa categoria. Vuole offrire un'esperienza d'uso di fascia alta, offrendo però un hardware da fascia media (e anche qualcosa sotto). Il prezzo non è contenuto e la concorrenza è tanta, ma con qualche buona offerta vi porterete a casa uno smartphone con una buona fotocamera e uno schermo sopra la media.

di Emanuele Cisotti
Pro
  • Buone fotocamere
  • Display ampio e luminoso
  • Software completo
  • Supporto dual SIM
Contro
  • Niente led di notifica
  • Sblocco con il volto lento
  • Prezzo di lancio un po' alto
  • CPU non proprio prestante