Recensione Redmi Note 9T: 5G su due SIM ad un prezzo contenuto (foto e video)

Emanuele Cisotti
Emanuele Cisotti

Recensione Redmi Note 9T

Nuovo anno e nuova serie di smartphone Xiaomi in arrivo sul mercato. Parliamo ovviamente della famiglia 9T di Redmi. Partiamo oggi con l'appena presentato Redmi Note 9T, smartphone economico della famiglia Xiaomi.

PRO

  • Prezzo contenuto
  • 5G dual SIM
  • Schermo ampio e ad alta risoluzione
  • Jack audio ed NFC presenti

CONTRO

  • La scocca trattiene molto le impronte
  • Schermo non luminosissimo
  • Due fotocamere quasi inutili
  • Qualche pubblicità nelle app

Confezione

La confezione di questo Redmi contiene una custodia in silicone per proteggere lo smartphone, un cavo USB/USB-C e un alimentatore da 22.5W (anche se come vedremo la ricarica in realtà è un po' più lenta).

Costruzione ed Ergonomia

Redmi Note 9T è uno smartphone riconoscibilmente Xiaomi con il retro in plastica zigrinata interrotto da un cerchio che contiene un modulo fotografico leggermente sporgente (e tagliato come forma su due lati). Lo spessore di questo modulo è molto ridotto, anche se lo stesso non si può dire dell'intero smartphone, che misura 9,05 millimetri di spessore e ha un peso di 199 grammi. Come molti smartphone di questa generazione le dimensioni sono quindi importanti. In mano lo smartphone si tiene abbastanza bene, anche se la plastica tende ad accumulare un bel po' di impronte nel tempo.

Hardware

Lo smartphone Xiaomi ha a disposizione l'ultimo processore Mediatek Dimensity 800U octa core da 2,4 GHz. Questo potrebbe far storcere il naso a chi è appassionato di modding o chi vuole aggiornamenti sempre rapidi, ma è comunque una soluzione interessante perché permette di offrire a Redmi un processore dalle buone prestazioni e la connettività 5G in una fascia di prezzo estremamente contenuta. Il 5G sarà poi disponibile su entrambi gli alloggiamenti SIM. La GPU è una Mali G57 MC3 e abbiamo poi 4 GB di RAM LPDDR4X e 64 o 128 GB di memoria interna espandibile tramite microSD, andando però a rinunciare allo slot della seconda nanoSIM. La variante con meno memoria sarà dotato di memorie UFS 2.1, mentre quello più capiente avrà le più veloci UFS 2.2. Abbiamo poi il Wi-Fi ac, il Bluetooth 5.1 e per fortuna non manca neanche un chip NFC. In aggiunta abbiamo anche una porta ad infrarossi, il jack audio da 3,5 millimetri e per quanto riguarda gli sblocchi biometrici troviamo il lettore di impronte digitali sul fianco dello smartphone nel tasto di accensione. Non potentissimo l'audio, ma comunque stereo e con una qualità più che discreta. Soprattutto considerando la fascia di prezzo.

Fotocamera

Redmi Note 9T è dotato di tre fotocamere, anche se due sono quasi inutili. La principale però è una dignitosa 48 megapixel ƒ/1.8, supportata da due 2 megapixel ƒ/2.4 una per le macro e una per l'effetto bokeh. I risultati del sensore principale sono altalenanti. Abbiamo ottimi scatti in condizioni di luce eccellenti, ovvero molta luce ma senza fonti di illuminazione diretta all'interno dell'inquadratura. All'esterno la situazione per esempio è buona, ma non eccellente, con colori non perfetti, ma una discreta definizione. La messa a fuoco è discreta, ma anche questa non sempre perfetta. Con poca luce le immagini diventano più impastate e di notte la modalità notturna aiuta a recuperare un po' di zone di luce ma non molto di più. Peccato che l'HDR automatico si disattivi dopo ogni utilizzo della fotocamera e vada riattivato manualmente.

I video si possono registrare in 4K a 30fps. Le immagini sono molto nitide ma la stabilizzazione è praticamente inesistente e lo stesso vale anche per i filmati in Full HD a 60fps. Si devono registrare in Full HD a 30fps per avere dei filmati degni da utilizzare in ogni circostanza. La fotocamera frontale è una discreta 13 megapixel ƒ/2.3 più che sufficiente per qualche selfie sporadico, ma non molto di più.

Display

Il pannello di questo Redmi Note 9T è un 6,53 pollici di diagonale con risoluzione FullHD+ (1080 x 2340 pixel). È realizzato in tecnologia IPS ed è di buona fattura. La luminosità non altissima, ma ancora più che sufficiente per un utilizzo all'esterno. Il display è a 60 Hz e quindi ha una frequenza di aggiornamento "classica". Non supporta l'always-on display ma si riaccende alla ricezione di una notifica. Abbiamo poi riscontrato uno strano bug che fa diventare lo schermo più giallognolo nelle ore notturne, ma crediamo rientri nei problemi che ogni tanto succedono con il ripristino dei backup Google.

Software

Ovviamente anche questo smartphone Redmi è basato su Android 10 (in questo caso con le patch di novembre 2020) e personalizzato con l'ultima MIUI 12.0.1. Si tratta di una personalizzazione molto completa. Abbiamo infatti a grandi linee le stesse funzionalità dei top di gamma di Xiaomi. Abbiamo la possibilità di abilitare il drawer delle applicazioni, abbiamo i temi, l'opzione per velocizzare l'esecuzione dei videogiochi e la possibilità di ridurre le applicazioni in finestra. Non mancano le solite funzioni come le app clonate, ma purtroppo ritroviamo anche le pubblicità in alcuni menù, oltre a qualche app e gioco preinstallato di troppo. Poco male: indubbiamente è questo il prezzo da pagare per uno smartphone così economico. Il software in ogni caso scorre sempre fluido, più della controparte POCO provata qualche settimana fa.

Autonomia

Ormai gli smartphone Xiaomi di questa fascia sono una conferma e così anche per questo Redmi Note 9T è uno smartphone che per l'autonomia stupisce. Con i suoi 5.000 mAh due giorni di autonomia con un utilizzo medio non sono affatto impossibili. La ricarica è a 18W e questo garantisce tempi di ricarica relativamente contenuti. Se volete uno smartphone che non vi abbandoni prima di sera questo Note 9T potrebbe essere quello che cercavate.

Prezzo

Redmi Note 9T punta a diventare da subito lo smartphone 5G più economico sul mercato. Questo perché verrà lanciato il prossimo 25 gennaio su mi.com e nei Mi Store ad un prezzo promozionale di 239€. Questo prezzo rimarrà valido per 48 ore, dopodiché diventerà di 269€. La variante da 128 GB avrà un prezzo di 299€ e sarà disponibile anche con TIM.

Foto

Giudizio Finale

Redmi Note 9T

Questo Redmi Note 9T è un altro ottimo smartphone economico di Xiaomi. Indubbiamente il suo punto forte è quello di essere uno smartphone dual SIM 5G e di essere molto economico, attirando quindi un pubblico che vuole da subito non rimanere indietro su questo fronte.

Sommario

Confezione 7.5

Costruzione ed Ergonomia 7.5

Hardware 8

Fotocamera 7

Display 8

Software 8.5

Autonomia 8.5

Prezzo 8

Voto finale

Redmi Note 9T

Pro

  • Prezzo contenuto
  • 5G dual SIM
  • Schermo ampio e ad alta risoluzione
  • Jack audio ed NFC presenti

Contro

  • La scocca trattiene molto le impronte
  • Schermo non luminosissimo
  • Due fotocamere quasi inutili
  • Qualche pubblicità nelle app

Emanuele Cisotti
Emanuele Cisotti Vive nel mondo della telefonia dal Nokia 3210 e nel mondo di linux da Ubuntu 5.04. Se potesse vivrebbe anche in un mondo di Lego e in uno di musica elettronica.
Redmi Note 9T

Redmi Note 9T

  • Display 6,53" FHD+ / 1080 x 2340 PX
  • Fotocamera 48 MPX ƒ/1.8
  • Frontale 13 MPX ƒ/2.3
  • CPU octa 2.4 GHz
  • RAM 4 GB
  • Memoria Interna 64 / 128 GB Espandibile
  • Batteria 5000 mAh
  • Android 10

Commenta