Recensione RedMagic 7 Pro: il più potente

Emanuele Cisotti
Emanuele Cisotti

Recensione Redmagic 7 Pro

A poca distanza da Redmagic 7 la sussidiaria gaming di Nubia lancia sul mercato internazionale anche la sua variante Pro che spinge ancora più alto l'asticella delle prestazioni e dell'hardware spinto.

PRO

  • Potentissimo
  • Con il jack audio
  • Game Space OS sempre utile
  • Nessuna interruzione sul display

CONTRO

  • Software con margini di miglioramento
  • Fotocamere solo sufficienti
  • Parti del software mal tradotte
  • Fotocamera frontale molto scarsa

Confezione

Nella confezione di questo Redmagic 7 Pro troviamo un alimentatore da ben 65W, un cavo USB/USB-C e una cover protettiva trasparente per lo smartphone.

Costruzione ed Ergonomia

Redmagic 7 Pro è ovviamente uno smartphone che riconoscibilmente uno smartphone gaming. Questo vuol dire che il design è molto futuristico e nel caso specifico della variante da noi provata abbiamo un retro in vetro trasparente che lascia intravedere alcuni componenti interni, anche se principalmente l'effetto ha lo scopo di mostrare una grafica accattivante con delle stampe. Il profilo è in metallo e rispetto ai predecessori questo 7 Pro risulta un po' più squadrato nelle forme. È robusto e in mano trasmette una ottima sensazione di qualità, anche se il peso ammonta a ben 235 grammi. Non pochi.

Uno smartphone gaming non può che essere tale solo se dotato di tutte le ultime tecnologie dal punto di vista hardware. E questo Redmagic 7 Pro ovviamente non è da meno. Abbiamo l'ultimissimo processore Snapdragon 8 Gen 1 octa core da 4 nm, accoppiato a un GPU Adreno 730 e ad un secondo co-processore di Redmagic chiamato Red Core 1 che si occupa di gestire audio, illuminazione RGB e feedback aptico, lasciando al processore di Qualcomm più margine per pensare "al resto".

Abbiamo poi ben 16 GB di RAM LPDDR5 con 256 o 512 GB di memoria interna UFS 3.1. Decisamente difficile rimanere a corto di memoria. La connettività è poi al top: 5G, Wi-Fi 6E, Bluetooth 5.2, NFC e anche uscita video tramite la porta USB-C 3.1. Non manca neanche il connettore per le cuffie da 3,5 millimetri.

Tutta questa potenza è tenuta a bada dal sistema di raffreddamento ICE 9.0 di Redmagic che integra uno strato di grafite, un gel termico, un foglio di rame, uno strato di alluminio e una ventola capace di arrivare a 20.000 giri al minuto. Nelle sessioni di gioco anche prolungate lo smartphone non subisce mai l'effetto del thermal throttling mantenendo un ottimo bilanciamento fra prestazioni, autonomia e temperature.

Fotocamera

Il kit di fotocamere principali di questo Redmagic 7 Pro è lo stesso del suo fratello "minore". Abbiamo una 64 megapixel ƒ/1.8, una grandangolare da 8 megapixel ƒ/2.2 e una 2 megapixel macro ƒ/2.4. Si tratta di un set di fotocamere interessante, ma non certo sorprendente. Con buona luce si riescono a fare dei buoni scatti con una discreta gestione delle luci e dei colori. La grandangolare ha una risoluzione abbastanza limitata e nel complesso fatica a stupire. Con poca luce i sensori scattano foto buie e anche le varie modalità software non riescono a riabilitarla particolarmente.

Un capitolo a parte merita la fotocamera frontale da 16 megapixel sotto al display. Se, come vi diremo a breve, questa tecnologia sembra matura per poter mostrare un display "normale" anche sopra ad una fotocamera lo stesso non si può dire per i risultati di scatto, scadenti nella maggior parte dei casi. Le foto sono sbiadite in molti casi e in altre addirittura mosse. Da utilizzare solo in caso di estrema necessità.

I video si registrano fino all'8K anche se più ragionevolmente potrete fermarvi a 4K a 60fps con risultati sufficienti sulla qualità dell'immagine e della stabilizzazione.

Display

Lo schermo di questo Redmagic 7 Pro è indubbiamente uno dei suoi maggiori punti di forza. Abbiamo un pannello da 6,8 pollici con risoluzione FullHD+ 1080 x 2400 pixel, realizzato in tecnologia AMOLED e che supporta il refresh rate a 120 Hz. Un valore molto alto, ma inferiore ai 165 Hz del suo predecessore. Crediamo che questo succeda per la presenza della fotocamera sotto al display. Aumenta fino a 960 Hz invece il touch sampling per la risposta al tocco del display. Il tutto è protetto da Gorilla Glass 5 e con un supporto del 100% dello spazio colore DCI-P3.

L'effetto scenico dovuto all'assenza di interruzioni in questo display è notevole e siamo felici come un brand non mainstream come Redmagic sia stato il primo a realizzare una soluzione che davvero ci facesse dimenticare della presenza del sensore fotografico.

Software

Redmagic 7 Pro arriva sul mercato con Android 12 aggiornato con le patch di marzo 2022. Il tutto è personalizzato con l'interfaccia Redmagic OS 5.0. Non ci soffermeremo troppo sul software "classico" che non offre particolari spunti di interesse, se non per esempio la barra laterale o alcuni effetti luminosi di due strisce luminose sul retro che si possono attivare per certi eventi. Peccato per le traduzioni di alcune parti del software che anno dopo anno sono ancora lacunose.

La parte di gaming è sicuramente più interessante. Vi si può accedere utilizzando il tasto fisico e qui trovate tutti i giochi installati sullo smartphone pronti per essere avviati. Per ciascuno potrete andare a modificare alcune voci per scegliere in modo preciso e puntuale come sfruttare tutte le potenzialità dello smartphone. Una volta avviato il gioco avrete poi un ampia gamma di strumenti con cui divertirvi: potrete configurare i trigger virtuali sul dorso dello smartphone (con touch sampling a 500 Hz), prendere delle note rapide, aprire delle app in finestra, creare delle macro o aggiungere un mirino aggiuntivo molto comodo negli sparatutto. In termini di prestazioni ci sono poi tre valori di potenza che potrete "erogare" durante il gioco.

Autonomia

Redmagic 7 Pro è dotato di una batteria da 5.000 mAh, oltre il 10% più grande di quella del modello standard. Questo (e non solo) gli garantisce un'autonomia veramente ottima per uno smartphone in generale. Nonostante tutta la potenza a disposizione non è difficile superare "indenni" la gioranta piena di autonomia. Ovviamente giocare molto è un fattore critico per l'autonomia, ma come già detto questo Redmagic 7 Pro fa tutto il possibile per non compromettere nessun fattore. La ricarica è poi molto rapida a 65W, manca però quella wireless.

Prezzo

Redmagic 7 Pro ha un prezzo molto aggressivo: 679€ per la versione 16/256 e 759€ per quella 16/512. Con la concorrenza che latita questo Redmagic 7 Pro è sicuramente il miglior smartphone da gioco per rapporto qualità/prezzo.

Foto

Giudizio Finale

Redmagic 7 Pro

Redmagic 7 Pro, approfittanto anche un po' del vuoto lasciato dai concorrenti, è indubbiamente lo smartphone gaming migliore per rapporto qualità prezzo al momento. Peccato per le sbavature software, ma brava Redmagic a continuare a premere sull'acceleratore.

Sommario

Confezione 8

Costruzione ed Ergonomia 8.5

Hardware 9.5

Fotocamera 7

Display 9

Software 7.5

Autonomia 8

Prezzo 8

Voto finale

Redmagic 7 Pro

Pro

  • Potentissimo
  • Con il jack audio
  • Game Space OS sempre utile
  • Nessuna interruzione sul display

Contro

  • Software con margini di miglioramento
  • Fotocamere solo sufficienti
  • Parti del software mal tradotte
  • Fotocamera frontale molto scarsa

Emanuele Cisotti
Emanuele Cisotti Vive nel mondo della telefonia dal Nokia 3210 e nel mondo di linux da Ubuntu 5.04. Se potesse vivrebbe anche in un mondo di Lego e in uno di musica elettronica.
RedMagic 7 Pro

RedMagic 7 Pro

  • Display 6,8" FHD+ / 1080 x 2400 PX
  • Fotocamera 64 MPX ƒ/1.8
  • Frontale 16 MPX
  • CPU octa 3 GHz
  • RAM 16 GB
  • Memoria Interna 256 / 512 GB Espandibile
  • Batteria 5000 mAh
  • Android 12
Mostra i commenti