8.3

Recensione RedMagic 6: il gaming phone “economico” (di nuovo) (foto e video)

Emanuele Cisotti -




Recensione RedMagic 6

Non sono molte le aziende che investono con costanza nel mondo del mobile gaming, ma fra queste c’è sicuramente RedMagic, sussidiaria di Nubia, che con la sua linea di smartphone ha da qualche anno monopolizzato la parte più economica del mondo dei gaming phone. Scopriamo oggi l’ultimo arrivato: RedMagic 6.

LEGGI ANCHE: Recensioni gaming phone

6.5

Confezione

Nella confezione troviamo il cavo USB-C/USB-C e un alimentatore da 30W (purtroppo non quello da 66W). Non sono incluse le cuffie o una cover protettiva.

8.5

Costruzione ed Ergonomia

Dal punto di vista del design RedMagic 6 è sicuramente ancora uno smartphone “diverso”, ma sicuramente è uno dei più “bilanciati” se si pensa all’attuale mercato degli smartphone gaming. Il profilo è in metallo opaco, mentre sul retro troviamo una scocca in vetro leggermente curvo sui lati. Sicuramente apprezzabile l’aver integrato quasi del tutto lo spessore delle fotocamere nella scocca stessa. La grafica all’interno della scocca è sicuramente quella che maggiormente tradisce lo spirito gaming dello smartphone, con linee nette e disegni geometrici. Al centro capeggia la scritta RedMagic, mentre in basso troviamo il logo dell’azienda. Ci sono anche due piccole strisce led e anche una scritta Tencent Games, che non sarà presente sulla variante europea. Dimensioni e peso non sono però ovviamente contenuti, come immaginabile. Parliamo di uno smartphone dallo spessore di 9,7 millimetri e un peso di ben 220 grammi.

9.5

Hardware

Anche quest’anno troviamo ovviamente l’ultimo processore Snapdragon all’interno di questo RedMagic. Parliamo in questo caso dello Snapdragon 888 octa core da 2,84 GHz con GPU Adreno 660, accoppiato con 12 GB di RAM LPDDR5 e 128 GB di memoria interna UFS 3.1. Anche in questo caso memoria molto veloce, ma non espandibile. Ottima la connettività: supporto al 5G Sub6, Wi-Fi 6E (lo standard più veloce esistente) e Bluetooth 5.1. Presente anche l’NFC (anche se non nel nostro modello di test). Il lettore all’interno del display è veloce e preciso e non manca il jack audio: grazie RedMagic. L’audio è stereo e fornito dallo speaker inferiore e dalla capsula auricolare. Peccato che non siano entrambi frontali, ma buono comunque il volume raggiunto. All’interno dello smartphone abbiamo un sistema unico di dissipazione chiamato ICE6 Cooling System che integra una ventola attiva, una camera di vapore e uno strato di grafite: il tutto per mantenere le temperature contenute e le prestazioni al massimo. Sul lato lungo troviamo poi due trigger dorsali, ovvero due tasti aggiuntivi mappabili all’interno dei giochi per poterli sfruttare a piacimento. Una bella comodità rispetto ai vostri avversari nei giochi online.

SCHEDA: RedMagic 6

7.0

Fotocamera

Non sembrano esserci particolari novità nel campo fotografico dove troviamo ancora una volta una 64 megapixel ƒ/1.8 e una 8 megapixel ƒ/2.2 grandangolare. A supporto presente anche una lente da 2 megapixel ƒ/2.4 per la modalità ritratto. Le foto in condizioni di luce ottimale sono eccellenti, con un buon dettaglio e colori ben tarati. Non così perfette quelle in cui entrano forti fonti luminose nell’inquadratura (sì anche il cielo) dove il software sembra faticare un po’ di più a “fare la cosa giusta” perdendo qualche punto sul contrasto e il bilanciamento dei toni. Con poca luce e al buio invece la situazione è decisamente poco emozionante e anche la modalità notturna non sembra bastare a risollevare le sorti, anche se comunque vi aiuterà quantomeno ad avere foto più riutilizzabili. Assurdo che anche su questo RedMagic 6 la fotocamera grandangolare sia disponibile solo nella modalità Pro, mentre siano proposti ben 3 livelli di zoom (tutti digitali). Appena sufficienti i selfie dalla fotocamera frontale da 8 megapixel ƒ/2.0.

I video possono essere registrati in 4K a 60fps, ma solo con l’apposita modalità stabilizzata (in 4K a 30fps) possiamo davvero avere dei filmati davvero godibili. La qualità è discreta, ma anche qui la gestione della luce non è perfetta. La fotocamera frontale può registrare video solo in Full HD.

9.0

Display

RedMagic 6 ha a disposizione un enorme 6,8 pollici in tecnologia AMOLED come display. Lo schermo ha una risoluzione FullHD+ (1080 x 2400 pixel). Si tratta di un ottimo display che può vantare un refresh rate da record: 165 Hz. Dalle impostazioni è possibile comunque attivare un automatismo che farà il passaggio automatico fra vari valori intermedi partendo da 30 Hz. Il touch sampling è invece di 500 Hz. Lo schermo è poi HDR10 e supporta al 100% lo spazio colore DCI-P3. La luminosità massima di picco non è però altissima: 630 nits. Si tratta però come detto solo di picco e vi confermiamo che nell’utilizzo quotidiano la luminosità è assolutamente più che sufficiente, anche all’esterno.

7.5

Software

Ovviamente RedMagic ha personalizzato il suo software con l’interfaccia personalizzata RedMagic OS 4. Si tratta di una personalizzazione abbastanza invasiva dal punto di vista estetico, ma non troppo dal punto di vista funzionale, benché ci siano comunque un bel po’ di funzioni aggiuntive integrate. Peccato solo per una serie di traduzioni veramente fatte male o del tutto assenti. Abbiamo vari tipi di gesture e la possibilità di avere una barra laterale per delle scorciatoie rapide. Peccato per il Widevine L3 che limita lo streaming video a risoluzioni inferiori all’HD. Le impostazioni più interessanti sono comunque quelle relative al mondo del gaming, dove potrete gestire il funzionamento della ventola o i colori e l’attivazione dei led RGB (anche il logo si accenderà di rosso se vorrete).

Durante la sessione di gioco potrete attivare un pannello laterale (se avete attivato la modalità gioco facendo scorrere l’interruttore fisico rosso). Da qui potrete gestire varie funzionalità, come variare la luminosità dello schermo o cambiare il refresh rate, ma non solo. Sempre da qui potrete configurare i trigger touch, attivare la registrazione delle clip con un semplice tocco o includere un indicatore degli fps in tempo reale. C’è anche una funzione per mettere il gioco in finestra, molto comodo se volete tenere il gioco aperto ma siete in attesa. Potrete poi impostare delle macro, invertire i colori (comodo se volete notare oggetti lontani nascosti nel gioco). Infine c’è anche una modalità di vibrazione 4D che funziona solo in alcuni giochi (e non abbiamo trovato particolarmente convincente).

8.0

Autonomia

La batteria è una corposa 5.050 mAh che garantisce una buona autonomia. Non un battery phone in assoluto e nel complesso l’autonomia dipende molto anche dalla frequenza di aggiornamento che si sceglie, ma comunque più che sufficiente per qualsiasi giornata di utilizzo. Presente la ricarica rapida a ben 66W con l’alimentatore incluso nella confezione.

8.0

Prezzo

Il prezzo di questo RedMagic è sicuramente il primo motivo per cui avvicinarsi a lui. RedMagic 6 ha infatti un prezzo di 599€ con disponibilità dal 15 di aprile. Un prezzo veramente allettante per uno smartphone che è sì un gaming phone, ma che può comunque essere anche un buon compagno di utilizzo quotidiano.

Foto

Giudizio Finale

RedMagic 6

8.3

RedMagic 6

RedMagic 6 è anche per quest'anno forse il più economico smartphone specificatamente pensato per il gaming. E non è solo un modo di dire: abbiamo la ventilazione attiva, un nuovo sistema di dissipazione, i classici trigger touch e un software per sfruttare varie possibilità durante il gioco. Peccato per le fotocamere e per quelle traduzioni lasciate a sé stesse.

di Emanuele Cisotti
Pro
  • Buon prezzo
  • Potente
  • Ottimi sistemi di raffreddamento
  • Schermo a 165Hz
Contro
  • Software con margini di miglioramento
  • Fotocamere solo sufficienti
  • Parti del software mal tradotte
  • In automatico niente fotocamera grandangolare
RedMagic 6

RedMagic 6

  • CPU
    octa 2.84 GHz
  • Display
    6,8" FHD+ / 1080 x 2400 px
  • RAM
    12 GB
  • Frontale
    8 Mpx ƒ/2.0
  • Fotocamera
    64 Mpx ƒ/1.8
  • Batteria
    5070 mAh

Su alcuni dei link inseriti in questa pagina AndroidWorld ha un’affiliazione ed ottiene una percentuale dei ricavi, tale affiliazione non fa variare il prezzo del prodotto acquistato.