Recensione Samsung Galaxy Z Flip 3

Emanuele Cisotti
Emanuele Cisotti

Recensione Samsung Galaxy Z Flip 3

A due anni dal lancio del suo primo smartphone pieghevole Samsung lancia sul mercato uno Z Flip 3 che ha un solo scopo: diventare popolare. Almeno nell'impopolare fascia degli smartphone premium. Scopriamo cosa ci riserva questo "piccolo" nuovo smartphone di lusso.

PRO

  • Ottimo hardware
  • Cerniera ancora più robusta
  • Prezzo ribassato
  • Resistente all'acqua

CONTRO

  • Memoria non espandibile
  • La gestione delle foto con lo schermo esterno è carente
  • Lo schermo esterno poteva essere ancora più grande

Confezione

La confezione di questo smartphone è veramente ridotta all'osso e proprio come per gli altri smartphone premium dell'azienda nell'ultimo anno troviamo al suo interno solo un cavo USB-C/USB-C.

Costruzione ed Ergonomia

Samsung Galaxy Z Flip 3 è uno smartphone che si compra prima di tutto per come appare. Perché è uno smartphone moderno, elegante e nelle nuove colorazioni bi-color anche simpatico. Chiuso è un prodotto ricercato e raffinato, mentre aperto è un "classico" smartphone, ma comunque dai materiali pregiati e con un design molto pulito.

Lo smartphone è realizzato in alluminio e le scocche sono in vetro Gorilla Glass Victus. In mano abbiamo un peso di soli 183 grammi e nonostante da chiuso sia ovviamente più spesso della media (17mm) è comunque più comodo di uno smartphone tradizionale in tasca e ancora di più in borse, borsette o tracolla di vario tipo.

Il suo vetro satinato poi gli stramette una sensazione di raffinatezza notevole: è facile che vi perderete a farlo scivolare fra le dita come un passatempo.

In più il lavoro ingegneristico all'interno è stato notevole: lo smartphone è IPX8. Questo livello di resistenza all'acqua è stato possibile grazie all'impermeabilizzazione dei componenti interni. È presente anche la piccola spazzola interna che spinge fuori eventuale sporco che dovesse insinuarsi nella cerniera. La cerniera è stata poi rinforzata e ora è possibile tenere aperto lo smartphone a più angolazioni (con anche quasi nessun pericolo di ribaltamento).

Hardware

Ancora una volta Z Flip 3 è uno smartphone top di gamma. Abbiamo un processore Qualcomm Snapdragon 888 octa core da 2,84 GHz, una GPU Adreno 660, 8 GB di RAM e 128 o 256 GB di memoria interna UFS 3.1. Anche qui purtroppo non è disponibile nessun alloggiamento per espandere la memoria, ma lo slot estraibile permette di includere due nanoSIM. Rimane la possibilità di utilizzare lo smartphone in modalità dual SIM anche usando una eSIM.

Ottima la connettività: 5G, Wi-Fi 6, Bluetooth 5.1 e NFC. Non c'è purtroppo l'uscita video, ma c'è comunque l'audio stereo che è ancora migliorato ed è inaspettatamente buono per uno smartphone di queste dimensioni. Il lettore di impronte digitali sul lato destro è incastonato nel tasto di accensione e funziona a dovere.

Le prestazioni sono decisamente ottime, anche se tende leggermente a scalde durante le sessioni di utilizzo prolungato (come in parte anche il suo predecessore).

Fotocamera

Il sistema di fotocamere di questo Z Flip 3 non ha subito particolari aggiornamenti. Abbiamo una 12 megapixel ƒ/1.8 stabilizzata otticamente e una 12 megapixel ƒ/2.2 grandangolare. Nessuna fotocamera zoom neanche quest'anno. I risultati delle foto scattate da questo smartphone sono di eccellente qualità per un buon smartphone top di gamma, ma non si può negare che nel 2021 vari smartphone abbiano alzato l'asticella. Difficile rimanere delusi dalle foto scattate da questo pieghevole, ma se siete impallinati di fotografia non è qui che troverete il meglio.

Confermiamo comunque che le foto sono più che buone in ogni modalità: notturna, ritratto o grandangolo. Sufficienti i selfie con la fotocamera interna da 10 megapixel che però si sporca facilmente. Meglio scattarsi foto ricordo utilizzando la fotocamera principale a smartphone chiuso sfruttando lo schermo esterno come mirino. Peccato per l'assurda scelta di permettere solo foto quadrate in questa modalità: questo vi permette di avere un'anteprima più chiara di quello che scatterete dal mirino, ma tenendo conto della lunghezza del braccio sarebbe anche andato bene ritagliare ciò che veniva mostrato nel mirino e mostrare delle bande nere, pur di poter scattare foto rettangolari. Stessa cosa anche per i video.

Tutte le fotocamere possono fare video in 4K a 60fps e i risultati sono come sempre da buon Samsung. Bisogna però scendere di framerate o risoluzione per avere dei video davvero stabili. Su questo gli altri smartphone Samsung fanno indubbiamente meglio.

Sample video in 4K

Display

Lo schermo interno è da ben 6,7 pollici di diagonale e ha una risoluzione FullHD+ (1080 x 2400 pixel). Si fregia del nome di Dynamic AMOLED 2X perché ha ora un refresh rate dinamico fino a 120 Hz. Supporta ovviamente ancora una volta l'always on display.

Ma quello che davvero rende speciale questo smartphone e il suo display è il fatto di essere pieghevole. Ancora una volta la piega è lì, ben visibile, ma è solo sensibilità e abitudine personale apprezzarla, odiarla o semplicemente abituarcisi. Purtroppo non c'è una risposta univoca per tutti. Noi ci siamo abituati rapidamente, ma ogni tanto durante l'uso all'esterno abbiamo scelto di inclinarlo leggermente per leggere meglio il testo sulla piega. Niente di impegnativo, solo un riflesso che raccontiamo per descrivere l'effetto della piega.

Lo smartphone è coperto da una nuova pellicola ancora più resistente. Sospettiamo che nel nostro modello non fosse presente (giudicando da immagini pubblicate dai colleghi) e nonostante questo lo schermo sembrava già molto resistente.

Esternamente abbiamo poi un nuovo display da 1,9 pollici, molto più grande rispetto al precedente modello. Questo schermo ha una risoluzione di 260 x 512 pixel ed è sufficientemente grande per svolgere alcune operazioni a schermo chiuso, ma vi mentiremmo se vi dicessimo che l'esperienza d'uso è drasticamente cambiata.

Software

Samsung lancia sul mercato Z Flip 3 con Android 11 aggiornato alle patch di luglio 2021 e personalizzato con interfaccia One UI 3.1. Troviamo qui tutto il meglio del software Samsung, in termini di completezza e funzionalità. Rispetto ai suoi fratelli manca solo Samsung DeX e la possibilità di bloccare la barra sul lato come su Z Fold 3 (ma perché farlo su uno schermo così stretto?).

Abbiamo infatti le app doppie, la barra la terale, Samsung Pay e la possibilità di tenere più app aperte in contemporanea, anche in sovraimpressione. Il sistema è estremamente reattivo e non abbiamo notato mai rallentamenti di sorta.

Autonomia

La batteria di Z Flip 3 è da 3.300 mAh, non certo una quantità adeguata se lo si vede come uno smartphone premium. La ragione però è presto detta: in un telefono del genere lo spazio è ridotto al minimo e indubbiamente era molto difficile aspettarsi una batteria più capiente.

E l'autonomia? Beh in uno smartphone pieghevole dipende ancora di più dall'uso che ne fate. Perché se per ciascuna notifica che ricevere andrete ad aprire lo smartphone e a consultare il contenuto all'interno, in quel caso sarà difficile completare una giornata completa nel caso siate dei grandi utilizzatori dello smartphone. Altrimenti con un utilizzo medio si arriva comunque a fine giornata senza problemi.

La ricarica è a soli 15W, ma è comunque presente anche la ricarica wireless a 10W.

Prezzo

Uno dei punti chiave di questo smartphone è indubbiamente il prezzo. Da premium, ma comunque interessante. Parliamo di 1099€ per la variante da 128 GB e 1149€ per quella da 256 GB.

Sono cifre alte ma inferiori ad altri smartphone premium che non si piegano. Ed è qui che la battaglia inizia a farsi interessante e che utenti che finora hanno desitito per il prezzo potrebbero iniziare ad incuriosirsi.

Lo potete acquistare anche su Amazon che lo propone con il cariabatterie incluso.

Foto

Giudizio Finale

Samsung Galaxy Z Flip 3

Samsung Galaxy Z Flip 3 forse non è ancora uno smartphone per chiunque, ma è comunque il primo vero smartphone pieghevole che qualsiasi appassionato di smartphone dovrebbe provare. Bene per l'hardware e ottimo per l'impermeabilità. Ci sono ancora dei compromessi, ma il prezzo notevolmente ribassato rispetto allo scorso anno, in buona parte compensano.

Sommario

Confezione 5

Costruzione ed Ergonomia 9

Hardware 8.5

Fotocamera 7.5

Display 8.5

Software 9

Autonomia 7.5

Prezzo 7.5

Voto finale

Samsung Galaxy Z Flip 3

Pro

  • Ottimo hardware
  • Cerniera ancora più robusta
  • Prezzo ribassato
  • Resistente all'acqua

Contro

  • Memoria non espandibile
  • La gestione delle foto con lo schermo esterno è carente
  • Lo schermo esterno poteva essere ancora più grande

Emanuele Cisotti
Emanuele Cisotti Vive nel mondo della telefonia dal Nokia 3210 e nel mondo di linux da Ubuntu 5.04. Se potesse vivrebbe anche in un mondo di Lego e in uno di musica elettronica.
Samsung Galaxy Z Flip 3

Samsung Galaxy Z Flip 3

  • Display 6,7" FHD+ / 1080 x 2520 PX
  • Fotocamera 12 MPX ƒ/1.8
  • Frontale 10 MPX ƒ/2.4
  • CPU octa 2.84 GHz
  • RAM 8 GB
  • Memoria Interna 128 / 256 GB Espandibile
  • Batteria 3300 mAh
  • Android 11

Commenta