8.0

QNAP TAS-268, la recensione del NAS con Android (foto e video)

video Nicola Ligas -




Recensione QNAP TAS-268

QNAP è un brand piuttosto conosciuto nel mondo dei NAS, che ha all’attivo tante proposte diverse, e tra queste abbiamo avuto la possibilità di provare un modello abbastanza peculiare, dato che può vantare (anche) la presenza di Android al suo interno.

7.0

Confezione

Nessuna particolare sorpresa nella confezione, che racchiude il NAS (senza disco), un cavo ethernet, adattatore e telecomando per controllare la parte Android. Un cavo HDMI non avrebbe guastato, così come un disco in bundle.

QNAP TAS-268 -5

 

7.5

Hardware

Il processore che anima il TAS-268 è un ARM v7 dual-core a 1,1 GHz, accompagnato da 2 GB di RAM e 4 GB di memoria interna (per la parte Android ed il sistema operativo). Abbiamo poi due vani per HDD SATA da 3,5”, una porta gigabit Ethernet, 1 USB 3.0 davanti e 4 USB 2.0 sul retro, ed infine una uscita HDMI.

Sono specifiche abbastanza in linea con i NAS di questa fascia, ovvero non particolarmente esaltanti, soprattutto se rapportate ad altri box Android anche di prezzo inferiore. Il paragone sarebbe però fuori luogo, perché il dispositivo di QNAP è prima di tutto un NAS, e secondariamente un box multimediale; ma di questo parleremo dopo. Bonus però per la presenza di così tanti ingressi USB e soprattutto dell’uscita HDMI.

8.5

Software

L’interfaccia web di gestione del NAS è ben sviluppata, con un sistema a finestre da subito molto intuitivo, e con tanti applicativi disponibili, anche tramite lo store dell’azienda, da cui possono essere scaricati gratuitamente per arricchire l’esperienza d’uso.

Utilizzare il TAS-268 è quindi molto immediato, soprattutto per quanto riguarda la parte di archiviazione e condivisione dei file su rete locale. Il backup dei file è quindi molto semplice, anche per dispositivi Apple tramite Time Machine, ed i dati archiviati sul NAS sono subito accessibili tramite i file manager dei principali sistemi operativi desktop (ma non mancano anche le rispettive app Android, disponibili gratuitamente sul Play Store).

Potrete anche creare il vostro spazio cloud personalizzato, e grazie alle app dell’azienda, disponibili per desktop e dispositivi mobili, potrete sincronizzare i vostri file in qualsiasi momento, proprio come fareste con Dropbox e affini, a patto ovviamente che il NAS abbia accesso ad internet e non solo alla rete locale )in quest’ultimo caso potrete sincronizzarvi solo localmente appunto).

Presenti anche molteplici applicativi per creare il vostro server web personale, da Drupal a WordPress, passando poi per gestionali come PHPMyAdmin ed altri. Non mancano anche programmi per la gestione da browser di video e musica archiviati sul NAS, in grado di catalogare automaticamente i contenuti, e di un generatore di album fotografici, con i quali potrete creare il vostro archivio web di foto da condividere con chi volete.

Non mancano ovviamente un file manager ed anche un’app per scaricare file torrent, all’interno della quale potrete cercare contenuti grazie ad un meta-motore di ricerca che li andrà a scovare su varie fonti. Se comunque avete mai avuto a che fare con un NAS anche della concorrenza, Synology in particolare, vi troverete subito a casa, tanto che anche i nomi degli applicativi principali sono quasi identici.

Unica pecca: abbiamo riscontrato dei rari impuntamenti, con l’interfaccia di amministrazione web che non era disponibile o lo diventava solo dopo qualche tempo. Molto rari, e probabilmente risolvibili con un semplice update.

7.0

Software: Android

Collegando l’uscita HDMI del NAS ad un monitor / TV, vedrete però apparire Android. Si tratta della versione 4.4.4 KitKat, quindi non certo di ultimo grido, ma l’interfaccia è stata un minimo personalizzata per dare spazio a foto, musica e video, con le rispettive app di QNAP preinstallate, che potrete facilmente gestire tramite il telecomando incluso (queste stesse app possono essere installate su qualsiasi dispositivo Android, anche smartphone o tablet).

Lo scopo di Android su questo NAS è abbastanza chiaro: fornire una “finestra” per accedere rapidamente ai contenuti multimediali memorizzati al suo interno, eliminando possibili colli di bottiglia con la Wi-Fi, e collegando direttamente il NAS alla TV, sgravando in questo modo del tutto la rete, che resterà così libera. La riproduzione dei video arriva fino a 4K in H.265, ed il supporto nativo ai vari codec è abbastanza buono, anche se abbiamo visto box Android da 26€ fare ancora meglio in questo senso.

Questo per ribadire che se cercate un box multimediale, dovete guardare altrove, o rischiate di investire male i vostri soldi, tanto più che le performance generali della parte Android si assestano sui 15.000 punti AnTuTu, ovvero sufficienti per la riproduzione video, ma non certo per trasformare il NAS in una console Android, se è a quello che stavate pensando.

Ciò non toglie però che avere Android rappresenti comunque una freccia in più all’arco del TAS-268 che molti dei suoi concorrenti diretti non possono vantare, e che gli dà quindi un vantaggio in termini di flessibilità, funzioni ed immediatezza.

8.0

Prezzo

Il TAS-268 viene circa 200€, senza HDD, ed in fondo si tratta di un buon prezzo per un NAS di questo livello, a maggior ragione considerando anche la presenza di Android, che dona una spinta multimediale in più rispetto alla concorrenza. Non scambiatelo però per un box Android “evoluto”, perché questo è prima di tutto un NAS.

Foto

Giudizio Finale

QNAP TAS-268

8.0

QNAP TAS-268

Se cercate un NAS dal giusto prezzo, QNAP TAS-268 potrebbe essere la risposta, tanto più che può vantare un'interfaccia semplice e ricca di funzioni, che lo trasformerà facilmente nel vostro server personale. C'è anche un bonus: la presenza di Android, se collegate il NAS ad un monitor esterno. Utile per la riproduzione multimediale e poco più, è comunque una freccia in più al suo arco, ma attenzione al fatto che questo è prima di tutto un NAS, e solo (molto) secondariamente un dispositivo Android.

di Nicola Ligas
Pro
  • Interfaccia web semplice e potente
  • Tanti servizi e applicazioni
  • Uscita HDMI
  • Android
Contro
  • Un po' lento (e sonoro) in avvio / spegnimento
  • Interfaccia Android migliorabile
  • Prestazioni Android non esaltanti
  • Rari impuntamenti