Recensione POCO F4: uno smartphone concreto

Emanuele Cisotti
Emanuele Cisotti

Recensione POCO F4

POCO torna sul mercato con un nuovo smartphone completo ma al giusto prezzo. Fa forse un po' di confusione con i nomi: questo si chiama F4, quando c'era già F4 GT, ma questo non lo rende meno degno di attenzioni.

PRO

  • Veloce e potente
  • Display godibile sotto ogni aspetto
  • Ricarica velocissima
  • Resiste agli spruzzi

CONTRO

  • Memoria non espandibile
  • Niente jack audio
  • Non un campione di autonomia
  • Prezzo di lancio non stracciato

Confezione

All'interno della confezione troviamo un alimentatore da 65W, un cavo USB-C/USB e un adattatore da USB-C a jack da 3,5 millimetri. Purtroppo niente cover.

Costruzione ed Ergonomia

POCO F4 è uno smartphone estremamente semplice dal punto di vista del design. Per una volta ci ha colpito quasi più sulla parte frontale che sul retro. Questo perché sul retro abbiamo una soluzione abbastanza standard, con un modulo fotografico con due piccoli "gradini", il secondo del quale contiene le tre fotocamere, perché con tre fori di diverse dimensioni. Nel complesso comunque una piccolezza. Lo smartphone è comunque protetto da vetro e il frame dovrebbe essere in metallo. Il bordo squadrato e il frontale quasi simmetrico, come dicevamo, lo rendono comunque gradevole sulla parte frontale, dove sembra comunque un prodotto moderno e piacevole alla vista. Lo smartphone ha poi una certificazione IP53 che gli da una protezione minima contro polvere e acqua.

L'hardware di questo POCO F4 è indubbiamente degno di nota. Non ci sono componenti "altisonanti", ma c'è tutto quello che serve per renderlo uno smartphone valido per l'utilizzo quotidiano in qualsiasi circostanza. Abbiamo il processore Snapdragon 870 octa core da 3,2 GHz a 7nm, una GPU Adreno 650, 6 o 8 GB di RAM e rispettivamente 128 o 256 GB di memoria interna UFS 3.1. Indubbiamente è la versione più potente quella consiglieremmo fra le due. Abbiamo poi il 5G, il Wi-Fi 6, il chip NFC e anche l'emettitore ad infrarossi. Buono anche l'audio stereo, mentre peccato per l'assenza di un jack audio per le cuffie. Nel complesso quindi un hardware potente e completo quanto basta per buona parte dell'utenza.

Fotocamera

La fotocamera principale di questo POCO F4 è una 64 megapixel ƒ/1.8 con stabilizazzione ottica. Abbiamo poi una grandangolare da 8 megapixel ƒ/2.2 (120°), una 2 megapixel ƒ/2.4 macro e una frontale da 20 megapixel ƒ/2.5. Nel complesso gli scatti che ne risultano sono buoni, anche se non è impossibile avere qualche foto non perfettamente a fuoco (soprattutto con poca luce) con un bilanciamento della luce imperfetta. I compromessi di questa categoria. Meglio scattare una seconda foto se non siamo sicuri che la prima sia venuta perfetta. Si possono però comunque nel complesso realizzare degli scatti di qualità, anche dalla grandangolare, nonostante la sua risoluzione ridotta. I video si registrano in 4K anche a 60fps. La stabilizzazione è solo sufficiente (meglio scendere di framerate se pensate di fare video in movimento), ma la qualità del filmato è decisamente buona per la fascia di prezzo. Discreti nel complesso i selfie dalla fotocamera frontale.

Display

POCO F4 è dotato dello stesso pannello (o quasi) della sua variante GT. Abbiamo un display da 6,67 pollici con risoluzione di 1080 x 2400 pixel (FullHD+). Lo schermo è in tecnologia AMOLED con refresh rate a 120 Hz e touch sampling a 360 Hz. Lo schermo è protetto da un vetro Gorilla Glass 5 e supporta una luminosità di picco di 1.300 nits. Un bellissimo pannello, molto luminoso e contrastato che farà apprezzare in praticamente qualsiasi contesto.

Software

Lo smartphone POCO arriva sul mercato con Android 12 aggiornato con le patch di giugno 2022 e con la personalizzazione della MIUI 13. Il software è rapido nell'utilizzo quotidiano e rispetto agli smartphone di Xiaomi abbiamo il POCO Launcher preinstallato che aggiunge alcune opzioni di personalizzazioni nel drawer e sulla home.

Tra le funzionalità più interessanti troviamo la possibilità di aprire le app in finestra e un comodo menù laterale per accedere rapidamente alle app preferite. Abbiamo poi l'always-on personalizzabile, la notifica luminosa che riaccende i bordi dello schermo e la possibilità di creare un secondo spazio per dividere le app personali da quelle di lavoro.

Autonomia

La batteria da 4.500 mAh garantisce allo smartphone una discreta autonomia, anche se il risultato finale dipende moltissimo dal tipo di utilizzo. Con un utilizzo un po' più intenso infatti lo smartphone tende ad esaurire la sua batteria anche prima della giornata lavorativa. In quel caso vi viene in soccorso la velocissima ricarica rapida a 65W.

Prezzo

POCO F4 viene venduto a 399€ nella variante 6/128 e a 449€ in quella 8/256. Non sono prezzi stracciati, ma in un 2022 in cui tutti i prezzi crescono dobbiamo inevitabilmente conviverci. POCO F4 è un buon smartphone per chi cerca un prodotto bilanciato.

Foto

Giudizio Finale

POCO F4

POCO F4 è uno smartphone concreto, potente (anche nell'utilizzo prolungato), elegante, veloce e con un buon bilanciamento fra tutti i suoi componenti. Consigliato per chi non sa scegliere e non vuole riunciare troppo ad un fronte piuttosto che un altro.

Sommario

Confezione 7.5

Costruzione ed Ergonomia 8

Hardware 8.5

Fotocamera 7.5

Display 9

Software 8

Autonomia 7.5

Prezzo 7.5

Voto finale

POCO F4

Pro

  • Veloce e potente
  • Display godibile sotto ogni aspetto
  • Ricarica velocissima
  • Resiste agli spruzzi

Contro

  • Memoria non espandibile
  • Niente jack audio
  • Non un campione di autonomia
  • Prezzo di lancio non stracciato

Emanuele Cisotti
Emanuele Cisotti Vive nel mondo della telefonia dal Nokia 3210 e nel mondo di linux da Ubuntu 5.04. Se potesse vivrebbe anche in un mondo di Lego e in uno di musica elettronica.
POCO F4

POCO F4

  • Display 6,67" FHD+ / 1080 x 2400 PX
  • Fotocamera 64 MPX ƒ/1.8
  • Frontale 20 MPX ƒ/2.5
  • CPU octa 3.2 GHz
  • RAM 6 GB
  • Memoria Interna 128 GB Espandibile
  • Batteria 4500 mAh
  • Android 12
Mostra i commenti