8.7

Recensione POCO F3: poche storie, tanta concretezza (foto e video)

Emanuele Cisotti -




Recensione POCO F3

POCO ha da poco accelerato sulla realizzazione di nuovi modelli e oggi vi parliamo dell’attesissimo POCO F3, smartphone con hardware da top di gamma ad un prezzo estremamente concorrenziale. Scopriamolo nella nostra recensione completa.

LEGGI ANCHE: Recensioni POCO

8.0

Confezione

All’interno della confezione troviamo un alimentatore da 33W, un cavo USB/USB-C e una cover in silicone trasparente. Simpatici gli adesivi “POCO” di cui si viene omaggiati.

8.0

Costruzione ed Ergonomia

Dal punto di vista del design questo POCO F3 è indubbiamente uno smartphone molto gradevole, anche se cambia ancora una volta quello che abbiamo visto sui precedenti modelli dell’azienda, andando ad allinearsi di più con quanto troviamo nella famiglia di prodotti Redmi di Xiaomi. Il retro è lucido e trattiene abbastanza le impronte, ma ha l’indubbio vantaggio di essere realizzato in vetro. E si sente. Il profilo invece è in plastica, ma dal punto di vista di esperienza d’uso non sembra cambiare poi molto. Lo smartphone è indubbiamente di grandi dimensioni e usarlo con una sola mano è ovviamente difficile. Pesa 196 grammi, in media, e non ha certificazione contro l’acqua o la polvere.


9.0

Hardware

Come per tutti gli smartphone POCO serie F, anche questo F3 ha all’interno un hardware da vero top di gamma. Abbiamo una CPU Snapdragon 870 octa core, direttamente derivata dallo Snapdragon 865, con un clock però che arriva fino a 3,2 GHz. La GPU è una potente Adreno 650 e abbiamo poi 6 o 8 GB di RAM e 128 o 256 GB di memoria interna UFS 3.1. Purtroppo manca lo slot per l’espansione di memoria. Abbiamo infine la connettività 5G, il Wi-Fi 6, il Bluetooth 5.1 e il chip NFC per i pagamenti. Presente anche l’emettitore ad infrarossi sulla parte superiore, oltre che un ottimo sistema di audio stereo. L’unica vera mancanza in questo caso è probabilmente solo quella del jack audio da 3,5 millimetri. Peccato. Non manca invece il lettore di impronte digitali sul tasto di accensione a destra dello smartphone. Veloce e preciso. Le prestazioni di questo smartphone nel complesso sono eccellenti. Le differenze con uno Snapdragon 865 sono praticamente nulle, ma il rebrand del processore è dovuto probabilmente a una scelta di marketing. Poco male, perché questa CPU è una vera bomba. Anche POCO F3 ogni tanto, come altri prodotti Xiaomi, ha qualche imprecisione con il sensore di prossimità durante le chiamate (anche se meno presenti di altri modelli).

SCHEDA: POCO F3

8.0

Fotocamera

Ovviamente anche POCO F3 è dotato di tre fotocamere. Nessun sensore da 2 megapixel per fortuna, anche se la fotocamera da 5 megapixel macro ƒ/2.4 è comunque un po’ poco convincente e anche la grandangolare da 8 megapixel ƒ/2.2 è poco più che divertente, ma a risoluzione troppo bassa per una buona definizione. Tutt’altra cosa invece per la fotocamera principale da 48 megapixel ƒ/1.8 che realizza degli scatti veramente notevoli: un abisso rispetto a quanto visto con POCO F2 Pro. Gli scatti sono ben definiti, hanno un buon bilanciamento del colore e una messa a fuoco rapida. Anche con meno luce e al buio la fotocamera continua a difendersi e potete comunque tirare in ballo la modalità notturna che permette di avere immagini ancora più definite. Discreta la frontale da 20 megapixel ƒ/2.5 incastonata all’interno di un piccolo foro nel display.

I video si registrano in 4K a 30fps, oppure in Full HD, a 30fps dalla grandangolare e a 60fps dalla frontale. Non c’è una modalità per aumentare la stabilizzazione, ma il motivo è semplice: i video hanno già un’ottima stabilizzazione, anche nella modalità 4K. Ottimo! Bene anche la resa dei colori. Discreto l’audio anche se non sembra esserci un sistema software per ridurre il rumore del vento.

9.0

Display

Lo schermo è un ampio pannello da 6,67 pollici di diagonale realizzato con tecnologia AMOLED e che garantisce il pieno supporto all’HDR10+. La risoluzione è FullHD+ (1080 x 2400 pixel) e abbiamo anche la possibilità di aumentare il refresh rate a 120 Hz, andando comunque a sfruttarlo in modo automatico al giusto refresh rate in base all’utilizzo che se ne sta facendo. Presente un buon always-on, la funzione per riattivare lo schermo quando si solleva lo smartphone e un touch sampling a 360 Hz, garantendo quindi una risposta al tocco sempre fulminea. In molti ci avete chiesto di eventuali tinte errate nel pannello. Il nostro esemplare garantisce un’uniformità quasi perfetta. In molti non noterebbero mai la deviazione del colore.

8.5

Software

Ovviamente anche POCO F3 viene lanciato sul mercato con a bordo la MIUI 12.0, a sua volte basata su Android 11 (al momento con le patch di sicurezza di febbraio 2021). Un’interfaccia estremamente completa, seppur la più diversa da Android stock. Abbiamo un sacco di funzionalità utili come il turbo videogiochi, il secondo spazio per dividere il lavoro dalla vita privata, le app sdoppiate con due account, la possibilità di ridurre le app a “icone” in sovrimpressione e i “nuovi” Super Sfondi animati. In questo caso la MIUI è personalizzata con il POCO Launcher che aggiunge un “cassetto” delle app, divise all’interno per categoria e/o colore dell’icona. A noi piace come soluzione, ma nel caso è possibile sostituirlo con qualsiasi altro dal Play Store. POCO Launcher integra anche un pannello per modificare le icone. Ci sono un po’ di software preinstallati, ma è facile rimuoverli, così come è facile rimuovere la pubblicità in alcune app. Il prezzo da pagare per uno smartphone così economico. Non abbiamo però riscontrato nessun rallentamento durante l’utilizzo dello smartphone, se non sporadici lag nell’uscita da alcune app più pesanti.

8.0

Autonomia

La batteria di questo smartphone è una generosa (ma non gigantesca) 4.520 mAh, che garantisce circa una giornata piena di utilizzo anche con lo schermo impostato a 120 Hz. Un buon risultato, anche considerando che comunque è possibile caricarlo rapidamente a 33W con l’alimentatore in dotazione.

8.0

Prezzo

POCO F3 viene venduto a 349€ per la variante 6/128 e a 399€ per quella 8/256. Ovvio che con questa disparità la versione da consigliare è la seconda, ma è anche vero che al momento è possibile comprarlo a 299€ su eBay (fino al 22 aprile) con il codice PITMIFEST21. Un prezzo veramente imbattibile e che immaginiamo verrà riproposto anche in futuro.

Confronti

Tutti i confronti con altri smartphone:

Foto

Giudizio Finale

POCO F3

8.7

POCO F3

POCO F3 è ancora una volta un dispositivo eccezionale per il prezzo a cui viene venduto. Offre molto ad una cifra ridotta. Sì, ci sono dei compromessi, ma molti non peseranno davvero sull'utente finale.

di Emanuele Cisotti
Pro
  • Ottimo display
  • Buona autonomia
  • Hardware potente
  • Software completo
Contro
  • Memoria non espandibile
  • Niente jack audio
  • Dimensioni comunque generose
  • Fotocamere grandangolari e macro sottotono

Su alcuni dei link inseriti in questa pagina AndroidWorld ha un’affiliazione ed ottiene una percentuale dei ricavi, tale affiliazione non fa variare il prezzo del prodotto acquistato.