8.5

POCO F2 Pro, la recensione (foto e video)

Emanuele Cisotti -




Recensione POCO F2 Pro

Sono passati due anni dal precedente lancio di POCO (al tempo POCOPHONE). L’idea era quella di lanciare uno smartphone estremamente potente, pensato specificatamente per i gamer, ad un prezzo contenuto. Arriva oggi sul mercato la seconda versione di questo smartphone, un prodotto molto interessante e che, diciamocelo chiaramente, ha poco a che vedere con il dispositivo originale. Questa è la recensione di POCO F2 Pro.

LEGGI ANCHE: Recensioni Xiaomi

7.5

Confezione

Nella confezione nera di POCO F2 Pro (che comunque alla fine è pur sempre uno smartphone Xiaomi) troviamo una cover semi rigida trasparente per proteggere lo smartphone, un cavo USB/USB-C e un alimentatore da 30W. Non sono presenti cuffie in dotazione.

8.5

Costruzione ed Ergonomia

Dal punto di vista di design non c’è niente in comune con lo smartphone originale. Qui abbiamo una bella scocca in vetro opaco che incastona al suo interno un blocco delle fotocamere circolari con un effetto lucido a croce. Ci è piaciuta molto la finitura del vetro posteriore anche se trattiene le impronte più di altri smartphone che hanno adottato una soluzione simile nel 2020. Il profilo è in metallo lucido e ricorda quello di altri smartphone Xiaomi. Il dispositivo non è resistente ad acqua e polvere, ma è estremamente solido. Questo si traduce anche in una dimensione complessiva non contenuta e soprattutto in un peso di 219 grammi. Lo smartphone non è troppo scivoloso, ma non è uno di quelli che si utilizza senza problemi con una mano.



9.0

Hardware

Lo spirito di POCO è sicuramente quello di offrire il più possibile dal punto di vista di potenza pura, mantenendo i prezzi contenuti. Non poteva quindi non esserci all’interno di questo smartphone un processore Snapdragon 865 octa core da 2,84 GHz che porta in dote anche il processore grafico Adreno 650 e anche la connettività 5G, non indispensabile su un prodotto simile ma sicuramente una presenza gradita. Abbiamo poi 6 GB di RAM LPDDR4X e 128 GB di memoria interna UFS 3.1, purtroppo non espandibile. Esiste poi anche una versione con il doppio della memoria interna e 8 GB di RAM, in questo caso LPDDR5. Noi abbiamo provato però la prima versione.

Dal punto di vista della connettività abbiamo il Wi-Fi 6, il Bluetooth 5.1, il GPS a doppia frequenza e il chip NFC. Non manca poi l’emettitore ad infrarossi, un sistema di raffreddamento a camera di vapore e un ottimo sistema di feedback aptico, che restituisce una sensazione molto “fisica” quando si eseguono alcune operazioni con il telefono. Non manca infine il jack audio e il supporto alla doppia nanoSIM. L’audio è mono ed è adeguato, ma un po’ piatto e mancante di bassi. Per quanto riguarda gli sblocchi abbiamo un buon lettore di impronte digitali ottico integrato all’interno del display e anche lo sblocco 2D con la fotocamera che però sarà un po’ lento visto il meccanismo di apertura fisico, che richiede i suoi tempi.

SCHEDA: POCO F2 Pro

7.0

Fotocamera

POCO F2 Pro è dotato di un sistema a quadrupla fotocamera. Il sensore principale è una 64 megapixel ƒ/1.9 non stabilizzato, supportato da una fotocamera da 13 megapixel ƒ/2.4 grandangolare. Questa accoppiata offre quello che ci saremmo aspettati da uno smartphone di questa categoria, dove era abbastanza ovvio che la fotocamera non avrebbe potuto essere al pari di un top di gamma dal doppio del suo costo. Abbiamo immagini buone, a tratti molto buone con una illuminazione ottimale, mentre le immagini sono più che discrete quando la luce è imperfetta, soprattutto al chiuso. Non abbiamo mai avuto problemi particolari, ma meglio scattare due foto per essere sicuri di catturare esattamente l’immagine del vostro gatto che stavate cercando di ottenere. Le immagini appaiono un po’ piatte e mai troppo definite, ma sono comunque scatti buoni per un dispositivo di fascia media (cosa che questo smartphone è, per quanto riguarda la fotocamera). Con poca luce le immagini sono sufficienti solo con la modalità notturna, che purtroppo non si può utilizzare con la grandangolare. Simpatica la fotocamera macro da 5 megapixel ƒ/2.2 che realizza scatti suggestivi. Quasi inutile il sensore da 2 megapixel ƒ/2.4 per gli scatti bokeh.

In linea con quanto visto fin’ora anche la fotocamera frontale da 20 megapixel ƒ/2.2, così come anche la resa nei video, che possono essere registrati in 4K a 60fps. Si possono poi registrare con l’apposita funzione anche in 8K, oppure in Full HD in modalità super stabilizzata. Nel complesso i video sono buoni, ma la stabilizzazione soffre di più a 60fps, soprattutto in 4K. La modalità super stabilizzata è consigliata solo per video particolarmente mossi, mentre meglio usare il classico 4K/FullHD a 30fps per tutto il resto.

9.0

Display

POCO F2 Pro è dotato di un ampio display da 6,67″ con risoluzione FullHD+ 1080 x 2400 pixel. La tecnologia utilizzata è quella AMOLED che garantisce una luminosità molto alta, ottimi angoli di visioni e anche una resa cromatica sopra la media, se si sceglie l’opportuna voce dalle impostazioni. È possibile anche attivare fra tante una modalità intensa che solitamente è quella da noi preferita, ma che qui risulta veramente esagerata in termini di contrasto e saturazione. Meglio optare per una via di mezzo. Lo schermo supporta poi l’HDR10+ e un ben fatto e personalizzabile always-on display.  Lo schermo purtroppo non segue il trend attuale della frequenza di aggiornamento superiore ai 60 Hz. Non è qualcosa di cui si sentirà la mancanza, ma è comunque un motivo per guardare con interesse a prodotti più costosi. Uno dei punti forti di questo display è poi l’essere completamente senza interruzioni e con bordi molto ridotti. Un piacere per gli occhi.

8.5

Software

In questo smartphone Xiaomi troviamo ovviamente la MIUI, anche se al momento ancora alla versione 11. Arriverà poi anche l’ultima MIUI 12. Moltissime le opzioni che troviamo in questo software basato su Andoid 10 aggiornato con le patch di aprile. Abbiamo i temi, la possibilità di personalizzare la luce del led della fotocamera a scomparsa, una modalità gaming, la modalità ad una mano e la possibilità di attivare l’illuminazione dei bordi dello smartphone alla ricezione di una notifica. Non manca lo sblocco e il blocco con il doppio tocco, come il secondo spazio e la modalità scura. Rispetto agli altri smartphone Xiaomi qui viene attivato di base il cassetto delle applicazioni, con anche la divisione delle app per categoria o per colore delle icone. Peccato per le app preinstallate (che potete rimuovere) come anche le pubblicità in alcuni menù di sistema (anche queste removibili). Dopotutto ci deve sempre essere un altro tipo di costo da pagare se lo smartphone ha un prezzo di vendita così contenuto.

8.0

Autonomia

La batteria è una corposa 4.700 mAh che ovviamente incide anche sul peso finale dello smartphone. L’autonomia però è molto buona, anche grazie al nuovo processore Qualcomm e le ottimizzazioni della MIUI. Si riesce ad arrivare senza problemi alla fine di un’intera giornata lavorativa con un utilizzo intenso o portare quasi a conclusione due giorni con un utilizzo più blando. Abbiamo poi la ricarica da 30W che garantisce una ricarica totale in poco più di un’ora. Non c’è invece la ricarica wireless.

8.0

Prezzo

POCO F2 Pro ha un prezzo di 499€, veramente notevole per uno smartphone con processore Snapdragon 865. Indubbiamente 6/128 possono sembrare non tanti per un vero top di gamma e per avere il meglio ci vorranno 599€, una cifra comunque ancora molto buona per un prodotto di questo tipo. POCO F2 Pro è disponibile su Amazon per l’acquisto.

Foto

Giudizio Finale

POCO F2 Pro

8.5

POCO F2 Pro

POCO F2 Pro è un ottimo successore, non tanto nei numeri, quanto nel concetto. Lo smartphone Xiaomi va a segno in quasi tutti gli aspetti che davvero contano per la maggioranza degli utenti: design, display, autonomia, software e hardware. Lascia un po' il passo sul comparto fotografico (comunque molto migliorato e al passo con i migliori medio gamma 2020) e in alcune finezze che rendono gli smartphone più costosi davvero premium.

di Emanuele Cisotti
Pro
  • Ottimo display
  • Buona autonomia
  • Hardware potente
  • Software completo
Contro
  • Memoria non espandibile
  • Fotocamere solo da (buon) medio gamma
  • Audio mono (e un po' piatto)
  • Pesante
POCO F2 Pro

POCO F2 Pro

8.5

  • CPU
    octa 2.84 GHz
  • Display
    6,67" FHD+ / 1080 x 2400 px
  • RAM
    6 GB
  • Frontale
    20 Mpx ƒ/2.2
  • Fotocamera
    64 Mpx ƒ/1.9
  • Batteria
    4700 mAh

Su alcuni dei link inseriti in questa pagina AndroidWorld ha un’affiliazione ed ottiene una percentuale dei ricavi, tale affiliazione non fa variare il prezzo del prodotto acquistato.